Audemars Piguet Royal Oak Calendario Perpetuo in ceramica blu

Royal Oak Calendario Perpetuo in ceramica blu

Immagine 2 di 5

  

Per la prima volta, la cassa e il bracciale da 41 mm dell’iconico Royal Oak Calendario Perpetuo di Audemars Piguet sono stati interamente rifiniti in ceramica blu che, oltre a renderlo a mio modesto avviso forse ancora più bello, ne riduce ancora di più lo spessore (ora misura solo 9,5 mm di spessore). Non tutti sanno che la ceramica richiede una lavorazione precisa: la polvere di Ossido di Zirconio (ZrO2), modificata  per ottenere una pigmentazione blu una volta cotta, viene mescolata con l’apposito agglomerante prima di essere trasformata in ceramica. I componenti raggiungono il colore finale solo dopo essere stati sinterizzati a più di 1.400°C. E non è tutto, perché il colore finale della ceramica dipende dalla temperatura di sinterizzazione, che non consente variazioni. L’alternanza di smussature satinate e lucidate, tratto distintivo della Manifattura, è stata invece applicata a mano con estrema cura. Gli indici sono applicati in oro bianco 18 carati e le lancette sfaccettate sono dotate di rivestimento luminescente che le rendono visibili al buio. I tre contatori del calendario e l’apertura per le fasi lunari rendono equilibrato il quadrante, garantendo al tempo stesso un’ottima leggibilità di ore, minuti, giorno, data, settimana, mese, luna astronomica e indicazione dell’anno bisestile. Questo nuovo modello è dotato del Calibro 5134 a carica automatica che tiene automaticamente conto del numero di giorni del mese e visualizza correttamente la data prevalente anche negli anni bisestili. Supponiamo di mantenere sempre in carica l’orologio: la data non richiederà nessuna regolazione manuale fino al 2100 per rimanere in linea con il calendario gregoriano! Lanciato nel 2015, questo movimento di soli 4,3 mm di spessore ha richiesto la riorganizzazione di numerosi componenti, tra cui la massa oscillante scheletrata in oro 22 carati. La parte più voluminosa del rotore è stata posizionata sul suo bordo esterno che è incassato all’interno di un canale che circonda il movimento, permettendo così di diminuire l’altezza. Allo stesso modo, la scelta di un bariletto sospeso ha contribuito a ridurre lo spessore del movimento. Il fondello in vetro zaffiro rivela le decorazioni tradizionali di Alta Orologeria che impreziosiscono il Calibro 5134: Côtes de Genève, venatura circolare, spazzolatura con motivo soleil e smussature lucidate. Il primo orologio da polso con calendario completo di Audemars Piguet fu messo in produzione nel 1921. Dal 1921 al 1970 furono prodotti 188 orologi da polso con calendario completo, una piccola parte della produzione totale della Manifattura di quegli anni. Nel 1955, l’azienda lanciò il primo orologio da polso con calendario perpetuo al mondo con indicazione dell’anno bisestile, di cui furono creati 9 esemplari tra il 1955 e il 1957. Il brand riuscì a battere un altro record nel 1978, al culmine della crisi del quarzo, quando lanciò l’orologio da polso con calendario perpetuo a carica automatica più sottile al mondo della sua epoca (3,95 mm) utilizzando come base il Calibro 2120 extra-piatto, lanciato nel 1967. Nei successivi 15 anni fu messo in produzione un totale di 7.219 orologi da polso con calendario perpetuo dotati di questo calibro. Lanciato nel 2015, il Calibro 5134 ha adattato il movimento del calendario perpetuo a un diametro più ampio della cassa del Royal Oak da 41 mm  (Modello 26574), pur mantenendo un profilo piatto con i suoi 4,3 mm di spessore. Nel 2018, la Manifattura ha aperto un altro capitolo nella sua storia dei segnatempo con calendario perpetuo con l’arrivo del rivoluzionario Royal Oak Automatico Calendario Perpetuo Extra-Piatto da 41 mm, noto come RD#2 – l’orologio da polso automatico con calendario perpetuo più sottile al mondo al momento del suo lancio. Questo orologio di 6,3 mm di spessore monta il Calibro 5133, un movimento ultrasottile di nuova concezione che misura solo 2,89 mm di altezza, annunciando ancora una volta una nuova generazione di orologi astronomici. L’orologio ha circa 40 ore di riserva di carica, è impermeabile fino a 20 metri ed è completato da un bracciale in in ceramica blu con chiusura déployante AP in titanio.

Janvier68

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *