Frederique Constant Slimline Perpetual Calendar Manufacture by Peter Speake 

Frederique Constant Slimline Perpetual Calendar Manufacture by Peter Speake 

Image 1 of 4

La nuova collaborazione tra il maestro orologiaio inglese Peter Speake e Frederique Constant ha portato alla luce il Perpetual Calendar Manufacture, orologio che presenta una cassa in acciaio da 42 millimetri ed è limitato a 135 esemplari (e spero che almeno uno arrivi all’Orologeria Luigi Verga in Corso Vercelli, così da poter andare a provarlo). La parola chiave per Peter Speake è “openwork”, che dona al calendario perpetuo un tocco più leggero e contemporaneo. Tutti i contatori sono stati scheletrati, così da poter osservare il movimento meccanico dello splendido calibro FC-775. Le lancette scheletrate sono dotate di un trattamento luminescente, mentre la lancetta dei secondi è stata eliminata del tutto per preservare l’estetica funzionale dell’orologio. Approccio minimalista proseguito anche nell’uso di soli due colori, il bianco e grigio antracite opaco. A questo si aggiunge il tocco di rosso destinato all’estremità di tre delle Continua a leggere

Audemars Piguet presenta un nuovo Royal Oak Calendario Perpetuo Scheletrato

Royal Oak Calendario Perpetuo Scheletrato

Image 1 of 3

Pochi giorni fa, Audemars Piguet ha presentato una nuova edizione limitata del Royal Oak Calendario Perpetuo Scheletrato, in collaborazione con Cactus Jack, marchio ed etichetta discografica fondata dall’artista americano di hip hop Travis Scott. L’orologio, con cassa da 41 mm, è realizzato in ceramica marrone, un colore caratteristico di Cactus Jack nonché una novità assoluta per la Manifattura (e a mio parere veramente bello!). Per celebrare la collaborazione, alcuni elementi del design fanno riferimento alla grafica di Cactus Jack, mentre alcune parti del quadrante, tra cui l’indicazione delle fasi lunari, sono dotate di un rivestimento luminescente che si illumina di blu o di verde al buio, in omaggio ai codici estetici del brand. La ceramica è composta da polvere di ossido di zirconio stabilizzata con ittrio (ZrO2), che viene combinata con un legante e ossidi metallici che le conferiranno il color cioccolato finale una volta che la ceramica verrà sinterizzata a oltre 1000°C. Il raggiungimento di un colore uniforme è una fase delicata e fondamentale del processo di produzione. Ogni componente in ceramica viene poi pre-lucidato e pre-satinato, prima di Continua a leggere

Frederique Constant Highlife Tourbillon Perpetual Calendar

Frederique Constant Highlife Tourbillon Perpetual Calendar

Image 1 of 4

Quest’anno Frederique Constant ha festeggiato i suoi primi 35 anni ed anche i 15 anni del suo tourbillon Manufacture. E per celebrare questi anniversari la Maison ginevrina ha presentato una nuova serie molto limitata (solo 35 esemplari) della collezione Highlife: il Tourbillon Perpetual Calendar, che ho potuto ammirare grazie alla disponibilità di Valeria Verga, titolare dell’omonima orologeria di Corso Vercelli a Milano. Un orologio con quadrante blu alloggiato in una cassa in oro rosa 18 carati di 41 mm che unisce queste due complicazioni storiche. Nata nel 1999, la collezione Highlife è tornata alla ribalta nel 2020, grazie alla cassa dalle linee contemporanee, all’alternanza delle finiture satinate e lucide e, soprattutto, al cinturino integrato e interscambiabile (oltre ad un cinturino supplementare fornito all’acquisto di un Highlife) in pelle o caucciù. La composizione del Continua a leggere

A. Lange e il nuovo Lange 1 Calendario Perpetuo

Lange 1 Calendario Perpetuo

Image 1 of 5

Il Lange 1 Calendario Perpetuo venne presentato in occasione di Watches & Wonders a Ginevra nell’aprile 2021 in una versione in oro rosa con quadrante in grigio argento e una in edizione limitata in oro bianco con quadrante in oro rosa massiccio. Oggi A. Lange & Söhne svela una nuova versione con cassa in platino 950 dal diametro di 41,9 millimetri e quadrante nero che, lo dichiaro subito, è la mia preferita. L’anello dei mesi fa da cornice a tutte le indicazioni sul quadrante nero (novità introdotta nel 2012); e anche le cifre della Grande Data e l’indicazione dell’anno bisestile sono visualizzate su sfondo nero. Tutte le indicazioni del calendario perpetuo avanzano saltando esattamente e sono pertanto sempre perfettamente leggibili (la leggibilità di questo orologio, infatti, è per me uno dei suoi tanti punti di forza). È possibile farle avanzare insieme o singolarmente tramite correttori. Una volta impostato correttamente, il meccanismo è programmato per indicare in modo affidabile ogni passaggio del mese fino all’anno 2100. Da segnalare l’aggiunta di un’indicazione giorno/notte al display delle fasi lunari. Costruito su due livelli, è costituito da un disco del cielo in Continua a leggere

Breguet Classique Quantième Perpétuel 7327

Breguet Classique Quantième Perpétuel 7327

Image 1 of 4

  

Nel lontano 1780, Abraham-Louis Breguet ebbe un notevole successo (e mi chiedo: quando non ebbe successo questo genio?) con i suoi cosiddetti orologi “perpetui” dotati di una massa oscillante che permetteva al calibro di reagire ai movimenti del corpo di chi lo indossava caricando automaticamente il meccanismo durante la camminata. Questi orologi spesso erano dotati anche di un calendario ed è stato anche su questi modelli che questo maestro dell’orologeria sperimentò i suoi primi quadranti guilloché. Quest’anno la Manifattura gli rende omaggio all’interno della sua collezione Classique, attraverso una reinterpretazione del calendario perpetuo in due versioni d’oro (bianco o oro rosa). Il nuovo Quantième Perpétuel 7327 di Breguet è un segnatempo semplice da usare per chi lo indossa (ma parecchio complesso per chi lo realizza!). Il calendario perpetuo, per chi non lo sapesse, visualizza la data esatta tenendo conto sia della diversa durata dei mesi sia degli anni bisestili grazie alla “memoria” meccanica di 4 anni, ossia 1461 giorni, dell’orologio. Si tratta del risultato di un sistema di trasmissione degli impulsi che coinvolge la ruota delle ore e una grande leva che aziona quotidianamente l’insieme del movimento. Per realizzare questa versione sono necessari ben Continua a leggere

Audemars Piguet Code 11.59 Ultra-Complication Universelle

Audemars Piguet Code 11.59 Ultra-Complication Universelle RD#4

Image 1 of 6

   

A più di un secolo dalla produzione del suo orologio da tasca ultracomplicato Universelle, questa settimana Audemars Piguet ha presentato il suo primo orologio da polso ultra-complicato a carica automatica, il Code 11.59 by Audemars Piguet Ultra-complication Universelle RD#4. Il Calibro 1000 a carica automatica che anima questo orologio conta oltre 1.100 componenti! Componenti necessari per le 40 funzioni e 23 complicazioni delle quali è dotato questo meraviglioso segnatempo, per il quale ci sono voluti oltre 7 anni di studi e progetti: tra queste una Grande Sonnerie Supersonnerie, una ripetizione minuti, un calendario perpetuo, un cronografo rattrappante e un flying tourbillon. Il progetto è cominciato nel 2016 con l’obiettivo di sviluppare un orologio da polso complicato e adatto all’uso quotidiano che trovasse il giusto equilibrio tra complessità, ergonomia ed estetica. I tecnici, inoltre, sono riusciti a rendere meno netta la linea di demarcazione tra il movimento e la cassa, sviluppando correttori ergonomici e pulsanti a pressione che consentono di attivare con facilità le molteplici funzioni dell’orologio. Hanno inoltre incorporato e sviluppato le tre più Continua a leggere

Piaget Polo Perpetual Calendar: nuova versione ultrasottile

Piaget Polo Perpetual Calendar

Image 1 of 4

   

Piaget, per la prima volta, ha inserito nella sua iconica collezione Polo un calendario perpetuo meccanico: il Piaget Polo Perpetual Calendar con un quadrante di un bellissimo verde smeraldo. I modelli con calendario perpetuo sono progettati per misurare correttamente il giorno, la data e l’anno fino all’anno 2100, nonché i mesi, le fasi lunari e il ciclo degli anni bisestili. Piaget ha costruito la sua reputazione prima nello sviluppo e nella produzione di componenti ultrapiatti, poi nella creazione di movimenti sottilissimi: combinando abilità orologiera e design di alta precisione, il movimento di Manifattura 12P lanciato nel 1960 divenne il più sottile al mondo, perché si basava sull’impiego di un micro-rotore. Cinquant’anni dopo, questo calibro ha dato origine alla nuova generazione del calibro 1200P, al quale Piaget si è ispirata per il nuovo calibro ultrapiatto 1255P di 4 mm arricchito di un Continua a leggere

IWC Portofino Calendario Perpetuo: il ritorno di un’icona

IWC Portofino Calendario Perpetuo

Image 1 of 4

    

Con il Portofino Perpetual Calendar che vi presento oggi, una delle mie  complicazioni preferite (se non LA preferita) fa il suo ritorno nella collezione Portofino di IWC Schaffausen. Sono disponibili due versioni: una con cassa in acciaio inossidabile, quadrante argenté, lancette ed elementi applicati rodiati (il primo modello Portofino con calendario perpetuo in questo materiale), l’altra con cassa in oro 5N 18 carati, quadrante argenté, lancette ed elementi applicati placcati oro. Con una cassa di soli 40 millimetri di diametro, il Portofino Perpetual Calendar è attualmente l’orologio con calendario perpetuo più piccolo delle collezioni IWC. Entrambe le versioni sono alimentate dal movimento di manifattura IWC calibro 82650 dotato di sistema di carica automatica Pellaton con componenti in ceramica e un’autonomia di 60 ore. Oltre a mostrare data, giorno della settimana e mese, il calendario è dotato dell’indicazione perpetua delle Continua a leggere

Audemars Piguet Royal Oak Calendario Perpetuo in ceramica blu

Royal Oak Calendario Perpetuo in ceramica blu

Image 1 of 5

  

Per la prima volta, la cassa e il bracciale da 41 mm dell’iconico Royal Oak Calendario Perpetuo di Audemars Piguet sono stati interamente rifiniti in ceramica blu che, oltre a renderlo a mio modesto avviso forse ancora più bello, ne riduce ancora di più lo spessore (ora misura solo 9,5 mm di spessore). Non tutti sanno che la ceramica richiede una lavorazione precisa: la polvere di Ossido di Zirconio (ZrO2), modificata  per ottenere una pigmentazione blu una volta cotta, viene mescolata con l’apposito agglomerante prima di essere trasformata in ceramica. I componenti raggiungono il colore finale solo dopo essere stati sinterizzati a più di 1.400°C. E non è tutto, perché il colore finale della ceramica dipende dalla temperatura di sinterizzazione, che non consente variazioni. L’alternanza di smussature satinate e lucidate, tratto distintivo della Manifattura, è stata invece applicata a mano con estrema cura. Gli indici sono applicati in oro bianco 18 carati e le lancette sfaccettate sono dotate di rivestimento luminescente che le rendono visibili al buio. I tre contatori del calendario e l’apertura per le fasi lunari rendono equilibrato il quadrante, garantendo al tempo stesso un’ottima leggibilità di ore, minuti, giorno, data, settimana, mese, luna astronomica e indicazione dell’anno bisestile. Questo nuovo modello è dotato del Calibro 5134 a carica automatica che tiene automaticamente conto del numero di giorni del mese e visualizza correttamente la data prevalente anche negli anni bisestili. Supponiamo di mantenere sempre in carica l’orologio: la data non Continua a leggere

Piaget Polo Perpetual Calendar: nuova versione ultrasottile

Piaget Polo Perpetual Calendar

Image 1 of 4

   

L’iconica collezione Polo di Piaget presenta per la prima volta un calendario perpetuo meccanico: il Piaget Polo Perpetual Calendar. I modelli con calendario perpetuo sono progettati per misurare correttamente il giorno, la data e l’anno fino all’anno 2100, nonché i mesi, le fasi lunari e il ciclo degli anni bisestili. Piaget ha costruito la sua reputazione prima nello sviluppo e nella produzione di componenti ultrapiatti, poi nella creazione di movimenti sottilissimi: combinando abilità orologiera e design di alta precisione, il movimento di Manifattura 12P lanciato nel 1960 divenne il più sottile al mondo, perché si basava sull’impiego di un micro-rotore. Cinquant’anni dopo, questo calibro ha dato origine alla nuova generazione del calibro 1200P, al quale Piaget si è ispirata per il nuovo calibro ultrapiatto 1255P di 4 mm arricchito di un Continua a leggere