Eberhard e Baselworld: intervistiamo Mario Peserico

Eberhard Chrono 4

 

Oggi pomeriggio apre Baselworld, il più importante salone di tendenza dell’industria mondiale dell’orologeria e della gioielleria. Come ogni anno sarò presente. Nell’attesa di proporvi le numerosissime novità, ho intervistato Mario Peserico che, oltre ad essere un caro amico, è amministratore delegato di Eberhard Italia e Direttore Generale di Eberhard & Co. per chiedergli, tra l’altro, cosa presenteranno in questi giorni al salone.

 

Iniziamo chiedendoti qualcosa su di te e sul tuo background…

Ho compiuto da poco 50 anni e da 25 lavoro in Eberhard. Prima ho fatto un’esperienza televisiva legata al periodo in cui frequentavo l’università e dopo una breve esperienza nel largo consumo. Metà della mia vita, perciò, l’ho passata in Eberhard.

 

Veniamo a Eberhard. Raccontaci com’è nata…

Eberhard nacque nel 1887 ed ha avuto una storia un po’ diversa dalle altre aziende; infatti è rimasta della famiglia Eberhard fino al 1969 per poi passare ad alcuni investitori tra i quali la famiglia Monti (Barbara Monti ne è il Presidente). Sono rimaste, in questa Manifattura, le caratteristiche di autonomia e indipendenza in un mercato sempre più competitivo.

 

Quali sono le cose più significative che ha fatto nel recente passato Eberhard?

Dagli Anni ’90 Eberhard ha virato la sua produzione intuendo i cambiamenti di gusto del consumatore finale, che da metà di quegli anni ha modificato l’utilizzo e il significato dell’orologio. Continua a leggere

Montblanc Summit Collection: l’alta orologeria nell’era digitale

Montblanc Summit Collection

 

Sin dalla sua fondazione nel 1906, lo spirito pionieristico di Montblanc ha sempre spinto la Maison a esplorare nuovi territori. Era così 110 anni fa con le stilografiche ed è così anche oggi con il recente lancio di Augmented Paper, l’ultima rivoluzione della scrittura tradizionale che vi ho presentato qualche mese fa. Quest’anno Montblanc continua a innovare con il lancio del suo primo smartwatch, il Montblanc Summit, che coniuga l’alta orologeria con l’Android Wear™ 2.0 – l’ultimo sistema operativo di Google per smartwatch. Per dare la sensazione di indossare al polso un vero orologio, per la prima volta al mondo il display è coperto da un vetro zaffiro leggermente bombato.

Le prestazioni del processore consentono agli utenti di Montblanc Summit di disporre di un’interfaccia utente fluida e molto reattiva, di passare da un’applicazione all’altra senza soluzione di continuità, di personalizzare il look and feel attraverso una serie di app e quadranti virtuali e di godersi la potenza di Google Assistant e di Google Play Music in movimento. Nel creare il design di Montblanc Summit la Maison ha voluto imprimere un originale tocco vintage a questa nuova collezione unendo casse in acciaio pregiato e titanio a cinturini contemporanei che danno la sensazione di indossare un orologio meccanico.  Continua a leggere

Hamilton Khaki Navy Scuba: splendida novità 2017

Hamilton Khaki Navy Scuba

 

Questo fine settimana vi lascio ammirare quello che, secondo me, sarà uno dei più begli orologi che vedrò a Basilea in occasione di Baselworld 2017. Meno imponente del modello che lo ha ispirato (il Khaki Navy Frogman dell’anno scorso), l’Hamilton Khaki Navy Scuba trovo sia perfetto in ufficio come nelle giornate primaverili prossime ad arrivare, piuttosto che estive al mare; è disponibile in tre versioni colorate. Ciascun modello presenta gli stessi indici triangolari delle ore dell’elegante modello originario, in uno stile sub dallo spirito giovane e allegro. Continua a leggere

GaGà Milano Skeleton: l’incanto della trasparenza

GaGà Milano SKELETON

In occasione di Baselworld 2017, il Salone Internazionale dell’Orologeria che si terrà a Basilea fra qualche settimana (e al quale ovviamente parteciperò per aggiornarvi in tempo reale sia su  Instagram, sia sul mio profilo Facebook Janvier), GaGà Milano presenterà in anteprima il nuovo SKELETON, confermando ancora una volta la sua anima creativa anche in modelli sempre più sofisticati. Grazie al look scheletrato e alla dimensione generosa (48 mm) si può osservare, nei minimi dettagli, la bellezza del movimento meccanico a carica manuale, ovviamente Swiss Made. Continua a leggere

Emporio Armani Swiss Made: le novità

Emporio Armani Swiss Made

Oggi vi presento la collezione di orologi Emporio Armani Swiss Made, che a Baselworld ha proposto due nuove linee per donna e uomo: fluid deco e bold motion.

Ispirati all’essenzialità dei modelli della collezione di lancio e alle forme eleganti dell’art deco, I segnatempo fluid deco sono caratterizzati da una meticolosa attenzione per i dettagli: morbide superfici sfaccettate, ghiera avvitata e corona impreziosita da un cabochon in quarzo nero fumé. il quadrante, sobrio e raffinato, è decorato da caratteristici indici sfaccettati, mentre il nuovo bracciale, dal design minimal, ha linee fluide e contemporanee. Saranno inoltre disponibili due modelli, dotati di movimento automatico, in limited edition, con elegante pavé di diamanti sulla ghiera o con un esclusivo inserto di diamanti ai lati della cassa.

Nella collezione bold motion, grande attenzione è stata riservata alla cassa, realizzata in tre differenti dimensioni. La collezione prevede anche un modello in limited edition, con nuovo movimento cronografo automatico Valjoux 7750. La cassa è in oro giallo chiaro a cui è abbinato un cinturino in tessuto blu. La collezione di lancio, infine, si amplia con l’aggiunta di nuovi colori. gli accostamenti di bordeaux e oro rosa, oliva e oro giallo chiaro, blu scuro e oro giallo chiaro danno vita a uno stile elegante che arricchisce di nuove varianti i movimenti automatici, GMT e con fasi lunari.

Per l’uomo, in particolare, Emporio Armani propone l’iconico movimento con le fasi lunari, in una serie di modelli ispirati alla tradizione. cinturini in pelle liscia, alligatore o lucertola sono abbinati a un sofisticato quadrante multifunzione che indica mese, settimana, giorno e data. precisa e tecnicamente complessa; in sintesi, un tributo all’orologio dalle linee classiche, reinterpretato però in chiave moderna.

La nuova collezione di orologi Emporio Armani Swiss Made sarà disponibile in tutto il mondo presso rivenditori selezionati a partire da Agosto 2015. A breve v’informerò sui prezzi.

Jaquet Droz Grande Seconde

Estremamente riconoscibile grazie ai due quadranti decentrati che disegnano un otto dalle linee essenziali, il Grande Seconde di Jaquet Droz lo considero da sempre un orologio singolare, che la Manifattura rivisita periodicamente.
Nel 2008, Jaquet Droz lanciava il Grande Seconde SW, un’interpretazione sportiva di questo modello. Nel 2014, la linea si arricchisce di una versione inedita, forse più lussuosa grazie al cinturino in alligatore (precedentemente era in caucciù o metallo) e a un nuovo motivo Côtes de Genève.  Continua a leggere

Anteprime Omega di Baselworld 2013

Siamo felici di mostrarvi le prime esclusive anticipazioni OMEGA del 2013, che verranno presentate ad aprile a Baselworld!

Per l’uomo, un OMEGA CONSTELLATION SEDNA, il primo orologio realizzato in oro Sedna™ 18 carati. Un modello in edizione limitata che coniuga sapientemente il fascino senza tempo di una leggendaria famiglia di orologi con la prima mondiale di un materiale innovativo, l’oro Sedna™ 18 carati, una lega brevettata di oro, rame e palladio, creato per garantire che la lucentezza dell’oro rosa della cassa rimanga intatta nel tempo. Continua a leggere

BASELWORLD 2013 procede a gonfie vele!

baselworld5bis

 La nuova costruzione per BASELWORLD 2013 (Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria) procede secondo i tempi prestabiliti.

I lavori per il completamento della nuova costruzione della Fiera di Basilea procedono secondo i piani previsti. Come già stabilito, il Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria aprirà le proprie porte puntualmente il 25 aprile 2013. Attualmente si stanno montando le facciate esterne e le rifiniture interne della più moderna infrastruttura fieristica d’Europa.

A settembre 2012 si è conclusa la costruzione grezza dell’impressionante sala interna ideata dal rinomato studio di architettura Herzog & de Meuron. All’interno della struttura, alta 32 metri, i lavori sono in pieno corso di svolgimento. L’imponente facciata sarà terminata entro la fine dell’anno. Il Padiglione 1 di BASELWORLD 2013 sarà ampliato in tre piani d’esposizione con una lunghezza di 420 metri. A disposizione ci saranno 141’000 m2 d’area espositiva d’alta qualità. Per finanziare il progetto sono stati investiti 430 Milioni di franchi svizzeri. La nuova struttura offrirà ulteriori confort ai visitatori di BASELWORLD.

Il nuovo complesso fieristico sarà consegnato l’8 febbraio 2013 al gruppo MCH. Subito dopo la consegna inizieranno i lavori di costruzione e montaggio degli stand per BASELWORLD 2013. Le immense dimensioni delle sale e la bellezza degli stand faranno da cornice alle novità presentate in fiera. Grazie alla nuova infrastruttura, l’importanza del Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria sarà ulteriormente valorizzata e unica nel suo settore.

Fonte delle immagini: Baselworld

  

BASELWORLD 2013

Salone Mondiale dell’Orologeria e della Gioielleria

 

Date                            Da giovedì 25 aprile a giovedì 2 maggio 2013

Sede                           Fiera di Basilea (Messe Basel)

Orari di apertura        Tutti i giorni dalle ore 9 alle 18 (ultimo giorno dalle ore 9 alle 16)

Biglietti di ingresso    Giornaliero CHF 60.00. Per tutta la durata del salone CHF 150.00

Organizzatore             MCH Fiera Svizzera (Basilea) SA

Internet                       baselworld.com

E-Mail                         visitor@baselworld.com

Facebook                   facebook.com/baselworld

Twitter                        twitter.com/baselworld

 

 

 

Baselworld: il Circo degli Orologi.

In realtà la chiamano fiera; sbagliando. Infatti è un circo per noi appassionati che ci rifacciamo gli occhi nel vedere tutti i nostri amati segnatempo e tutto ciò che li circonda.
Come in ogni circo che si rispetti ci sono dei personaggi strani: gnomi, acrobati, pagliacci, domatori…. Anche quest’anno c’erano Felice e Gioachino: i giganti buoni che tutti gli anni sono con me in questa avventura. Li adoro, sono una parte importante di questa avventura.
C’era Stefano, che pilotava la diligenza e che mi ha riportato a casa nel mondo reale: ed un poco l’ho odiato per questo! C’era Paolo: mio fraterno amico che nel mondo del circo lavora e che compare e scompare abilmente, da bravo illusionista. Lui è napoletano ma lo chiamo affettuosamente con un nomignolo milanese.
Continua a leggere