Il nuovo Festina Chrono Bike

Festina Chrono Bike 2020

Immagine 1 di 17

 

Ispirazione due ruote. La nuova Festina Chrono Bike Collection 2020 comprende 6 modelli con bracciale in acciaio inossidabile 316L, 8 con cinturino in silicone, 2 Special Edition ed un modello Limited Edition. Tutti i segnatempo montano un movimento al quarzo e sono impermeabili fino a 100 metri. Le proposte “full steel” presentano un quadrante con dettagli colorati ed un alternarsi di finiture satinate e lucide su cassa e bracciale mentre i cronografi con cinturino in silicone offrono quadranti dai colori sgargianti come l’arancione, l’azzurro ed il giallo.

Continua a leggere

Bell & Ross BR03-92 DIVER FULL LUM

Bell & Ross BR03-92 DIVER FULL LUM

Immagine 1 di 4

 

L’estate è arrivata e, anche se sarà un’estate particolare, ci si augura tutti di poter godere di qualche giorno di vacanza e di mare. E per chi è appassionato di immersioni, l’orologio di oggi credo sia una piacevolissima novità. Bell & Ross vanta una solida tradizione nella produzione di orologi adatti all’acqua. Quando lanciò il suo primo orologio subacqueo quadrato nel 2017, Bell & Ross confermò la sua capacità di produrre strumenti subacquei professionali. Dopo l’HYDROMAX, progettato nel 1997 e impermeabile fino a 11.100 metri e la linea BR02 lanciata nel 2007, il BR03-92 DIVER nel 2017 impressionò il mondo delle immersioni con la sua iconica cassa quadrata. É stato il punto di partenza di un’intera collezione, che si è ampliata fino ad includere una nuova versione innovativa, il BR03-92 DIVER FULL LUM. Solo gli orologi che soddisfano i requisiti definiti dallo standard internazionale ISO 6425 possono essere considerati orologi subacquei. Queste norme ufficiali stabiliscono criteri molto specifici ed elencano un gran numero di caratteristiche tecniche fondamentali. Tra queste l’impermeabilità̀ fino a una profondità̀ minima di Continua a leggere

LANGE 1 FUSO ORARIO: un nuovo calibro di Manifattura

LANGE 1 FUSO ORARIO

Immagine 1 di 9

 

Nell’orologeria la funzione di un «secondo fuso orario» rientra tra le complicazioni più utili: un numero sempre maggiore di persone viaggia in tutto il mondo sia per lavoro sia per svago. Per loro, A. Lange & Söhne aveva già progettato nel 2015 un orologio con un doppio fuso orario basato sul LANGE 1 che consentiva di leggere comodamente l’ora di 24 fusi orari. Oggi, a 15 anni dal suo lancio, il Lange 1 Fuso Orario è stato dotato di un nuovo calibro di Manifattura. La nuova edizione del LANGE 1 FUSO ORARIO è caratterizzata da un quadrante decentrato con due indicazioni dell’ora, Grande Data e indicazione della riserva di carica. Mantiene inoltre il caratteristico anello girevole delle città che consente di impostare comodamente il secondo fuso orario. Diversamente dagli orologi Ore del Mondo, sul LANGE 1 FUSO ORARIO si possono cogliere con un solo sguardo l’ora del proprio Paese e di un secondo fuso orario. Mentre il cerchio delle ore più grande indica l’ora locale, sul più piccolo si può impostare il Continua a leggere

OMEGA De Ville Tourbillon anti-magnetico: svolta nell’orologeria

OMEGA De Ville Tourbillon

Immagine 1 di 7

 

Nel corso della sua storia, OMEGA ha già avuto modo di confrontarsi con la complicazione del Tourbillon. Complicazione che ha inserito nel nuovo, meraviglioso De Ville Tourbillon in edizione numerata. È il primo Tourbillon centrale a carica manuale certificato Master Chronometer, che gli assicura il più alto standard dell’industria per precisione e prestazioni: gli orologiai di OMEGA, infatti, hanno saputo creare una gabbia del tourbillon capace di ruotare anche sotto il campo magnetico di 15.000 gauss e hanno impostato la velocità del Tourbillon con una rivoluzione al minuto, permettendo la visualizzazione dei secondi essenziale per il raggiungimento della certificazione. Il calibro OMEGA Co-Axial Master Chronometer 2640 può essere ammirato attraverso il fondello in vetro zaffiro insieme alla riserva di carica, di 72 ore. I ponti e la platina centrale sono in Continua a leggere

Patek Philippe presenta un Calatrava esclusivo in acciaio dal design inedito

Calatrava Ref. 6007A-001

Immagine 1 di 4

 

È consuetudine per Patek Philippe celebrare le principali date della sua storia presentando esemplari commemorativi in serie limitate: come non ricordare il celebre Pagoda Ref. 5500 e la Ripetizione Minuti Ref. 5029 lanciati in occasione dell’inaugurazione ufficiale della manifattura di Plan-les-Ouates nel 1997, ad esempio. E infatti, per festeggiare l’apertura del nuovo edificio dedicato alla creazione, allo sviluppo e alla produzione dei suoi segnatempo, Patek Philippe propone una serie limitata del nuovo Calatrava Ref. 6007A-001: l’orologio si distingue immediatamente per la cassa e l’ampia lunetta bombata in acciaio lucido, un materiale che Patek Philippe utilizza raramente nelle sue collezioni (per questo motivo ricercatissimo dagli intenditori). Il design del quadrante è veramente originale: se il chemin de fer del giro delle ore con indici a triangolo e lancette ora/minuti a bastone traforate ricordano il Continua a leggere

IWC Portoghese Automatico: novità da 40 e 42 mm

IWC Schaffhausen Portugieser Automatic 42 Boutique Edition

Immagine 1 di 7

 

IWC Schaffhausen ha presentato il Portugieser Automatic 40, un modello automatico contraddistinto dall’iconico stile Portugieser con piccoli secondi a ore 6, ma con un diametro compatto da 40 mm. Le novità del Portugieser Automatic, però, non finiscono qui: infatti IWC ha contemporaneamente lanciato due nuove versioni del Portugieser Automatic con diametro da 42 mm, una delle quali si contraddistingue per gli elementi di design nautico delle Boutique Edition. Il quadrante, con il suo stile pulito e ordinato, presenta i piccoli secondi a ore 6. La prima referenza del Portoghese (la Referenza 325) venne prodotta dalla Maison alla fine degli anni Trenta e gli stessi elementi di design sono apparsi poi pressoché immutati nelle edizioni successive. All’interno del Portugieser Automatic 40 ( Ref. 3 583) batte il calibro 82200 di Manifattura IWC. Il robusto movimento automatico vanta un sistema di ricarica Pellaton, con componenti prodotti in Continua a leggere

Longines Spirit: la nuova collezione

Time & date e cronografo Longines Spirit

Immagine 1 di 29

 

Il marchio della clessidra alata presenta la sua nuova collezione Longines Spirit dedicata sia agli amanti degli orologi da aviatore sia a chi è convinto che la vita sia una continua conquista. Facendo un volo indietro nel tempo non possiamo non citare leggendari aviatori ed esploratori che, con i loro record, le loro imprese e il loro coraggio, hanno scritto capitoli di storia. Tra questi ricordiamo: l’americana Amelia Earhart soprannominata la “Regina dell’aria” che nel 1928, con Wilmer Sturz e Louis Gordona a bordo di un Fokker, fu la prima donna ad attraversare l’Atlantico; il francese Paul-Emile Victor, esploratore ed etnologo che organizzò l’Expéditions polaires françaises, la prima spedizione francese al Polo Nord; l’americana Elinor Smith, “The Flying Flapper of Freeport”, la più giovane pilota al mondo avendo ricevuto l’attestato di pilota a 16 anni e Howard Hughes, imprenditore, regista, aviatore e produttore cinematografico statunitense che ideò, progettò e costruì, fra i suoi diversi aeroplani, lo Hughes H-4 Hercules, meglio conosciuto come Spruce goose. Earhart, Victor, Smith e Hughes sono tra i principali esponenti dell’esplorazione che furono accompagnati da orologi-strumento Longines nelle loro conquiste aeree, marittime e terrestriI nuovi modelli Longines Spirit, che presentano un’alternarsi di dettagli satinati, opachi, lucidi ed in rilievo, sono stati rivisitati nel look al fine di Continua a leggere

LOCMAN: il nuovo cronografo Mare Marina Militare

Locman Mare Marina Militare Crono

Immagine 1 di 3

 

L’amore per il profondo blu. Locman presenta il Mare Marina Militare, il nuovo cronografo, parte della linea Mare, collezione 100% italiana presentata nel 2019. Il primo segnatempo realizzato dalla società elbana con l’emblema della Marina Militare risale al 2007 quando venne lanciato il modello Teseo Tesei, il cui nome è un diretto omaggio all’elbano Teseo Tesei, Maggiore del Genio navale della Regia Marina che durante la Seconda Guerra Mondiale prestò servizio come operatore della Xª Flottiglia MAS. Con la Marina Militare, Locman  condivide valori come la passione per il mare, il coraggio e l’orgoglio di essere italiani. A questo proposito ricordiamo che Locman sostiene diverse iniziative per la preservazione degli ecosistemi marini. In particolare, la linea Mare di Locman è al centro di un programma di tutela ambientale studiato in collaborazione con Marevivo Onlus, associazione che da oltre trent’anni si batte a livello nazionale e internazionale per la difesa e la salvaguardia del Mediterraneo.
Continua a leggere

Blancpain Fifty Fathoms Automatique e Fifty Fathoms Grande Date con bracciale in titanio

Blancpain Fifty Fathoms Automatique

Immagine 1 di 4

 

Quest’anno Blancpain ha dotato con un bracciale in titanio tre versioni del suo iconico Fifty Fathoms (nato nel 1953). Il Fifty Fathoms si distinse da subito per le sue caratteristiche tecniche ed estetiche avanguardistiche: i grandi indici e le lancette luminescenti su fondo nero, la sua robustezza, la sua impermeabilità e la lunetta girevole securizzata sono caratteristiche che divennero rapidamente standard per l’industria orologiera. Blancpain iniziò ben presto a usare materiali innovativi per la realizzazione dei suoi segnatempo. L’uso del titanio da parte di Blancpain risale in effetti ai primi anni ’60, quando fu costruita una serie speciale del modello MIL-SPEC II, destinata alle truppe antimine della Marina Americana. Lo dimostra l’orologio «US Navy», riacquistato dal Marchio nel 2015 in occasione di una vendita all’incanto, in una cassa di alpacca – una lega antimagnetica di rame, zinco e nichel – con il fondo in titanio, impiegato senza dubbio per la sua maggiore resistenza alla pressione. A quei tempi il titanio era riservato essenzialmente all’industria aereospaziale e sconosciuto al settore orologiero. I modelli Fifty Fathoms Automatique e Fifty Fathoms Grande Date si presentano con il loro nuovo bracciale in Continua a leggere

Hamilton PSR: il ritorno di un’icona!

Hamilton PSR

Immagine 1 di 7

 

Il 6 maggio 1970 è una data destinata a entrare nella storia degli orologi da polso perché Hamilton presentò al mondo il primissimo orologio da polso elettronico digitale. Battezzato “Pulsar” come le stelle di neutroni pulsanti che emettono fasci di radiazioni a frequenze ultra-precise, questo orologio appariva come un oggetto fantascientifico, privo di componenti in movimento, senza nessun ticchettio e con una resistenza e una precisione allora ineguagliabili. Sviluppato da Hamilton a Lancaster, in Pennsylvania, dove era nato il brand, il mondo lo potè  ammirare per la prima volta nel programma televisivo americano The Tonight Show, quando il presentatore Johnny Carson svelò un prototipo: premendo un pulsante sul lato dell’orologio, l’ora compariva sullo schermo scuro grazie a numeri LED rossi e, tenendo premuto il pulsante più a lungo, cominciavano a scorrere i secondi. L’orologio si regolava grazie a una barra magnetica unica nascosta all’interno del bracciale. Il P1, primo modello di Hamilton Pulsar, venne lanciato nel 1972. Dotato di una cassa a cuscino all’avanguardia e di un bracciale in oro giallo 18 carati, era una creazione assolutamente esclusiva: il suo prezzo, 2.100 $, corrispondeva infatti a quello di un’automobile familiare. Elvis Presley fu tra le Continua a leggere