F.P.Journe Chronomètre à Résonance celebra 20 anni

F.P.Journe Chronomètre à Résonance Oro

Immagine 1 di 6

 

Sulla scia delle osservazioni scientifiche di Christiaan Huygens nel XVII secolo e dei due orologiai Antide Janvier e Abraham Louis Breguet, che il secolo dopo realizzarono dei regolatori a doppio pendolo che funzionavano con il sistema della risonanza, François Paul Journe è stato da allora l’unico orologiaio a realizzare orologi da polso che funzionano con l’apporto della risonanza acustica.

Journe ha presentato vent’anni fa il suo primo modello “à Résonance” (precedentemente conosciuto con il nome di doppio pendolo o doppio bilanciere), che ha chiamato appunto Résonance. Il Chronomètre à Résonance F.P.Journe è l’unico orologio da polso al mondo che utilizza il fenomeno fisico naturale della risonanza senza un collegamento meccanico tra i due regolatori. Questo orologio rappresenta una delle sfide più ardite nel campo degli orologi meccanici: ciascuno dei due bilancieri è alternativamente eccitatore e risonatore e quando sono in movimento, entrano in empatia e iniziano a battere naturalmente in opposizione. I due bilancieri si sostengono quindi a vicenda, dando più inerzia al loro movimento. Tuttavia questo accordo è possibile solo se la differenza di frequenza tra l’uno e l’altro non supera i cinque secondi al giorno di differenza, accumulata su sei posizioni. La loro regolazione è quindi molto delicata e richiede una precisione estrema. Mentre un movimento perturbatore esterno influisce sul funzionamento di un orologio meccanico tradizionale, questo stesso disturbo produce per il Chronomètre à Résonance un effetto che accelera uno dei bilancieri, mentre rallenta l’altro. A poco a poco i due pendoli tornano uno verso l’altro per trovare il loro punto di accordo, eliminando così il disturbo e battendo perfettamente in sincronia. Questo capolavoro è stato premiato nel 2010 al Grand Prix d’Horlogerie di Ginevra nella categoria “Montre à Grande Complication“. François Paul Journe ha realizzato diverse versioni del suo orologio da polso nel corso degli ultimi 20 anni; i primi 20 su prenotazione nel 2000, la prima serie da collezione nel 2001, la serie Ruthenium nel 2001-2002, con movimento in oro rosa 18 ct. nel 2005, il Résonance con 24 ore digitali nel 2010, il Résonance con 24 ore analogiche nel 2019 e il nuovo Chronomètre à Résonance nel 2020.

Janvier68

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *