OMEGA celebra i 60 anni di 007 con due nuovi orologi

Seamaster Diver 300M 60° anniversario di James Bond Canopus Gold

Immagine 1 di 6

   

“Il mio nome è Bond, James Bond” è sicuramente una delle frasi più celebri della storia del cinema e, perché no, anche della letteratura del XX secolo. Frase pronunciata dal mitico James Bond che fece il suo esordio cinematografico il 5 ottobre 1962. Sono passati 60 anni da quando fu pronunciata per la prima volta quella frase, e realizzati 25 film ispirati ai romanzi di Ian Fleming. Nel 1995 James Bond indossò, per la prima volta, un OMEGA nel film GoldenEye, segnando l’inizio di una collaborazione con la Manifattura che prosegue ancora oggi. Dopo James Bond interpretato da Pierce Brosnan nel 1995, è stato Daniel Craig a vestire i panni di 007 in cinque film. L’attore è stato ambasciatore OMEGA per tutto il periodo in cui ha ricoperto il ruolo ed è diventato pure un fan degli orologi della maison. Accanto a lui, anche Naomie Harris nel ruolo di Moneypenny è entrata a far parte della famiglia OMEGA,. Per chi non lo sapesse, fu la costumista premio Oscar Lindy Hemming, che lavorò a cinque film della serie di James Bond (da GoldenEye a Casino Royale), a proporre un OMEGA al polso di 007. Commentando la sua scelta del Seamaster affermò: «Ero convinta che il Comandante James Bond, uomo della marina, sommozzatore, distinto gentiluomo di mondo, dovesse indossare questo orologio». Del resto OMEGA aveva fornito più di 110’000 orologi a piloti, navigatori e soldati durante la Seconda Guerra Mondiale. Il Seamaster 300, lanciato per la prima volta nel 1957, nel 1967 fu anche consegnato al Ministero della Difesa per essere distribuito ad alcune unità. E per celebrare il 60° anniversario del franchise di James Bond, OMEGA ha realizzato due nuovi orologi. Vediamoli!

Seamaster Diver 300M 60° anniversario di James Bond – acciaio inossidabile. Ispirato allo stesso Seamaster indossato da 007 in GoldenEye, l’orologio con cassa di 42 mm in acciaio inossidabile ha il fondello a tema che riproduce la famosa sequenza d’apertura di 007, con la silhouette di Bond e il design della canna della pistola che ruota. Questa scena la si può ammirare sotto il vetro zaffiro, decorato con una metallizzazione micro-strutturata. L’animazione dell’effetto definito “moiré”, in attesa di brevetto, è collegata al movimento della lancetta centrale dei secondi Lollipop, per cui l’azione non si ferma mai! L’orologio è animato dal Continua a leggere

Venezianico e il Bucintoro, cronografo “nautico”

Venezianico Bucintoro

Immagine 1 di 4

   

Il nuovo cronografo presentato da Venezianico (il brand veneto nato nel 2017) rende omaggio al “Bucintoro”, il vascello del Doge della Repubblica Serenissima che tradizionalmente apriva le Regate, le competizioni di velocità a colpi di remo che si svolgevano nelle acque della laguna di Venezia. L’orologio inaugura un’inedita linea di modelli del marchio e ne è stata realizzata una “Prima Serie” limitata di 300 esemplari numerati. Il cronografo è da sempre uno dei meccanismi più complessi da realizzare e per questo Venezianico ha scelto di affidarsi ancora una volta ai Continua a leggere

Breguet Reine de Naples 9835 e 9838

Breguet Reine de Naples 9835

Immagine 1 di 5

   

Oggi vi presento due nuovi, splendidi orologi della collezione Reine de Naples di Breguet, accomunati dalla lancetta dei minuti che si forma e si modifica mano a mano che percorre il quadrante. La collezione trae ispirazione dal primo orologio da polso della storia, realizzato nel 1812 per Caroline Murat, sorella di Napoleone Bonaparte e Regina di Napoli. Curiosità: all’origine era di forma oblunga, mentre oggi è ovoidale. È un gioco di ingranaggi che consente alla lancetta dei minuti di mutare forma a seconda della posizione che occupa nel quadrante. Il meccanismo, che vanta più di un brevetto, è una creazione inedita di Breguet. La lunghezza variabile della lancetta dei minuti è resa possibile da due bracci, collegati all’estremità superiore ma indipendenti tra di loro, che assumono forme diverse: allungata alle ore 12, più tondeggiante alle ore 6. Altro particolare: dietro al dispositivo responsabile di questo artifizio ottico si cela una camma ovoidale, la cui forma ricorda le curve della Regina di Napoli. Con il trascorrere dei minuti, ogni braccio si sposta a una diversa velocità: ciò fa sì che le dimensioni della lancetta si adattino costantemente alla posizione sul quadrante, fungendo da complemento perfetto alla forma dell’orologio.

La cassa del primo gioiello, il Breguet Reine de Naples 9835, è in oro bianco e crea un elegante contrasto con il quadrante in madreperla blu notte, le cui delicate sfumature variano a seconda della luce. I 161 diamanti incastonati impreziosiscono il rehaut, la lunetta e le anse. Sulla corona spicca un diamante taglio briolette, mentre la Continua a leggere

Hamilton Khaki Field Murph 38 mm

Hamilton Khaki Field Murph 38mm

Immagine 1 di 4

   

Nel 2019 il film Interstellar di Christopher Nolan fu un successo mondiale. E, oltre agli attori,  protagonista assoluto di questo bellissimo film fu un orologio conosciuto dai fan come “Murph“. Hamilton, a seguito anche delle tantissime richieste dei fan, oggi propone il Khaki Field Murph in una nuova cassa più contenuta, di soli 38 mm. Con il quadrante nero dall’ottima leggibilità, le sfere beige vintage con finitura in Super-LumiNova® e il cinturino in Continua a leggere

Patek Philippe e le sue nuove Grandi Complicazioni

Grandmaster Chime Haute Joaillerie Ref. 6300/400G-001

Immagine 1 di 11

   

Patek Philippe ama sorprendere sempre. E questa volta lo fa aggiungendo alla collezione quattro nuovi modelli che coniugano Grandi Complicazioni e alta gioielleria: due nuove versioni del Grandmaster Chime Ref. 6300, l’orologio da polso più complicato della Manifattura, presentato con diamanti e zaffiri blu taglio baguette e due reinterpretazioni del cronografo con calendario perpetuo Ref. 5271 impreziosite da zaffiri blu o rubini taglio baguette. La loro produzione annuale sarà limitata per via della complessa realizzazione dei movimenti e delle casse e del certosino lavoro di incastonatura delle pietre preziose. Vediamoli più nel dettaglio.

Grandmaster Chime Haute Joaillerie Ref. 6300/400G-001 e 6300/401G-001. Il Patek Philippe Grandmaster Chime, lanciato in edizione limitata per il 175° anniversario della manifattura nel 2014, è entrato nella collezione corrente nel 2016. Dal 2019, questo orologio da polso double face è proposto in una versione in oro bianco con due quadranti blu opalino. Le due nuove versioni Haute Joaillerie sono in oro bianco. La Ref. 6300/400G-001 si distingue per i suoi 409 diamanti taglio baguette (31,35 carati!) incastonati sulla cassa, le due lunette e il fermaglio déployant. La Ref. 6300/401G-001 è impreziosita da 118 zaffiri blu taglio baguette (11,9 carati) su una delle lunette (lato indicazioni orarie) e sul fermaglio déployant e da 291 diamanti taglio baguette (20,54 carati) sulla seconda lunetta (lato calendario) e sulla cassa; in totale parliamo di 32,44 carati! Le pietre preziose sono ulteriormente valorizzate dalla incastonatura invisibile, la cosiddetta tecnica serti invisible, sulla banda della carrure, sui fianchi degli attacchi del bracciale e sugli elementi che li collegano. La cassa double face reversibile si distingue per il suo meccanismo di rotazione brevettato che permette di indossarla come lo si desidera, con uno o l’altro quadrante visibile. I due quadranti in oro adottano un elegante colore nero ebano opalino con decorazione “Clous de Paris” guilloché a mano sul lato delle indicazioni orarie. Il cinturino in pelle di alligatore nera lucida è completato da cuciture in contrasto écru sul primo o blu sul secondo modello. Come accennavo sopra, con le sue venti complicazioni questo modello è l’orologio da polso Patek Philippe più complicato in produzione corrente. Le sue cinque funzioni sonore su tre timbri comprendono una grande suoneria, una piccola suoneria, una ripetizione minuti e due esclusive mondiali brevettate: una sveglia che suona l’ora preselezionata e una Continua a leggere

U-BOAT Darkmoon 44MM: l’eleganza del grigio

U-BOAT Darkmoon 44MM Grey SS

Immagine 1 di 4

   

U-BOAT, marchio di orologi italiano (di Lucca per la precisione) ha presentato una versione del Darkmoon in acciaio da 44,80 mm, con quadrante sfumato color grigio e nero sotto il vetro zaffiro bombato. La cassa in acciaio AISI 316L da 44,80 mm è riempita di uno speciale olio, che unito alla consueta bolla di compensazione fluttuante per le variazioni di temperatura, riesce a creare una vista amplificata del quadrante, come in assenza di vetro, unita ad un piacevole contrasto dato dalle Continua a leggere

Bulgari Gérald Genta Arena Bi-Retro: Topolino gioca a calcio

Bulgari Gérald Genta Arena Bi-Retro

Immagine 1 di 4

   

Domenica iniziano i Mondiali di Calcio in Qatar; e non potevo esimermi dal presentarvi un orologio “a tema”! Dopo il successo dell’orologio con Topolino sorridente, lanciato l’anno scorso, Bulgari presenta un altro simpaticissimo orologio con l’iconico personaggio disegnato da Walt Disney nel 1928, che questa volta occupa il centro del quadrante, sfoggiando le sue doti calcistiche. Un orologio raro, a tripla complicazione (data e minuti retrogradi, ore saltanti), alimentato dal calibro di manifattura BVL300 a carica automatica con una riserva di carica di 42 ore e un’impermeabilità fino a 100 metri. L’Arena Bi-Retro con Topolino rende omaggio a una lunga tradizione di orologi atipici disegnati da Gérald Genta, il Continua a leggere

GPHG Grand Prix d’Horlogerie de Genève: i vincitori del 2022

MB&F, Legacy Machine Sequential Evo

Immagine 1 di 21

  

Ieri, 10 novembre, si è tenuta la cerimonia di premiazione della 22ma edizione del Gran Premio d’Orologeria a Ginevra. Sono stati assegnati 21 riconoscimenti, incluso quello più ambito, la celebre “Aiguille d’Or”, assegnata quest’anno alla Legacy Machine Sequential Evo di MB&F. Di seguito la lista completa degli orologi vincitori nelle rispettive categorie:

Aiguille d’Or” Grand Prix: MB&F, Legacy Machine Sequential Evo
Orologio Femminile: Parmigiani Fleurier, Tonda PF Automatic 36 mm
Complicato Donna: Hermès, Arceau Le Temps Voyageur
Orologio Maschile: Akrivia, Chronomètre Contemporain II
Complicato Uomo: Hermès, Arceau Le Temps Voyageur
Iconico: TAG Heuer, Monaco X Gulf  
Tourbillon: H. Moser & Cie, Pioneer Cylindrical Tourbillon Skeleton
Calendario Astronomico: Krayon, Anywhere
Eccezione Meccanica: Ferdinand Berthoud, FB 2RSM.2-1
Cronografo: Grönefeld, 1941 Grönograaf Tantalum
Subacqueo: Tudor, Pelagos FXD
Orologio Gioiello: Bulgari, Serpenti Misteriosi High Jewellery
Artigianato Artistico: Voutilainen, Ji-Ku
“Petite Aiguille” : Trilobe, Nuit Fantastique Dune Edition
Challenge: M.A.D. Editions, M.A.D.1 Red
Mechanical Clock: Van Cleef & Arpels, Fontaine Aux Oiseaux automaton
Innovazione: Van Cleef & Arpels, Lady Arpels Heures Florales Cerisier
Audacia: Bulgari, Octo Finissimo Ultra 10th Anniversary
Cronometria: Grand Seiko, Kodo Constant-Force Tourbillon
Rivelazione: Sylvain Pinaud, Origine
Premio Speciale dela Giuria: François Junod, creatore di automi e scultore

Seiko e i 10 anni dell’Astron GPS Solar

Seiko Astron GPS Solar Limited Edition

Immagine 1 di 4

  

Per celebrare il 10° anniversario dell’Astron GPS Solar, Seiko ha presentato due creazioni dal look sportivo. Il primo orologio propone un quadrante ispirato al fenomeno della formazione di una Nova nel cielo notturno; il secondo, con il quadrante che ricorda la potenza esplosiva della Supernova, è un’edizione limitata a 1500 pezzi, per celebrare appunto il decennale. L’Astron GPS Solar si adatta al fuso orario di chi lo indossa con la semplice pressione di un pulsante collegandosi alla rete satellitare GPS, si ricarica grazie alla luce e offre la precisione insuperabile di un orologio atomico, connettendosi automaticamente fino a due volte al giorno alla rete satellitare per garantire l’esattezza dell’ora. La cassa dei nuovi Astron ha una silhouette marcata e il baricentro basso permette all’orologio di aderire molto bene al polso (questo grazie anche al bracciale compatto con le maglie ad H); l’ampia apertura del quadrante, gli indici tridimensionali nettamente tagliati e le lancette lunghe e affusolate garantiscono inoltre un’ottima lettura dell’ora. La cassa e il bracciale di titanio del primo orologio sono resistenti come l’acciaio inossidabile, ma più leggeri del 40%. Il rivestimento extra-duro e la copertura in Continua a leggere

Czapek & Cie Faubourg de Cracovie in avventurina

Czapek & Cie Faubourg de Cracovie in avventurina

Immagine 1 di 6

  

Czapek & Cie ha presentato un nuovo modello di cronografo Faubourg de Cracovie, per la prima volta dotato di uno splendido quadrante in avventurina, in edizione limitata a 50 esemplari. Czapek, è una Manifattura recente (è stata rilanciata nel 2015) che ha “sfornato” da subito orologi molto interessanti; e ha già utilizzato l’avventurina (che produce un effetto simile al cielo stellato) per l’edizione limitata “Midnight in Geneva” della collezione Quai des Bergues, creata nel 2019 per celebrare l’apertura del primo negozio del marchio a Ginevra. Come il Quai des Bergues, il nuovo Faubourg de Cracovie presenta tre quadranti in avventurina, poiché ciascuno dei contatori cronografici è rapporté, cioè fissato all’interno del quadrante delle ore e dei minuti. La scelta degli indici applicati sul Continua a leggere