Girard-Perregaux Neo Bridges “Earth to Sky” Edition; prova al polso

 

Neo Bridges Automatique Titan “Earth to Sky” Edition

Immagine 1 di 8

Quest’anno, come ho già avuto modo di raccontarvi qualche mese fa presentandovi il 1866 Earth to Sky EditionGirard-Perregaux ha presentato una serie di segnatempo che, grazie a un gioco di tinte blu e nere, vira verso una dimensione astronomica. Dimensione ben rappresentata dallo splendido orologio che ho avuto modo di provare questa estate: il Neo Bridges “Earth to Sky” Edition. Questo orologio è anzitutto un’interpretazione capace di spettacolarizzare l’architettura di un movimento che ha più di 150 anni: il Neo Bridges Automatique Titan “Earth to Sky” Edition, infatti, riprende I codici costruttivi architettonici cari a Constant Girard, creatore Continua a leggere

Prova al polso: Ulysse Nardin Freak X

Ulysse Nardin Freak X

Immagine 1 di 9

Anni fa ebbi modo di provare il Freak nella sua versione originale e ne rimasi davvero affascinato. Un orologio unico, fuori dagli schemi, complicato ed intrigante. 
Quest’anno, quando Ulysse Nardin ha presentato al SIHH il nuovo Freak X, questa passione assopita si è riaccesa, prepotentemente. Eh si, perché il Freak X è un orologio che non lascia spazio a compromessi: o piace o non piace. Non esistono le mezze misure per un orologio comunque di rottura.
Rispetto al Freak originale scende il diametro (da 45 a 43mm), spunta la corona per la regolazione dell’ora e si alleggerisce la cassa. Il movimento che utilizza è UN-230 di manifattura a carica automatica, ruota del bilanciere di ampio diametro in silicio, frequenza 3Hz con masse in nickel, 72 ore di riserva di carica. Questo movimento “carrousel” ruota su se stesso ogni ora. Mancano le sfere in quanto il tempo viene indicato da un ponte centrale (minuti) e da una ruota (per le ore). Messo cosi sembra complicato ma, invece, la lettura è immediata e convenzionale. La ruota del bilanciere, che si muove in bella vista sul quadrante, è realizzata in un leggerissimo silicio a cui vengono aggiunti dei pesi di nickel con una funzione stabilizzante. La cassa può essere realizzata in titanio, in oro rosa, in DLC nero o con un nuovo tipo di carbonio eco-friendly. L’orologio è impermeabile a Continua a leggere

Hamilton Ventura: prova al polso dell’orologio ufficiale di “Men in Black™: International”

Hamilton Ventura

Immagine 1 di 8

L’Hamilton Ventura è stato il protagonista di ogni episodio della saga di Men in Black e, insieme al caratteristico abito nero, agli occhiali scuri e al neuralizzatore, ha caratterizzato in modo inconfondibile i personaggi. Il Ventura è diventato un modello iconico fin dalla sua presentazione nel 1957, entrando poi dal 1997 a far parte della leggendaria uniforme dei Men in Black. Ho avuto modo di provare la versione che l’Agente M, alla sua prima comparsa sulla scena del nuovo film in uscita il 25 luglio (Men In Black: International) , ha scelto di indossare; è un orologio al quarzo (come da tradizione), caratterizzato dal quadrante nero e Continua a leggere

Zenith Defy Classic: una bella sorpresa

Zenith-Defy-Classic-Openworked

Immagine 1 di 9

Zenith è un marchio a cui sono affezionato per vari motivi. In primis l’amicizia che è nata con Paolo Cappiello (loro brand manager per diversi mercati) e poi per l’aver realizzato una Limited Edition per Orologi & Passioni. Eppure, devo dire, non avevo mai guardato per bene questo Zenith Defy Classic.E dire che aveva tutte le caratteristiche perché io lo notassi. E’ leggero (grazie alla cassa in titanio) e io amo molto questa caratteristica. Ha una cassa di ottime dimensioni (41mm), un bel quadrante scheletrato ed un prezzo consigliato al pubblico di 6.100 euro in linea con le sue peculiarità. Il movimento Elite è poi davvero interessante e molto ben realizzato. Quando mi è stato consegnato per la prova sono Continua a leggere

GaGà Milano Manuale Chrono 48mm Neymar Jr: prova al polso

GaGà Milano Manuale Chrono 48mm Neymar Jr

Immagine 1 di 10

Questo fine settimana vi racconto la prova al polso di un incredibile Limited Edition di GaGà Milano: il Manuale 48mm Chrono Neymar Jr. L’orologio fa parte della collezione dei Manuale 48mm Chrono, proposti in pvd nero e ip oro rosa o oro giallo. All’interno della collezione spicca appunto il modello che ho provato, dedicato al fuoriclasse brasiliano Neymar, stella del Paris Saint Germain oltre che della nazionale brasiliana e appassionato testimonial del brand. Analizziamo l’orologio più da vicino: ha una cassa in pvd nero e si distingue per gli oblò laterali con pietre naturali fluttuanti all’interno oltre al quadrante spazzolato con logo, numeri e indici impreziositi da pietre naturali taglio diamante. La cassa con ghiera esterna girevole racchiude un cronografo al quarzo con tre contatori con data a ore 5. Sui lati della cassa, a ore 3 e ore 9, sono presenti due oblò in vetro che contengono una Continua a leggere

Rolex Air King Limited Edition Golf Club Milano: prova al polso

Air King Limited Edition

Immagine 1 di 7

A volte mi ritrovo a provare orologi dei quali, per mia ignoranza, neppure conoscevo l’esistenza. Solitamente sono modelli nuovi o poco conosciuti di Case che non seguo bene. Questa volta è diverso. Un collezionista del forum Orologi & Passioni mi ha chiesto di provare un Rolex Air King nella sua nuova referenza 116900 (quella con la scritta verde per intenderci). Gli ho chiesto come mai avrei dovuto provare un Air King, orologio per altro piuttosto conosciuto. Perché è un’edizione limitata mi ha risposto. La cosa mi ha allora incuriosito e, per vederlo dal vivo, ho deciso di fare la prova al polso. Cosa ha di speciale questa versione? E’ stata creata per festeggiare i 90 anni del Golf Club Milano (che, a dispetto del nome, si trova a Monza). Per festeggiare questa ricorrenza, il Golf Club Milano, uno tra i più antichi golf club Italiani e sede di 3 edizioni consecutive dell’Open d’Italia, ha stretto una partnership con Rolex , che degli Open è stato Sponsor principale. Sono cosi stati creati 90 pezzi personalizzati da Continua a leggere

Breguet Marine Chronographe 5527: prova al polso

Breguet Marine Chronographe

Immagine 1 di 17

Come molti di voi sanno, di tanto in tanto ho la possibilità (meglio, la fortuna) di provare per qualche giorno o a volte qualche settimana orologi di differenti Manifatture. A volte sono le Case a propormeli, a volte sono io a “propormi”. Settimana scorsa, quando Breguet mi ha chiesto se volevo provare un loro nuovo modello della linea Marine, non mi è parso vero e mi sono fiondato nella loro boutique in Via Montenapoleone a Milano (ma li potete trovare in qualunque concessionario autorizzato in Italia). Quando si parla di Breguet, infatti, non posso non ammirare un marchio unico per la sua storia: le creazioni del maestro Abraham-Lous Breguet (un vero genio  dell’orologeria e non solo) spaziano  dall’invenzione del tourbillon all’orologio perpetuo, fino al paracadute (si, anche quello!); invenzioni che dettano ancora oggi legge nell’orologeria moderna. Il marchio è stato rilevato nel 1999 dal Gruppo Swatch che ne ha ridato il giusto lustro; e quest’anno a Basilea ha presentato la nuova linea Breguet Marine. In boutique mi hanno chiesto di scegliere tra il Breguet Marine 5517 (versione con ore, minuti, secondi e datario), il Breguet Marine Chronographe 5527 (cronografo) e il Breguet Marine Allarme Musicale 5547 (con allarme musicale, diciamo uno svegliarino). Troppa grazia Sant’Antonio! Alla fine, ho optato per il Crono, nella versione in oro bianco con Continua a leggere

Nomos Glashutte Zürich Ore nel Mondo: prova al polso

Nomos Glashutte Zürich Ore nel Mondo

Immagine 1 di 12

Strana casa questa Nomos Glashutte. Se ne parla poco in Italia, non ha una grossa produzione ed è da ormai diventata 100% manifattura. Eppure produce orologi interessanti ad un prezzo altrettanto interessante. Oggi, pur essendo una casa piccola, usa calibri di manifattura su tutti i prodotti, il che è un’ottima cosa. In un mondo dove tutti cercano di stupire con forme strane e complicazioni poco utili Nomos si distingue per le sue linee pulite e per il design molto curato. Questo Zürich Ore nel Mondo non fa eccezione: un orologio di aspetto molto bello, con un quadrante di un Continua a leggere

Rolex GMT-Master II: prova al polso

Rolex GMT-Master II

Immagine 1 di 9

 

In questi anni ho provato orologi di vari prezzi e di tante marche famose. Tutti mi hanno dato emozioni, alcuni positive ed altre negative. Il Rolex GMT-Master II è uno di quelli che mi ha colpito di più, ovviamente positivamente. Partiamo dal presupposto che non ho mai avuto nė indossato un Rolex con il Jubilee. Credevo che sui Rolex ci andasse un bracciale Oyster e null’altro. Sbagliavo! Appena indossato l’orologio, ho quindi avuto una sensazione di mettere qualcosa di insolito, inusuale. Eppure mi sono subito accorto che il Jubilee fascia il polso come un cinturino in pelle, anzi meglio, perché la pelle ci mette un poco a seguire perfettamente la forma del polso. E poi l’effetto lucido satinato è davvero notevole. Per non parlare della micro regolazione per allungare al volo il bracciale (oramai una costante sui nuovi Rolex). Inizio perciò ad apprezzare  immediatamente quello che ritenevo potesse essere il punto debole di questo Rolex. Un orologio davvero ben realizzato con la maniacale perfezione a cui Rolex ci ha abituato.  La cassa è stata leggermente rivista da Rolex rispetto agli altri GMT II ancora a catalogo (uno per tutti, il cosiddetto Batman, uno dei Rolex più richiesti) ed è ora davvero piacevole ed armonica (non che la vecchia non mi piacesse!). Il quadrante è il solito a cui siamo abituati su cui però, ad ore 6, spunta una corona che indica che l’orologio monta il nuovo calibro di manifattura 3285.  La ghiera in ceramica è davvero molto bella con questi due colori e ho passato davvero tanto tempo ad ammirarla. Dal vivo è molto più bella che nelle foto e rende davvero splendido questo orologio. Che ho indossato per quasi un mese senza mai levarlo: devo dire che mi ha davvero fatto innamorare. Un orologio con un rapporto prezzo/qualità/emozione davvero ottimo (8.600 euro il prezzo consigliato al pubblico) e che lo fa entrare nella classifica dei miei preferiti. Credo sia l’orologio ideale da indossare tutti i giorni: al mare, in ufficio, in viaggio, in montagna, è sempre perfetto sul polso. Merito anche del bracciale Jubilee che è davvero di una comodità imbarazzante.  Ma quali sono stati i commenti di amici e persone con le quali ho contatto professionalmente? Certo, è difficile essere imparziali perché ho ricevuto l’orologio appena è uscito sul mercato ed ha quindi suscitato l’interesse e la curiosità di tutti. Mi è capitato pure al ristorante che persone che non conoscevo chiedessero di vederlo. Mai capitato con altri in prova! Il giudizio di tutti è stato positivo e alcuni miei amici lo hanno messo in ordine (anche se sanno che l’attesa potrebbe essere davvero lunga…).  Un orologio che promuovo quindi a pieni voti: consiglio a tutti di provare il Jubilee perché per me è stata una piacevolissima sorpresa. 

 

 

 

 

Hamilton Khaki Navy Scuba Auto

Hamilton Khaki Navy Scuba Auto

Immagine 1 di 7

 

Il Khaki Navy Scuba Auto? Uno dei migliori orologi che abbia provato! Come altro potrei iniziare a descrivere la prova al polso di questo meraviglioso Hamilton, se non così? Perché è stata veramente una delle mie prove più apprezzate, considerando anche il value for money di questo orologio. Si, perché a 695 euro è difficile trovare un prodotto che possa competere con le qualità insite in questo segnatempo. A cominciare dal movimento di manifattura, il collaudato Calibro H-10: movimento automatico con ben 80 ore di riserva di carica (utilissimo sia per chi come me cambia spesso orologi, sia per Continua a leggere