Porsche Design e il 1919 Globetimer UTC

Porsche Design 1919 Globetimer UTC Titanium Blue

Immagine 1 di 3

 

Il nome Porsche Design rievoca immediatamente immagini di auto sportive veloci. Il nome, però, richiama alla mente anche precisione, funzionalità e prestazioni. E il 1919 Globetimer UTC racchiude una combinazione tecnologicamente innovativa ed esteticamente perfetta di sport motoristici e cronometraggio. Questo nuovo orologio da polso proposto da Porsche combina funzionalità radicalmente semplificate e leggibilità ottimizzata del quadrante: la semplice pressione di un pulsante reimposta la lancetta delle dodici ore per mostrare l’ora locale. Un disco giorno/notte funge da indicatore a.m/p.m. aiutando chi lo indossa a impostare il tempo per la metà corretta della giornata nel nuovo fuso orario. La data, collegata all’ora locale, si sposta automaticamente in avanti o indietro quando necessario. I display dei minuti e dell’ora del fuso orario di partenza non sono influenzati dal reset. Nel 1972 il Professor F. A. Porsche iniziò a trasporre le sue idee di design in un’ampia varietà di oggetti di uso quotidiano. Il cronografo da polso fu uno dei suoi primi progetti, progettandolo secondo gli stessi principi di perfetta leggibilità, ergonomia e immediato riconoscimento che caratterizzano da sempre il cruscotto della Porsche 911, da lui stesso progettato. Il famoso orologio con bussola integrata, che combina due strumenti di precisione per orientarsi nel tempo e nello spazio, ne è un esempio, come il primo cronografo realizzato interamente in titanio, che ha debuttato nel 1980. Il professor F.A.Porsche ha rivoluzionato l’orologeria tradizionale, attraverso l’uso del titanio, una lega metallica anticorrosione, leggera e ipoallergenica, che Porsche aveva già utilizzato nella costruzione dei motori delle auto da corsa. Anche l’orologio da sub “Ocean”  venne realizzato in titanio così come “l’orologio da viaggio” di Porsche Design con l’indicazione dei fusi orari e la sveglia nel 1995, il WorldTimer nel 2007 e il Globetimer nel 2015.

Il 1919 Globetimer UTC rende molto facile per i viaggiatori abituali (e per chi, in questo periodo, ha familiari molto lontani e non raggiungibili per la quarantena) sapere le ore nel mondo e l’ora locale. L’ora locale, infatti, può essere comodamente impostata con l’ausilio di un pulsante sagomato in maniera ergonomica e posizionato in modo ottimale. Ogni volta che si preme il pulsante, la lancetta corta delle Continua a leggere

Porsche Design 911 Chronograph Timeless Machine Limited Edition

Porsche Design 911 Chronograph Timeless Machine Limited Edition

Immagine 1 di 4

 

OMAGGIO AD UN’ICONA SENZA TEMPO. Era il 1963 quando il Professor Ferdinand Alexander Porsche diede forma e vita alla leggendaria Porsche 911, una delle auto sportive più desiderate al mondo per poi, nel 1972, creare il marchio di lifestyle Porsche Design. Con il nuovo 911 Chronograph Timeless Machine Limited Edition (911 esemplari), parte della collezione di orologi 1919, Porsche Design desidera omaggiare la 911, icona del motor sport, attualmente alla sua ottava edizione. Questo cronografo, un equilibrato mix tra design, funzionalità e performance, riprende alcuni particolari dell’auto di Stoccarda. La cassa (42 mm x 14,90 mm), con corona a vite, è in Continua a leggere

Porsche Design 911 Chronograph Timeless Machine Limited Edition

 

Porsche Design 911 Chronograph Timeless Machine Limited Edition

Immagine 1 di 2

Porsche Design rende omaggio alla iconica Porsche 911 con un orologio in edizione limitata: il 911 Chronograph Timeless Machine Limited Edition. Dal 1963, la 911 è stata il punto di riferimento globale per le auto sportive e un’ispirazione per Porsche Design, l’azienda fondata dal professor Ferdinand Alexander Porsche. Con il Chronograph I, il primo orologio in assoluto completamente nero, Porsche Design ha introdotto uno stile classico che ha rivoluzionato il settore con il suo debutto nel 1972. Il design monocromatico è stato ispirato dalle Continua a leggere

Porsche Design Chronotimer Flyback Special Edition

Porsche Design Chronotimer Flyback Special Edition

Immagine 1 di 4

 

Il nuovo Chronotimer Flyback Special Edition è animato dal primo calibro automatico Porsche Design, il Werk 01.200, un movimento cronografo meccanico flyback sviluppato appositamente. Caratterizzato dalla funzione flyback tecnicamente sofisticata, possiede un eccellente livello di precisione, riconosciuto con un certificato COSCdall’Istituto Svizzero di Cronometria ufficiale. La Special Edition completa l’esclusiva Chronotimer Collection, che attualmente comprende tredici differenti orologi. Ognuno di questi modelli è il segno distintivo della precisione e della funzionalità nel campo degli orologi sportivi. L’orologio, dal diametro di 42mm, resistente a cinque ATM, è caratterizzato da un’innovativa cassa in titanio – d’obbligo in Porsche Design dal 1980 – con rivestimento in carburo di titanio nero. Un ulteriore tributo al motorsport e alla leggerezza della costruzione, l’orologio presenta un quadrante in carbonio nero opaco che ricorda Continua a leggere

Porsche Design presenta la Collezione 1919

Porsche Design 1919 Datetimer Eternity One Millionth Limited Edition

Immagine 1 di 5

 

Con il lancio sul mercato della “Collezione 1919” ispirata alle linee pulite e all’estetica funzionale della leggendaria Porsche 911, Porsche Design rende omaggio alla leggendaria Porsche 911, concepita 54 anni fa dal fondatore di Porsche Design, il Professor Ferdinand Alexander Porsche. Il suo stile pulito e senza tempo, che sta alla base della combinazione di competenza progettuale, eccellenza ingegneristica, trasposizioni tecnologiche di soluzioni intelligenti derivate dal mondo automobilistico, influenza ancora la filosofia del marchio Porsche Design. Mentre la Collezione “Chronotimer” e il “Monobloc Actuator”, introdotti questa primavera, sono caratterizzati dalla loro tecnica all’avanguardia e dal rilevante spirito sportivo, Continua a leggere

Porsche Design MONOBLOC ACTUATOR, cronografo in titanio

Porsche Design MONOBLOC ACTUATOR

Immagine 1 di 7

 

Fondata dal Professor Ferdinand Alexander Porsche nel 1972, Porsche Design ha sempre tratto il suo spirito inventivo da numerose fonti, prima di tutto la propria competenza nel mondo dei motori sportivi. L’obiettivo è quello di creare prodotti tecnicamente ispirati, ma al di fuori del mondo automobilistico, con gli stessi elevati standard di estetica e funzionalità che contraddistinguono le automobili Porsche dal 1948. Ispirandosi alla funzionalità del controllo meccanico delle valvole High Performance della nuova Porsche 911 RSR, gli ingegneri Porsche Design Timepieces hanno inventato un “interruttore” integrato alla cassa dell’orologio che controlla il funzionamento del cronografo.

L’inizio di questa storia di successo coincide con il primo orologio presentato dal brand, il Cronografo I del 1972. Fin dalla sua invenzione nel XIX° secolo, il cronografo è stato considerato come la più importante complicazione nell’orologeria di tradizione. E con questo modello Porsche Design anticipò un trend che è diventato una caratteristica essenziale nel mondo degli orologi: il colore nero. Come è vero per tutti i prodotti del brand, il design è il risultato di un approfondito riesame della funzione, che, in questo caso, è la leggibilità ottimale del quadrante. La soluzione è stata presa dal cruscotto delle auto sportive di casa. Per ridurre i riflessi, che interferivano con la leggibilità degli strumenti, per assicurare il massimo contrasto e per garantire una lettura immediata, i quadranti degli strumenti e il cruscotto erano di colore nero opaco, con gli indicatori bianchi nitidamente visibili. Porsche Design ha trasferito con successo questa combinazione imbattibile sul quadrante e sulla cassa del suo orologio per eliminare totalmente i riflessi. Un volto nero con indicazioni e lancette bianche sotto un vetro zaffiro resistente ai graffi che facilita la lettura istantanea.

L’innovazione successiva di Porsche Design è stata il debutto del primo cronografo tutto in titanio nel 1980, il Titanium Chronograph. Continua a leggere

Porsche Design 1919 Datetimer Eternity

Porsche Design 1919 Datetimer Eternity

Immagine 1 di 3

Oggi vi presento un nuovo esclusivo orologio di Porsche Design. Con il lancio sul mercato del nuovo “1919 Datetimer Eternity” la Manifattura, che si ispira alle linee pure e all’estetica funzionale della leggendaria Porsche 356, ha voluto sottolineare la sua competenza nel campo degli orologi sportivi eleganti all’interno della “1919 Collection”. Oltre a un design unico, l’orologio trasmette l’eleganza degli anni 50 in perfetta armonia con “l’eredità Porsche”. Continua a leggere

Porsche guida gli amanti delle lancette da Parmigiani Fleurier

parmigiani-7

Immagine 1 di 6

Parmigiani Tonda Calendario Annuale Retrogrado

 

Orologi e motori sono due passioni che coinvolgono davvero molto. Due passioni che, seppur cosi diverse, sono fra loro legate da un fattore comune: la meccanica.

Parmigiani e Porsche hanno sfruttato questa affinità per organizzare una “gita” per degli appassionati da Padova fino a Fleurier: la dove nascono i Parmigiani. Devo dire che, questi eventi, sono molto coinvolgenti in quanto permettono di apprezzare non solo le manifatture ma anche il viaggio che, solitamente, è la parte meno divertente.

La strada che da Padova porta a Fleurier sembra fatta apposta per provare (limiti permettendo) le Porsche. Autostrada, statali e strade di montagna si alternano permettendo di provare l’auto in ogni condizione e di capire che, in ogni situazione, sono auto divertenti e ben fatte. Fa davvero impressione scoprire come auto con un DNA cosi sportivo possano essere confortevoli e docili all’occorrenza. Abbiamo infatti provato Boxster, Cayman S e 991 4S: tutte davvero sorprendenti.

Il viaggio era però organizzato per andare a visitare una manifattura, la Parmigiani, che da sempre si distingue per la qualità di realizzazione dei suoi pezzi. Qualità che sono confermate dal fatto che realizzano anche meccanismi e quadranti per case di primaria importanza.

Fleurier è una cittadina situata all’estremo nord della Svizzera, vicina al territorio francese. Da quelle parti ci sono inverni lunghi e molto rigidi. Questo ha fatto si che, proprio qui, nascesse una forte scuola orologiera. Gli abitanti del luogo, in gran parte pastori o contadini, sfruttavano i lunghi inverni per dedicarsi alla costruzione di orologi. Tradizione che risale al 18° secolo quando a Fleurier si realizzavano orologi dedicati al mercato cinese (corsi e ricorsi storici). Continua a leggere