TAG HEUER Official Timekeeper delle NEXT GEN ATP FINALS

TAG Heuer Aquaracer 300M - Calibro-5

Immagine 1 di 6

 

Next Gen ATP Finals, il torneo in cui si affrontano i protagonisti del tennis di domani, torna a Milano da oggi al 9 novembre, con TAG Heuer confermato Official Timekeeper delle gare che vedranno a confronto i migliori tennisti under 21 del mondo. I tennisti si affronteranno presso l’Allianz Cloud (il vecchio Palalido) più centrale rispetto allo scorso anno. Il contributo effettivo di TAG Heuer come Official Timekeeper di Next Gen ATP Finals passa attraverso lo Shot Clock, il countdown ‘don’t crack under pressure’ che scandisce i 25 secondi che, secondo le regole del torneo, possono Continua a leggere

Rado HyperChrome Match Point Limited Edition

Rado HyperChrome Match Point LIMITED EDITION

Immagine 1 di 2

 

Questo fine settimana, complici le finali femminili e maschili del Roland Garros, vi presento il nuovissimo Rado Match Point 2018 della collezione HyperChrome, cronografo automatico sportivo adatto in particolare a chi gioca a tennis. La caratteristica principale per l’edizione di quest’anno, infatti, è la funzione di cronometraggio dei punti. Dopo la fine di un punto, si reimposta il cronografo. Appena la lancetta dei secondi si avvicina alla zona indicata per la ripresa del match, è tempo di giocare di nuovo. La scala è evidenziata in rosso per i 25 secondi di tempo che ciascun giocatore ha a disposizione tra la fine di Continua a leggere

Rado HyperChrome Match Point

Rado HyperChrome Match Point

Immagine 1 di 7

Rado è una casa di cui è sempre bello parlare. Produce orologi piacevoli, tecnologicamente avanzati e dal prezzo buono. Trovo che anche con questo nuovo orologio non si sia smentita ed abbia presentato un pezzo interessante e ben riuscito.
Veniamo all’orologio, il nuovissimo HyperChrome Match Point. A prima vista questo orologio in edizione limitata può sembrare simile ad altri cronografi automatici HyperChrome, ma c’è più di quello che si vede. Noto per appartenere alla collezione più sportiva e sofisticata di Rado, questo HyperChrome sembra ancor più dinamico con la scala tachimetrica incisa intorno alla lunetta lucida. Il look sofisticato di questo segnatempo, conferito dalla lucentezza metallica della ceramica hi-tech al plasma, consente a chi lo indossa di passare con semplicità da un campo da tennis o a una cena senza dover cambiare il proprio orologio. Questo nuovo segnatempo, ispirato al mondo del tennis (non a caso è stato presentato in occasione del torneo di Key Biscane in Florida), è dotato di una cassa monoblocco e un bracciale interamente in ceramica hi-tech al plasma opaca, a eccezione delle maglie centrali del bracciale, lucide. Il tema del tennis traspare attraverso il quadrante di questo segnatempo. Continua a leggere

Le Prove di Giorgione: Rado HyperChrome Court

Ho avuto l’occasione di provare al polso per qualche giorno il Rado HyperChrome Court. Ho provato, per imitare il fresco vincitore di Wimbledon Murray, la versione con dettagli verdi dedicata proprio a questo torneo.

E’ un orologio molto particolare. A prima vista ricorda molto gli orologi che si usano per lo sport (solitamente giapponesi): l’orologio, infatti, ha un bracciale in caucciù che combacia perfettamente con la cassa (cosi bene da parere quasi integrato). La  cassa è realizzata in ceramica hi-tech nero matt, resistente ai graffi e, da lontano, sembra anch’essa realizzata in plastica. Appena però si indossa si capisce che la qualità dei materiali è elevatissima. L’orologio è infatti robusto e resistente (cosi come suo meccanismo realizzato su base Valjoux 2894-2).

Rado è uno dei marchi che metto veramente a dura prova: è un’azienda che punta molto su materiali hi-tech di alta resistenza ed è quindi logico che io cerchi di capire se è realmente cosi. Tempo fa provai un True Thinline: e rimasi stupito dalla resistenza ai graffi. Alla consegna di questo orologio ho chiesto il permesso di usarlo in palestra, giocando a tennis e andando in spiaggia: permesso che mi è stato naturalmente accordato. Ebbene, nonostante lo abbia veramente strapazzato e qualche piccolo colpo lo abbia preso, l’orologio è ancora come quando mi è stato consegnato. Non un graffio, non un segno: nulla. Mi ha davvero impressionato. Il fondello è a vista ed è chiuso per mezzo di quattro viti: da qui spicca un rotore davvero ben realizzato in metallo brunito. Continua a leggere