Breguet Marine: nuove varianti 2021

Breguet Marine 5517

Immagine 1 di 11

   

Breguet (storica Manifattura fondata nel 1775) presenta in questi giorni delle nuove varianti dei suoi splendidi Marine 5517, 5527 e 5547. La prima referenza punta su un aspetto “minimal”, con un’indicazione a tre lancette completa di datario. Il modello 5527, invece, ha la funzione cronografo con «flyback» e la misura del tempo è indicata da una grande lancetta centrale; tre contatori situati fra le ore 3 e le ore 9 indicano i minuti cronografici, le ore e i piccoli secondi. La referenza 5547, infine, offre una funzione sveglia e indica un secondo fuso orario. Tutti e tre i segnatempo hanno la data in un’apposita finestrella. I tre modelli che vi descrivo hanno i numeri romani e gli indici luminescenti, con le famose lancette Breguet «à pomme» in oro sfaccettato luminescenti e una lancetta centrale dai sottili dettagli marini. I cinturini proposti in abbinamento sono in pelle, caucciù o metallo. Con la presentazione delle prime versioni delle referenze 5517, 5527 e 5547 nel 2018, Breguet introdusse nella sua collezione anche un nuovo materiale: il titanio, ideale per una linea dalle “origini marittime”; oltre alla sua resistenza alla salsedine e alla corrosione, vantaggio non indifferente nell’ambiente marino, il titanio è molto leggero e robusto. L’anno dopo la Manifattura propose anche un bracciale in titanio. E oggi Breguet rivede i suoi modelli Marine in titanio con finitura soleil del quadrante eseguita a mano. Delle linee molto fini sono state tracciate dal centro fin verso il bordo del quadrante. I nuovi segnatempo mostrano questa finitura in tutte le tonalità del blu (ricordandomi molto i colori del mare). Le declinazioni dell’oro rosa dei modelli Marine fanno bella mostra di un tipo di guillochage appositamente concepito per questa collezione. Il quadrante in oro, fatto come l’oblò di una barca che lascia intravedere il mare in movimento, è abbellito da un guillochage a forma di «onde». Mettere in risalto le differenti indicazioni del quadrante è sicuramente complesso da realizzare e il guillochage è qui declinato nelle note ardesia, creando un bel contrasto con la profondità dell’oro rosa. I calibri racchiusi in questi modelli sono interamente concepiti all’interno della Manifattura; i tre calibri a carica automatica (con riserva di carica tra le 45 e le 55 ore) sono testati in 6 posizioni differenti e hanno una spirale in silicio, un materiale dalle molteplici qualità fra cui l’insensibilità al magnetismo, utilizzato anche per lo scappamento. Le tre referenze sono inoltre dotate di una massa oscillante in oro.

Janvier68

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *