Il nuovo Rolex Oyster Perpetual 36

Rolex Oyster Perpetual 36

Immagine 1 di 5

 

Essenza Oyster tra forma senza tempo e fancy colours. La gamma dei Rolex Oyster Perpetual, diretti discendenti dell’Oyster “numero uno”, il primo orologio da polso impermeabile al mondo che contribuì a rende il marchio della Corona famoso ovunque a partire dal 1926, si arricchisce di nuove declinazioni. L’Oyster Perpetual 36 ora sfoggia un quadrante laccato disponibile in una palette dai colori vivaci: giallo, rosa confetto, rosso corallo, turchese chiaro e verde. I colori fanno tornare alla mente alcuni modelli Day-Date che, a catalogo negli Anni 70 con la dicitura “lacquered Stella”, proponevano quadranti dai colori, allora insoliti, come l’arancio, il blu, il giallo, il pesca, il rosa, il rosso sangue di bue, il rosso corallo, il salmone ed il viola. Il nome Stella sembrerebbe provenire dall’azienda ginevrina Stella S.A. che era specializzata in vernici laccate. Al di là delle moda che ha visto in questi mesi molti marchi rincorrersi nel presentare un susseguirsi di quadranti verdi (un verde speranza?), mi piace pensare che Rolex, con questi orologi dal volto luminoso e, per alcuni, quasi “di rottura”, desideri suggerirci di cercare di “trovare ottimismo e colore” in un anno, il 2020, tuttora velato di non poche incertezze e grigiore. Di certo, indossare al proprio polso un po’ di colore non cambia le cose ma, e di questo ne sono certa, potrebbe contribuire a strapparci un, seppur velato, sorriso e un minimo di momentanea, leggerezza.

Continua a leggere

Officine Panerai Luminor Marina – 44mm PAM01313

Officine Panerai Luminor Marina - 44mm PAM01313

Immagine 1 di 6

 

Officine Panerai dedica il 2020 alla sua iconica collezione Luminor il cui nome deriva da una rivoluzionaria sostanza a base di trizio dalla proprietà auto luminosa, il Luminor, che venne registrata a Roma, con brevetto per marchio d’impresa, il 26 gennaio del 1950. Il nuovo Luminor Marina (PAM01313) – 44mm rielabora, senza sconvolgerla, l’identità di un suo modello leggendario, vera e propria pietra miliare del design Made in Italy.
Continua a leggere

Montblanc 1858 Split Second Chronograph Limited Edition

Montblanc 1858 Split Second Chronograph Limited Edition 100

Immagine 1 di 6

 

Tra passato e presente. Il nuovo Montblanc 1858 Split Second Chronograph, parte della collezione Heritage della Manifattura di Villeret e realizzato in una serie limitata di 100 pezzi, desidera omaggiare i robusti cronografi militari sviluppati tra gli Anni 20 e 30 da Minerva, marchio storico di cui Montblanc è proprietaria. In particolare, questo nuovo cronografo monopulsante, a carica manuale con funzione rattrappante, tachimetro e telemetro, reinterpreta uno storico cronografo monopulsante militare Minerva degli Anni 30 (cassa di 44 millimetri, calibro 17/29) con quadrante provvisto di scala tachimetrica a chiocciola centrale (con base 1000) e scala telemetrica sul profilo interno.
Continua a leggere

Panerai Luminor Marina Carbotech™ – 44mm: novità Watches & Wonders

 

Officine Panerai Luminor Marina Carbotech™ - 44 MM PAM1118

Immagine 1 di 7

 

M’illumino d’immenso. Osservi il nuovo Officine Panerai Luminor Marina Carbotech™ – 44 mm (PAM 1118) e vien alla mente Ungaretti e la tendenza letteraria italiana dell’Ermetismo, nata negli Anni 30 a Firenze e basata sull’esprimere concetti con estrema semplicità, senza fronzoli mirando unicamente ad un ricco contenuto. Quest’anno, con il PAM 1118, Officine Panerai desidera omaggiare l’introduzione del Luminor, una rivoluzionaria sostanza a base di trizio dalla proprietà auto luminosa che venne registrata a Roma, con brevetto per marchio d’impresa, il 26 gennaio del 1950. Questo nuovo modello, garantito non a caso ben 70 anni, presenta una cassa (44 mm x 14,5 mm) realizzata in Carbotech™, un materiale composito particolarmente leggero a base di fibra di carbonio dall’aspetto opaco ed irregolare e che cambia a seconda del taglio del materiale così da far risultare ogni esemplare diverso uno dall’altro. Per rendere questo materiale particolarmente resistente a sollecitazioni e corrosione, fini fogli di fibra di carbonio con orientamento alternato (7 per millimetro) vengono compressi ad una temperatura controllata ad alta pressione con il PEEK (Polietereterchetone), un polimero di alta gamma.

Continua a leggere

NOMOS Glashütte Tetra 2020: quattro nuove versioni colori

NOMOS Glashütte Tetra 2020

Immagine 1 di 7

 

Amata immortale, Inno alla gioia, Scintilla divina e Fidelio. Questi sono i nomi delle quattro nuove versioni colorate dell’orologio femminile NOMOS Glashütte Tetra, il classico modello quadrato della manifattura Made in Germany. I colori inediti prescelti sono il rame (Tetra Scintilla divina), il verde oliva (Tetra Inno alla gioia), il turchese (Tetra Amata immortale) ed il blu scuro (Tetra Fidelio). I nomi di questi quattro orologi sono un diretto omaggio a Ludwig van Beethoven (nell’autunno di quest’anno verranno celebrati i 250 anni dalla nascita del genio compositore tedesco). La musica è una sequenza studiata di tempi, è emozione e sentimento che si rivela al pari di un’improvvisa ed inaspettata scintilla divina che sfocia in gioia, desiderio di fedeltà per una durata che, ci si augura, non conosca confini temporali. Ecco, potremmo proporre questo segnatempo a quelle donne che, pur nella loro metodica e saggia concretezza, amano differenziarsi osando forme e colori inconsueti per un orologio e sanno riconoscere quando si trovano di fronte a qualcosa di “diverso” che vale la pena di vivere e, in questo caso, di indossare al proprio polso.
La cassa quadrata dei NOMOS Glashütte Tetra 2020 (29,5mm x 29,5mm x 6,5mm) è realizzata in acciaio inox ed ospita al suo interno il calibro Alpha, un movimento meccanico di manifattura a carica manuale (platina tre quarti Glashütte, viti blu in acciaio temperato, superfici placcate rodio con rifinitura Glashütte e perlage NOMOS, corona di carica con finitura soleil, autonomia di marcia fino a 43 ore). Il meccanismo si può ammirare attraverso il fondello in vetro zaffiro fissato con quattro viti. Sui quattro quadranti, colorati e protetti da vetro zaffiro, spiccano lancette in oro. Impermeabile fino a 30 metri, l’orologio è abbinato ad un raffinato cinturino in pelle scamosciata di colore grigio con impunture tono su tono.

Silvia Bonfanti
The Classy Wrist

Chanel J12 X-RAY: anteprima esclusiva di Baselworld 2020

Chanel J12 X-RAY

Immagine 1 di 4

 

Quando la trasparenza è una conquista. Per festeggiare i primi 20 anni del J12, un’icona dell’orologeria del XXI secolo, Chanel svela il modello J12 X-RAY che, realizzato in soli 12 esemplari, verrà presentato in occasione di Baselworld 2020 (Basilea, 30 aprile-5 maggio 2020). Era infatti il 2000 quando Jacques Helleu, l’allora direttore artistico della Maison CHANEL, diede vita al J12. Prima in ceramica nera, poi bianca nel 2003, questo segnatempo contribuì a consacrare il bianco e nero tra i “codici colore” dell’orologeria. Con il nuovo J12 X-RAY, per la prima volta nella storia, un orologio è abbracciato al polso con un bracciale con maglie tutte realizzate in vetro zaffiro. Oltre a trattarsi di una vera e propria prodezza tecnica, siamo di fronte ad un’anteprima mondiale. Il bracciale in zaffiro, assicurato da una doppia chiusura pieghevole, sfoggia due maglie arricchite da 34 diamanti taglio baguette (~1.96 carati)

Continua a leggere

Hublot Big Bang Integral

Hublot Big Bang Integral Ceramica All Black

Immagine 1 di 27

 

Una première (con bracciale integrato). 2005-2020. 15 anni di Big Bang. Era il 2005 quando a Baselworld fece la sua comparsa l’Hublot Big Bang, orologio da allora alla guida del successo e riconoscibilità del marchio nel mondo. Quest’anno, per il suo 15° anniversario, il Big Bang viene proposto per la prima volta con un bracciale integrato la cui prima maglia si fonde con la cassa in modo da abbracciare perfettamente il polso di chi lo indossa.  Il bracciale, costituito da tre maglie, di cui 1 centrale e 2 laterali, evoca l’architettura spigolosa della carrure mentre l’alternarsi delle sue finiture lucide e satinate, l’anglage e lo smusso delle maglie ne accentuano l’effetto di profondità e contrasto tra cassa e disco anse. Per mantenere questo senso di continuità tra cassa e bracciale, l’Hublot Big Bang Integral (42mm x 13,45mm) è stato interamente realizzato in un solo materiale: in leggero titanio, in prezioso King Gold (un oro a 18 carati esclusivo di Hublot caratterizzato da un rosso più intenso conferito dalla lega di oro, rame e platino) o in resistente ceramica All Black antigraffio (500 esemplari). Uniche eccezioni le anse della lunetta in composito nero e la corona su calco di caucciù. Il quadrante scheletrato con struttura a “sandwich” e la lunetta sono gli stessi del modello Big Bang 42 mm del 2005. L’unica modifica riguarda gli indici che vanno a sostituire le cifre arabe.

Continua a leggere