Piaget Polo 79

Piaget Polo 79

Image 1 of 5

Nel 1979 Piaget presentò un orologio che avrebbe contraddistinto lo spirito degli anni ‘80, e che oggi rivive in occasione del 150° anniversario della Manifattura. Lanciato 45 anni fa solo in oro, il Polo era un orologio sottilissimo, ma pensato come orologio sportivo (resistente agli urti e impermeabile), con un design iconico per il motivo caratterizzato dall’alternarsi di maglie lucide con motivo gadroon e maglie spazzolate, che decorava il bracciale, la cassa e persino il quadrante. Negli anni ‘70 nacquero numerosi segnatempo sportivi, eleganti e per lo più in acciaio, ma non c’era nulla che assomigliasse al Piaget Polo.  Nel 1976 Piaget aveva lanciato il Continua a leggere

Piaget Altiplano Ultimate Concept

Piaget Altiplano Ultimate Concept Blu notte

Image 1 of 9

Piaget, Manifattura da sempre all’avanguardia quando si parla di orologeria ultrapiatta, in occasione di Watches & Wonders Shanghai 2023 ha dato vita a un nuovissimo Altiplano Ultimate Concept di un colore blu notte spettacolare, una nuova versione del suo segnatempo meccanico spesso solo 2 mm! Questa nuova creazione Altiplano Ultimate Concept ha un design ancora più essenziale e vicino al colore storico della Maison. Già in occasione di Watches & Wonders Geneva 2023, Piaget aveva proposto un’ipnotica variazione smeraldo dell’Altiplano Ultimate Concept, accompagnata da una versione blu con cassa in oro rosa dell’Altiplano Ultimate Automatic 910P, una creazione dallo spessore di 4,30 mm. Ancor prima di diventare una Maison, Piaget ideava molti componenti per conto delle grandi Manifatture svizzere. Sin dalla sua fondazione nel 1874 ad opera di Georges-Édouard Piaget, l’azienda si concentrò sulla produzione di scappamenti ad ancora, il sistema di regolazione dell’orologio più delicato di tutti. Da tale fabbricazione di precisione nacque, sin dagli Continua a leggere

Piaget Polo Perpetual Calendar: nuova versione ultrasottile

Piaget Polo Perpetual Calendar

Image 1 of 4

   

Piaget, per la prima volta, ha inserito nella sua iconica collezione Polo un calendario perpetuo meccanico: il Piaget Polo Perpetual Calendar con un quadrante di un bellissimo verde smeraldo. I modelli con calendario perpetuo sono progettati per misurare correttamente il giorno, la data e l’anno fino all’anno 2100, nonché i mesi, le fasi lunari e il ciclo degli anni bisestili. Piaget ha costruito la sua reputazione prima nello sviluppo e nella produzione di componenti ultrapiatti, poi nella creazione di movimenti sottilissimi: combinando abilità orologiera e design di alta precisione, il movimento di Manifattura 12P lanciato nel 1960 divenne il più sottile al mondo, perché si basava sull’impiego di un micro-rotore. Cinquant’anni dopo, questo calibro ha dato origine alla nuova generazione del calibro 1200P, al quale Piaget si è ispirata per il nuovo calibro ultrapiatto 1255P di 4 mm arricchito di un Continua a leggere

Piaget e il suo nuovo Altiplano Moonphase

Métiers d’art Altiplano Moonphase

Image 1 of 6

    

A partire dagli anni Sessanta, i movimenti ultrasottili hanno reso possibile un aumento della creatività e dell’eleganza negli orologi delle Manifatture più predisposte a questa tipologia di segnatempo. Nel 1998, poi, con la realizzazione dell’orologio Altiplano, Piaget riuscì nell’intento di unire artigianato ed eleganza. E quest’anno la complicazione delle fasi lunari entra a far parte della collezione Altiplano con 4 meravigliosi Métiers d’art Altiplano Moonphase con cassa di 36 mm. Per i quadranti ci sono voluti ben due anni di sviluppo: su un cielo in smalto blu, le costellazioni cinesi sono rappresentate da piccoli punti bianchi e da pietre preziose. Poiché Piaget ama giocare con caratteristiche originali, ogni guardiano, che rappresenta un punto cardinale ed è associato a una delle quattro stagioni e a uno dei quattro elementi, diventa visibile al Continua a leggere

Piaget Polo Perpetual Calendar: nuova versione ultrasottile

Piaget Polo Perpetual Calendar

Image 1 of 4

   

L’iconica collezione Polo di Piaget presenta per la prima volta un calendario perpetuo meccanico: il Piaget Polo Perpetual Calendar. I modelli con calendario perpetuo sono progettati per misurare correttamente il giorno, la data e l’anno fino all’anno 2100, nonché i mesi, le fasi lunari e il ciclo degli anni bisestili. Piaget ha costruito la sua reputazione prima nello sviluppo e nella produzione di componenti ultrapiatti, poi nella creazione di movimenti sottilissimi: combinando abilità orologiera e design di alta precisione, il movimento di Manifattura 12P lanciato nel 1960 divenne il più sottile al mondo, perché si basava sull’impiego di un micro-rotore. Cinquant’anni dopo, questo calibro ha dato origine alla nuova generazione del calibro 1200P, al quale Piaget si è ispirata per il nuovo calibro ultrapiatto 1255P di 4 mm arricchito di un Continua a leggere

Piaget Polo Skeleton

Piaget Polo Skeleton con diamanti

Image 1 of 4

 

Nel 1979, quando Piaget creò il modello Piaget Polo, aveva in mente un orologio al contempo raffinato e da usare ogni giorno. Oggi, con il nuovo, magnifico Polo Skeleton che vi presento, l’obiettivo rimane lo stesso. La cassa in oro bianco del diametro di 42 mm è spessa solo 7,35 mm ed è impreziosita da 268 diamanti taglio brillante; l’orologio è dotato di un bracciale in oro bianco lucido e satinato con design ad H ornato di altri 1478 diamanti taglio brillante. L’incastonatura completa richiede più di 61 ore di lavoro: prima di essere posizionati, infatti, i diamanti vengono tagliati su misura. L’orologio è dotato di fibbia deployante, mentre il diamante capovolto sulla corona conferisce un sofisticato tocco finale. Il calibro 1200S1, uno dei Continua a leggere

Gran Premio dell’Orologeria di Ginevra: i migliori orologi del 2021

Bulgari, Octo Finissimo

Image 1 of 18

Ieri sera si è tenuta a Ginevra la 20° edizione del Grand Prix d’Horlogerie de Genève (GPHG), che premia alcuni tra i migliori orologi dell’anno; 19 i vincitori, scelti da una preselezione di decine di orologi. Il premio più significativo, l’Aiguille d’Or, è andato al Bulgari Octo Flnissimo. La cerimonia ha visto assegnare gli altri premi a Audemars Piguet, Van Cleef e Arpels, Chopard, Louis Vuitton, Grand Seiko, De Bethune, Zenith, Tudor, MB&F, Bernhard Lederer, Furlan Mari, Christiaan Van Der Klaauw e CIGA Design. Il Premio Speciale della Giuria è andato alla Dubai Watch Week. Di seguito l’elenco degli orologi vincitori, che potete ammirare nella photogallery. 

Premio Aiguille d’Or “Grand Prix GPH2018” : Bulgari Octo Finissimo

Premio Innovazione: Bernhard Lederer, Central Impulse Chronometer

Premio Orologi Donna: Piaget, Limelight Gala Precious Rainbow

Premio Orologi Donna Complicati: Van Cleef & Arpels, Lady Féerie Watch

Premio Orologi Uomo: Grand Seiko, Hi-Beat 36000 80 Hours Caliber 9SA5

Premio Orologi Uomo Complicati: MB&F, LMX Titanium

Premio Cronografo: Zenith, Chronomaster Sport

Premio Orologio con Tourbillon: De Bethune, DB Kind of Two Tourbillon

Premio Orologio con Calendario e Astronomico: Christiaan Van Der Klaauw, CVDK Planetarium Eise Eisinga

Premio Orologio Iconico: Audemars Piguet, Royal Oak “Jumbo” Extra-Thin

Premio Eccellenza Meccanica: Piaget, Altiplano Ultimate Automatic

Premio Orologi Subacquei: Louis Vuitton, Tambour Street Diver Skyline Blue

Premio Orologi Gioiello: Chopard, Flower Power

Premio Orologio Mestiere d’Arte: MB&F, LM SE Eddy Jaquet ‘Around the World in Eighty Days’

Premio Petite Aiguille: Tudor, Black Bay Ceramic

Premio Challenge: CIGA Design, Blue Planet

Premio Audacità: Louis Vuitton, Tambour Carpe Diem

Premio Rivelazione orologiera: Furlan Marri, MR. Grey Ref. 1041-A

Janvier68

Piaget Polo Skeleton: new look scheletrato

Piaget Polo Scheletrato Blu

Image 1 of 8

 

I primi orologi scheletrati di Piaget (la scheletratura rivela il “cuore pulsante” degli orologi) furono realizzati negli anni ’70, attirando subito l’attenzione: uno fra i primi e più noti a scegliere questi segnatempo, ad esempio, fu il leggendario jazzista Miles Davis che usava arrivare agli spettacoli con una valigetta contenente una selezione di orologi, per poi scegliere “l’orologio per la serata” solo poco prima di salire sul palco. E spesso veniva visto sul palco con un modello squelette in oro Piaget al polso. Piaget ha deciso di coniugare due delle sue eccellenze distintive: sviluppare squisiti calibri sottili meticolosamente scheletrati; stabilendo molteplici record lungo la strada e riuscendo a realizzare i movimenti squelette più sottili che si siano mai visti e che possono incorporare al proprio interno tourbillon, fasi lunari, eccezionali smaltature, diamanti incastonati ed essere a carica automatica. Oggi Piaget esce con una splendida versione squelette del celebre Piaget Polo, l’orologio sportivo di alta gamma creato dalla Manifattura nel 1979, che ho avuto il piacere di vedere e provare al polso in anteprima. Per sviluppare il Piaget Polo Skeleton, i designer e gli ingegneri della Maison hanno dovuto tenere in Continua a leggere

Gran Premio dell’Orologeria di Ginevra (GPHG): i migliori orologi del 2020

Piaget Altipiano Ultimate Concept

Image 1 of 17

 

Ieri sera si è tenuta a Ginevra la 20° edizione del Grand Prix d’Horlogerie de Genève (GPHG), che ha assegnato i premi per gli orologi dell’anno; sono stati 18 i vincitori, scelti da una preselezione di decine di segnatempo. Il premio più significativo, l’Aiguille d’Or 2019, è andato al Piaget Altiplano Ultimate Concept. La cerimonia ha visto assegnare gli altri premi a Bulgari, Vacheron Constantin, Bovet 1822, Voutilainen, Charles Girardier, Tudor, Chronométrie Ferdinand Berthoud, Breitling, MB&F, Greubel Forsey, H. Moser & Cie, Van Cleefg & Arpels e Parmigiani Fleurier.. Di seguito l’elenco degli orologi vincitori, che potete ammirare nella photogallery. 

“Aiguille d’Or” Grand Prix: Piaget Altiplano Ultimate Concept
Ladies’ Watch Prize: Bovet 1822, Miss Audrey
Ladies’ Complication Watch Prize: Charles Girardier, Tourbillon Signature Mysteriéuse
Men’s Watch Prize: Voutilainen, 28SC
Men’s Complication Watch Prize: Greubel Forsey, Hand Made 1
Iconic Watch Prize: Bulgari, Aluminium Chronograph
Chronometry Watch Prize: Chronométrie Ferdinand Berthoud, FB 2RE.2
Calendar and Astronomy Watch Prize: Vacheron Constantin, Overseas Perpetual Calendar Ultra-Thin Skeleton
Mechanical Exception Watch Prize: Bovet 1822, Récital 26 Brainstorm Chapter 2
Chronograph Watch Prize: H. Moser & Cie, Streamliner Flyback Chronograph Automatic
Diver’s Watch Prize: Breitling, Superocean Automatic 48 Boutique Edition
Jewellery Watch Prize: Van Cleef & Arpels, Frivole Secrète Watch
Artistic Crafts Watch Prize: Van Cleef & Arpels, Lady Arpels Soleil Féerique
“Petite Aiguille” Prize: Breitling, Superocean Heritage ’57 Limited Edition II
Challenge Watch Prize: Tudor, Black Bay Fifty-Eight
Innovation Prize: Parmigiani Fleurier, Hijri Perpetual Calendar
Audacity Prize: H. Mose & Cie, Endeavour Cylindrical Tourbillon H. Moser & Cie X MB&F
“Horological Revelation” Prize: Petermann Bédat, Dead Beat Second

Janvier68

WATCHES and WONDERS: le migliori novità orologiere online dal 25 aprile!

                     Watches & Wonders

A seguito della pandemia di covid-19, FHH (Fondation de la Haute Horlogerie) si è trovata costretta a cancellare l’evento Watches & Wonders Geneva (in precedenza noto come SIHH) e ad adattarsi immediatamente alla nuova situazione. Il 25 aprile a mezzogiorno sul sito watchesandwonders.com è stato presentato un portale centralizzato dove gli appassionati di orologi, i concessionari e la stampa potranno scoprire le ultime novità orologiere dell’anno, collegandosi direttamente con i trenta Marchi partecipanti. Per la prima fase di Watches & Wonders, la piattaforma presenterà pagine dedicate per ogni Marchio, dove si potranno scoprire i nuovi orologi del 2020.  Ma non solo: si potranno anche vedere i Continua a leggere