Breitling: intervista esclusiva all’Amministratore Delegato

bentley_barnato-42-midnight-carbon

Immagine 1 di 4

Breitling Bentley Barnato 42 Midnight Carbon

 

Oggi abbiamo il piacere di postarvi l’intervista fatta a Patrizia Aste, A.d. di Breitling.

 

Iniziamo chiedendole qualcosa su di lei e sul suo background…

 

Dopo esperienze nel campo dello sport e della moda come consulente esterna nell’organizzazione strategica di Eventi, Lanci di Prodotti e loro introduzione sul Mercato, sono entrata nel mondo dell’orologeria occupandomi del riposizionamento e distribuzione in Italia di alcuni marchi. Oggi sono Amministratore Delegato della  filiale italiana di Breiting nata nel 2009 con l’obiettivo di ottenere la massima qualità del servizio e dell’immagine del brand attraverso una distribuzione selettiva e la massima attenzione all’assistenza al cliente finale.

 

Quali sono le cose più significative che ha fatto nel recente passato la sua azienda?

 

Breitling è uno dei pochi marchi indipendenti dell’Orologeria, non facendo parte di nessun gruppo ma essendo proprietà di una famiglia orgogliosa della sua indipendenza; per sottolineare questo privilegio nel 2009 Breitling è diventata Manifattura, potendo contare su Calibri esclusivi di propria progettazione e produzione e con numerosi brevetti a copertura di altrettante innovazioni tecnologiche.

 

 

Ci può descrivere brevemente l’attuale collezione e i prossimi obiettivi della sua azienda?

 

Abbiamo una Collezione sportiva e maschile, orologi che incarnano il concetto di velocità, di dinamismo e che hanno una forte personalità

 

 

Quali sono gli elementi distintivi della sua azienda rispetto alle altre?

 

Spesso le Aziende seguono le mode e i dettami del momento; Breitling rifiuta il concetto di opportunismo; quando parliamo di Aviazione per esempio,  che è il nostro DNA, sappiamo di cosa stiamo parlando, non è un’immagine ad effetto ma un mondo che conosciamo bene e che ci conosce bene. I nostri must sono: verità, sostanza e autenticità.

 

 

Quanto è cruciale il settore Ricerca e Sviluppo per la sua azienda?

 

Gran parte degli investimenti industriali sono destinati alla Ricerca e Sviluppo ancora di più oggi che produciamo i nostri prodotti in Casa; vogliamo offrire al nostro cliente il meglio in termini di qualità e di performance…

 

 

Qual è il pezzo che meglio riflette lo spirito della Breitling?

 

Quest’anno festeggiamo i 30 anni di collaborazione con la Pattuglia Acrobatica Nazionale Italiana con in Chronomat 44 Frecce Tricolori, una serie limitata di orologi con l’emblema delle Frecce Tricolori e l’incisione dei 10 jet che compongono le Frecce. E’ bello vedere negli air show di tutto il mondo i migliori piloti al mondo indossare il nostro orologio.

 

Sarebbe possibile conoscere la vostra produzione annuale e i vostri piani per il prossimo anno? Aiuterebbe i nostri lettori a comprendere la vostra dimensione come azienda.

 

Siamo conosciuti per i nostri cronografi e sicuramente Breitling è tra i più importanti produttori di cronografi tra le Aziende di alta orologeria made in Switzerland; i nostri prodotti sono tutti certificati COSC, e siamo intorno alle 200.000 unità all’anno

 

 

Quali sono i vostri principali mercati?

 

Europa tutta, America e Giappone anche se crescono a vista d’occhio i paesi emergenti Brasile in testa.

 

 

Qual è la maggior sfida che dovrà affrontare la vostra realtà nei prossimi anni?

 

Credo che la sfida più grande sia quella di divulgare la cultura orologiera; vedo con preoccupazione che i giovani sono molto concentrati sulla tecnologia e dimostrano disinteresse nei confronti dell’orologio in genere e soprattutto quello meccanico; credo debba essere un impegno di tutti noi quello di diffondere la cultura dell’artigianalità e del movimento meccanico racchiuso in un così piccolo scrigno e che si tramanda di generazione in generazione…

 

 

Cosa indossa oggi e cosa indossa di solito?

 

Oggi indosso un orologio che coniuga la sportività con la raffinatezza ed eleganza; è il Transocean Crono, un orologio anni ’50 che abbiamo proposto in edizione limitata con quadrante brun e un quasi impercettibile bicolore ovvero acciaio e oro rosa. Molto delicato e molto chic!

 

 

La obbligassimo a indossare l’orologio di un’altra marca, cosa metterebbe e perché?

 

Sceglierei … Breitling for Bentley!!!! Una Collezione a parte dell’Universo Breitling, nata nel 2002 grazie alla partnership con la casa automobilistica inglese e fatta di orologi dal gusto deciso e raffinato; nello specifico si adatta particolarmente al polso femminile il modello Barnato 42 Midnight carbon, bellissimo!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *