Girard-Perregaux 1966 “Earth to Sky Edition”

 Girard-Perregaux 1966 “Earth to Sky Edition”

Immagine 1 di 3

Oggi vi presento quello che è stato uno dei più begli orologi che ho visto al recente SIHH di Ginevra, il 1966 “Earth to Sky Edition” di Girard-Perregaux, caratterizzato da un fantastico gioco di sfumature blu e nere. Perché blu e nere? Ve lo spiego! L’esosfera è l’ultimo strato dell’atmosfera terrestre. Nera com’è, tende a confondersi con lo spazio interplanetario. E come sulla linea di confine con il vuoto, il nero domina ampiamente questo classico rivisitato: la cassa d’acciaio micropallinato trattata DLC, il cinturino d’alligatore, il disco del datario. L’acqua rappresenta il 70 percento della superficie terrestre e si riflette nell’atmosfera. Il blu che riveste il quadrante delicatamente bombato è dunque un omaggio alla sottile pellicola che ha donato il soprannome al nostro pianeta. Anche le cuciture del cinturino d’alligatore sono ovviamente blu. La Manifattura Girard-Perregaux ha dotato questo modello di un movimento meccanico di Continua a leggere

Girard-Perregaux lancia il Laureato Cronografo

Girard-Perregaux Laureato Cronografo

Immagine 1 di 8

 

Il Laureato, orologio iconico di Girard-Perregaux nato nel 1975, al SIHH di Ginevra ha aperto un capitolo nuovo della propria storia con l’introduzione del Laureato Cronografo. Il cronografo è proposto in acciaio o oro rosa, proposto in un diametro di cassa da 42 mm o 38 mm e declinato in tre colori di quadranti. Il Laureato Cronografo si distingue per la lunetta ottagonale lucida sovrapposta a una cassa integrata, cioè priva di anse, e per il bracciale metallico, prolungamento naturale della cassa, elemento di design originale a pieno titolo. E’ caratterizzato dalle grandi maglie satinate a forma di H e dai raccordi bombati e lucidi. Al SIHH di Ginevra, quando l’ho indossato, il bracciale ha dimostrato di possedere Continua a leggere

Girard-Perregaux e il Laureato Squelette

Girard-Perregaux Laureato Squelette

Immagine 1 di 5

 

Disegnato negli Anni 70 da un architetto milanese, il Laureato di Girard-Perregaux si è immediatamente affermato come icona dell’orologeria. L’ultima generazione del Laureato, lanciata nel 2016, si è arricchita quest’anno dello Squelette. Il bracciale metallico con l’alternanza delle superfici lucide e satinate, la cassa con le anse che sono parte integrante delle linee, la lunetta ottagonale lucida, inserita in un cerchio. Tutto suggerisce la ricerca delle proporzioni e dell’armonia. Il Laureato Squelette possiede un esterno e un interno in dialogo permanente. Il guscio è una cassa rigorosa con diametro di 42 mm e spessore di 10,88 mm, disponibile in acciaio o oro rosa 18ct con bracciale coordinato.  Continua a leggere