Patek Philippe presenta tre nuove versioni di cronografi

Patek Philippe 5905/1A

Immagine 1 di 3

Per Patek Philippe il cronografo ha sempre rivestito un ruolo di primaria importanza; dal 2005, la manifattura ha ribadito la sua padronanza in questo settore sviluppando una gamma completa di movimenti cronografici, con o senza funzioni addizionali, interamente progettati e prodotti nei propri laboratori. Tutto iniziò nel 2005 con il calibro CHR 27-525 PS, il movimento cronografico à rattrapante più piatto del mondo. Nel 2006, il nuovo calibro CH 28-520 – secondo movimento di manifattura della Maison – si distinse per la carica automatica, il moderno sistema di innesto verticale a dischi, la funzione flyback (o ritorno in volo), il monocontatore di grandi dimensioni a ore 6 e la lancetta del cronografo utilizzabile come lancetta dei secondi permanenti. Questo calibro può essere associato a complicazioni addizionali, come nel caso delle due novità che vi presento oggi: il 5905/1A (cronografo e Calendario Annuale) e il 5930P (cronografo e Ora Universale). Il calibro CH 29-535 PS presentato nel 2009 – terzo movimento cronografico esclusivo – associa all’architettura tradizionale (carica manuale, ruota a colonne, innesto orizzontale con ruote dentate) sei innovazioni brevettate. Nella collezione attuale, è inserito in un modello da uomo (Ref. 5172) e in un modello per signora (Ref. 7150/250). Nel 2011, questo calibro di base è stato declinato in una Grande Complicazione, nella versione che integra il calendario perpetuo (CH 29-535 PS Q) presente nei modelli 5270 e 5271. Dal 2012, lo si trova anche nella Ref. 5204 in versione cronografo à rattrapante e calendario perpetuo (CHR 29-535 PS Q). Vediamoli più nel dettaglio.

Cronografo à rattrapante e calendario perpetuo Ref. 5204R-011. Il cronografo à rattrapante e calendario perpetuo Ref. 5204, dal 2016 si declina in due versioni in oro rosa, la prima con quadrante opalino argenté e cinturino in alligatore bruno cioccolato (5204R-001), la seconda con quadrante nero ebano opalino e bracciale stile “Goutte” in oro rosa (5204/1R). A queste versioni, oggi Patek Philippe aggiunge una nuova variazione della cassa in oro rosa con il quadrante e il cinturino color grigio ardesia abbinati. Nonostante la complessità del movimento, le indicazioni che compaiono sul quadrante soleil vantano una perfetta leggibilità. Il giorno della settimana e il mese sono visualizzati all’interno di due finestrelle in linea a ore 12. Il calendario a Continua a leggere

Bell & Ross Collezione Alpine F1® Team

Bell & Ross Alpine Collezione F1 Team

Immagine 1 di 5

   

È dal 1994 (anno di creazione della Maison), che Bell & Ross frequenta regolarmente le piste. I suoi orologi strumento, infatti, ispirati all’aeronautica, hanno segnato prima di tutto l’ora dei piloti da caccia, per poi associarsi, dal 2016 al Team Renault F1®. Quest’anno, per accogliere l’arrivo di Alpine nel circuito Grand-Prix, la scuderia è stata ribattezzata Alpine F1® Team e Bell & Ross ne è diventato partner orologiero ufficiale e ha lanciato una collezione di orologi Alpine F1® Team, ispirati alla Formula 1: 3 cronografi decisamente sportivi. La funzione cronografica è sempre stata strettamente legata allo sport automobilistico, permettendo di misurare i tempi corti e quindi la velocità delle auto in corsa. Questi tre orologi leggibili e funzionali, sono stati nominati A521, in riferimento all’attuale monoposto Alpine A521. Abbastanza simili, i quadranti di questi segnatempo sportivi richiamano l’identità visiva di Alpine e in particolare il codice colore del marchio, basato su bianco, blu e nero e adottano anche gli ultimi materiali ultra-contemporanei testati sulle vetture del Gran Premio. Questi orologi d’eccezione saranno indossati durante tutta la stagione 2021 dai piloti Esteban Ocon e Fernando Alonso e dallo staff della scuderia Alpine F1® Team. Vediamoli nel dettaglio.

BR V3-94 A521. Con cassa tonda in acciaio da 43 mm, appartiene alla collezione Vintage. Il suo quadrante ospita 12 numeri dipinti di bianco che contrastano con il nero circostante per una leggibilità ottimale. I due contatori del cronografo, tagliati a stella e circondati di bianco, ricordano i cerchi di una monoposto e lasciano trasparire il meccanismo dell’orologio. Il contrappeso della lancetta centrale dei secondi riprende la A stilizzata di Alpine, mentre una mini bandiera blu, bianca e rossa, a ore 6, ricorda le origini francesi di Alpine. La funzione tachimetrica trattata in Continua a leggere

HAMILTON CHRONO-MATIC 50: prova al polso

HAMILTON CHRONO-MATIC 50

Immagine 1 di 8

 

Questo mese ho avuto modo di provare lo splendido e nuovissimo Chrono-Matic 50 di Hamilton; inizio col dirvi che questo è un orologio che non passa certamente inosservato! Merito delle sue dimensioni “importanti” da 48 mm, con la cassa in acciaio in autentico stile anni ’70 decisamente imponente. Orologio perciò difficile da tenere al polso per un giorno intero? Assolutamente no!  Anzi, è uno degli orologi over-size che ho più volentieri indossato negli ultimi anni. E considerate che il mio polso è decisamente sottile! Ma analizziamolo più nel dettaglio. Innanzitutto, questo orologio si basa sul Chrono-Matic degli inizi degli Continua a leggere