Roger Dubuis e la collezione Excalibur Shooting Star 

 

Roger Dubuis e la collezione Excalibur Shooting Star 

Immagine 1 di 6

Anche le donne meritano di indossare calibri tecnici e complicati come quelli tanto apprezzati da noi uomini; e con l’Excalibur Shooting Star da 36 mm, Roger Dubuis  ha sicuramente colpito nel segno, proponendo un orologio che ogni donna può desiderare di indossare. L’Excalibur Shooting Star, che sfoggia la firma Astral della Maison impreziosita da una stella cadente, è dotato di un tourbillon volante scheletrato di ultimissima generazione. Questa è la prima volta in assoluto in cui una complicazione di Continua a leggere

Breguet celebra oggi il “Tourbillon Day”

Breguet Classique Tourbillon Extra-Plat Automatique 5377

Immagine 1 di 9

Il 26 giugno 1801 il maestro orologiaio Abraham-Louis Breguet brevettava un nuovo tipo di regolatore: il tourbillon. E, come ogni anno, oggi la Maison Breguet invita appassionati e collezionisti a celebrare la «Giornata del Tourbillon». Abraham-Louis Breguet in tutta la sua vita vendette appena 35 orologi tourbillon (e fino a oggi di tourbillon ne sono stati venduti solo qualche centinaio). Basta questo per farci capire l’estrema difficoltà della realizzazione di questa complicazione. A quell’epoca i segnatempo si portavano in tasca, perciò in posizione verticale; ma Abraham-Louis Breguet studiò un modo per compensare la forza di gravità che inficiava il corretto funzionamento dell’oscillatore e pertanto alla precisione cronometrica del movimento. Gli venne quindi l’idea di installare il bilanciere e la rispettiva molla oltre all’insieme dello scappamento (àncora e ruota di scappamento) all’interno di una gabbia mobile che gira su se stessa. La doppia rotazione di questa gabbia e dei suoi organi ha ispirato Abraham-Louis Breguet a chiamarlo con il nome di «tourbillon», nella sua accezione spesso dimenticata di «sistema planetario». Pur rimanendo fedele alla sua missione, il tourbillon ha saputo svilupparsi grazie alle nuove invenzioni. L’orologio Classique Tourbillon Extra-Plat Automatique 5367 di Breguet è un Continua a leggere

CYRUS Klepcys Vertical Tourbillon Squelette

  

CYRUS Klepcys Vertical Tourbillon Squelette

Immagine 1 di 6

Dopo aver lanciato il “Klepcys Vertical Tourbillon” nel 2018, primo modello con la complicazione del tourbillon proposto da CYRUS, in occasione di Baselworld di quest’anno la giovane e indipendente Manifattura svizzera ha presentato una nuova versione di questo innovativo strumento del tempo, il KLEPCYS VERTICAL TOURBILLON SQUELETTE. La gabbia del tourbillon, per la prima volta posta la centro del quadrante, si trova su di un asse verticale inclinato a 90°. Attenti studi del team tecnico di CYRUS hanno rilevato che tale inclinazione permette a questa complicazione di restare in posizione verticale nella maggior parte dei casi quando indossato al polso, ottenendo di conseguenza una eccellente precisione di marcia. Il nuovo KLEPCSY VERTICAL TOURBILLON SQUELETTE permette di “immergersi” nel Continua a leggere

Vacheron Constantin Les Cabinotiers Tourbillon 14 giorni Leone

  

Les Cabinotiers Tourbillon 14 Giorni Leone

Immagine 1 di 5

Ho già avuto modo di raccontarvi della collezione esclusiva di pezzi unici “Mécaniques Sauvages” creati dal dipartimento Les Cabinotiers di Vacheron Constantin. La fauna selvatica arricchisce quadranti e casse e fa da contrappunto alla laboriosità necessaria ad associare l’abilità orologiera delle grandi complicazioni con la padronanza dei mestieri d’arte, permettendo così a Vacheron Constantin di reinterpretare ogni famiglia di animali: dalla savana alla giungla, dalla terra al cielo, dal mito alla realtà. Per tre secoli, Vacheron Constantin ha perpetuato la tradizione de “Les Cabinotiers”, come erano chiamati i maestri artigiani esperti di orologeria che esercitavano la propria arte a Ginevra. Oggi Vacheron Constantin continua a raccogliere queste sfide tecnicamente sofisticate e incredibilmente creative, per offrire ai propri clienti esemplari unici o segnatempo su misura commissionati ad personam. E questa tradizione continua con lo stupendo Les Cabinotiers Tourbillon 14 Giorni Leone. In questo modello Continua a leggere

Lange 1 Tourbillon Calendario Perpetuo «25th Anniversary»

  

Lange 1 Tourbillon Calendario Perpetuo «25th Anniversary»

Immagine 1 di 3

Oggi vi presento il quarto modello della collezione «25th Anniversary» di A. Lange & Söhne: il LANGE 1 Tourbillon Calendario Perpetuo; è un orologio magnifico (beh, difficile non lo sia un Lange!) che integra un calendario perpetuo e un tourbillon. È il modello più complicato di questa collezione e viene proposto (come le altre volte del resto) in un’edizione limitata a 25 esemplari, in oro bianco con lancette in acciaio brunite. La disposizione asimmetrica delle ore e dei minuti nello spazio del quadrante garantisce una notevole riconoscibilità; questa disposizione è stata mantenuta anche nel LANGE 1 Tourbillon Calendario Perpetuo, presentato per la prima volta nel 2012. Per integrare tutte le informazioni del calendario nel quadrante del LANGE 1, l’indicazione dei mesi è stata disposta su un Continua a leggere

Girard-Perregaux Bridges Cosmos

Girard-Perregaux Bridges Cosmos

Immagine 1 di 4

Questo fine settimana provo a farvi dimenticare la neve e il tempo uggioso un po’ dovunque, presentandovi il capolavoro presentato da Girard-Perregaux in questi giorni: il Bridges Cosmos. E’ caratterizzato da due globi completi, celeste e terrestre, con i segni dello zodiaco che sfilano a turno, mentre la terra compie la sua rotazione quotidiana. E proprio come il cielo, l’orologio ha due volti: il giorno e la notte. Fulcro del tema “Earth to Sky” caro a Girard-Perregaux  quest’anno, questo orologio è dotato di tourbillon, mappa celeste e ore. Le sue complicazioni si riflettono su assi orizzontali e verticali con una disposizione ai quattro punti cardinali: a mezzogiorno le ore e i minuti decentrati, a ore 6 il tourbillon sotto un Continua a leggere

Audemars Piguet e il nuovo code 11:59: intervista esclusiva al Country Manager

Code 11:59 Calendario Perpetuo

Immagine 1 di 17

Oggi sono venuto al SIHH di Ginevra (il Salone dell’Alta Orologeria) per vedere le ultime novità nel mondo dell’orologeria (almeno delle Manifatture che partecipano a questo Salone) e ho intervistato per voi lettori Andrea Cardillo, Country Manager di Audemars Piguet e carissimo amico. E l’occasione non poteva essere migliore, visto che la Manifattura presenta la sua ultima collezione, che Andrea vi descriverà più sotto!

D. Ciao Andrea. Iniziamo chiedendoti qualcosa su di te e sul tuo background…
R. Sono cresciuto nel mondo delle lancette. entrambi i miei genitori lavoravano nel campo dell’orologeria e, come puoi immaginare, una volta presentatasi l’opportunità, intraprendere questa strada è stata una scelta naturale. La mia carriera comincia all’inizio degli anni 2000 in Corum; avevo poco più di 20 anni e poca esperienza. Dopo qualche anno di gavetta, nel 2004 conobbi a una cena Franco Ziviani (il precedente Country Manager italiano), il quale mi propose di lavorare per lui a Milano come suo assistente personale. Il richiamo di Audemars Piguet fu ovviamente fortissimo e così decisi di trasferirmi da Roma e iniziare un’avventura, che dura ormai da 14 anni, e che oggi mi ha portato a ricoprire il ruolo di Country Manager Italia.

D. Passiamo a Audemars Piguet; raccontaci com’è nata.
R. La storia di Audemars Piguet ha inizio a le Brassus, nel cuore della Vallée de Joux, culla dell’alta orologeria mondiale. Questo territorio presenta eccezionali risorse naturali come foreste, acqua, ghiaccio e rocce che hanno favorito lo sviluppo e il successo dell’industria orologiera. Già verso la fine del XVII secolo, durante i lunghi mesi invernali, gli Continua a leggere

Bell & Ross BR-X2 Tourbillon Sapphire

BR‑X2 Skeleton Tourbillon Micro-Rotor

Immagine 1 di 9

Nel 2014, il BR-X1, con il suo design spettacolare, aveva costituito il primo passo di Bell & Ross in un universo sperimentale e innovativo. Alle caratteristiche tecniche tipiche dei modelli sportivi, si era aggiunto un tocco di creatività, espresso da un movimento cronografo scheletrato inserito in una cassa high-tech, mix di titanio, ceramica e caucciù. Nel 2016, il BR-X1 Tourbillon Sapphire aveva nuovamente rivoluzionato il settore con la sua celebre cassa quadrata totalmente trasparente, tagliata direttamente in un blocco di zaffiro. L’altro giorno, nella splendida cornice del ristorante stellato dello chef Enrico Bartolini sopra il MUDEC di Milano, con pochi altri ho potuto ammirare in anteprima il nuovissimo BR‑X2 Skeleton Tourbillon Micro-Rotor. Dovessi definire un orologio in tre parole, direi “cassa, movimento, quadrante”. E’ difficile, per non dire impossibile, rinunciare a uno di questi elementi. Bell & Ross, con il BR-X2,  ha messo in Continua a leggere

BELL & ROSS BR 01 Laughing Skull

BELL & ROSS BR 01 Laughing Skull

Immagine 1 di 8

 

Gran bell’orologio (anche se per qualcuno potrebbe sembrare un po’ “macabro”) quello che vi presento oggi. Bell & Ross ama rivoluzionare i codici, uscire dalle strade battute. Sin dal suo esordio, questa maison orologiera ha presentato orologi concept che sono oggi parte integrante del suo DNA. Fedele a questa filosofia, il BR 01 “Skull” presentato nel 2009, è tra i primi a seguire la corrente degli orologi Skull. Grazie al successo riscosso, nel 2011 Bell & Ross propose due nuovi modelli in edizione limitata, tra cui il famoso BR 01 Tourbillon Skull. Una terza serie rivisitata fece la sua comparsa nel 2015, presentando una cassa in bronzo che col tempo assume una patina che trasforma ogni orologio in un oggetto unico.

Nel 2016, Bell & Ross si rinnova con il concetto BR 01 Burning Skull, la cui cassa incisa è rivestita di lacca nera che richiama l’inchiostro dei tatuatori. Quest’anno Bell & Ross si spinge ancora oltre con un nuovo orologio Skull, dotato questa volta di movimento automa: la mascella del teschio si anima come se ridesse. Con il nuovo BR 01 Laughing Skull, Bell & Ross si dedica per la prima volta agli automi. Questi automi, che generano un’animazione, fanno la loro comparsa in Continua a leggere

Bvlgari Octo Finissimo: anteprima di un record da Baselworld

OCTO FINISSIMO TOURBILLON AUTOMATICO

Immagine 1 di 10

 

Baselworld 2018 inizia col botto! E con un’anteprima esclusiva, che oggi ho vissuto in prima persona a Basilea, e che riservo a voi lettori del TGCOM24,. Con soli 3.95 mm di spessore, infatti, Octo Finissimo Tourbillon Automatico di Bulgari ha stabilito un nuovo record nel settore dell’orologeria, il quarto ad oggi. Sulla scia dell’Octo Finissimo Tourbillon del 2014, dell’Octo Finissimo Ripetizione Minuti del 2016 e dell’Octo Finissimo Automatico lanciato lo scorso anno, questo nuovo traguardo conferma la maestria di Bulgari nell’arte dell’orologeria, debitamente riconosciuta al Grand Prix d’Horlogerie de Genève dello scorso anno, che ha premiato sia l’Octo Finissimo Tourbillon Skeleton sia l’Octo Finissimo Automatico. Per raggiungere il grado di sottigliezza finale desiderato di questo nuovo modello Tourbillon Automatico, la Maison ha dovuto esplorare nuove soluzioni tecniche nella costruzione generale dell’orologio. Lavorando con la base del movimento Finissimo Tourbillon lanciato nel 2014, il nuovo meccanismo – il calibro BVL 288 – gestisce la carica automatica attraverso

Continua a leggere