Montblanc TimeWalker Collection: novità del SIHH 2017

 

TimeWalker Chronograph 1000 Limited Edition 18

 

Oggi a Ginevra s’inaugura il SIHH 2017, il Salone Internazionale dell’Alta Orologeria, e il primo articolo sul Salone lo dedico alla nuova e per me molto bella Collezione TimeWalker di Montblanc. Montblanc, infatti, presenta cinque nuovi esemplari di segnatempo TimeWalker che incarnano lo spirito e i valori della storia degli sport legati al mondo dei Motori e ispirati dall’eccezionale storia di Minerva. Fin dai suoi esordi, il cronografo è sempre stato una delle complicazioni più conosciute e amate e, fra tutti gli sport motoristici, l’automobilismo è da sempre inestricabilmente legato al cronografo. E Minerva, fondata nel 1858 a Villeret nella valle di Saint-Imier, è stata da subito una Manifattura in grado di produrre strumenti di alta qualità per misurare brevi intervalli di tempo con considerevole precisione. Il celebre “Rally Timer”, un cronometro creato per misurare con precisione i tempi delle gare automobilistiche, è il perfetto esempio di questa eredità.

La nuova collezione TimeWalker di Montblanc esprime in chiave contemporanea il cronografo professionale sportivo con cassa da 43 mm (misura standard per i segnatempo sportivi di Montblanc): dalla cassa al quadrante, dal movimento alle complicazioni, questa collezione unisce modernità e stile vintage, prestazioni e innovazione, grande leggibilità e solidità. Il tutto con materiali come ceramica nera high-tech, acciaio satinato, titanio e caucciù. Le casse satinate e anse semischeletrate con intagli architettonici sui fianchi, sono ispirate alle linee aerodinamiche della scocca delle automobili classiche. Tra i dettagli iconici figurano le zigrinature a diamante sul fianco dell’emblematica lunetta in ceramica nera, così come sulle corone e sui pulsanti che ricordano i tappi dei serbatoi d’epoca, fondelli in vetro fumé ispirati alle finestre in vetro sui potenti motori V12 e cinturini traforati ispirati ai guanti da pilota. La leggibilità e la visibilità sono il risultato di un forte contrasto cromatico, di contatori tridimensionali ispirati a cruscotti vintage, di indicazioni precise delle ore e dei minuti e lancette dauphine con finitura in SuperLuminova per agevolare la lettura e le prestazioni di giorno e di notte. Per la massima precisione, la maggior parte degli orologi TimeWalker possiede una caratteristica lancetta centrale dei secondi con finitura rossa e punta a forma di freccia Minerva. Per garantire l’affidabilità di una linea di prodotti così sportiva e professionale, tutti i modelli TimeWalker di Montblanc vengono sottoposti a oltre 500 ore di controlli.

Vediamo i 5 modelli un po’ più nel dettaglio.

 

Montblanc TimeWalker Chronograph Rally Timer Counter Limited Edition 100

Il famoso cronometro Rally Timer prodotto da Minerva per cronometrare le gare su strada è l’ispirazione alla base del nuovo Montblanc TimeWalker Chronograph Rally Timer Counter Limited Edition 100. Si tratta di un modello innovativo che permette di leggere il tempo in diversi modi, con la possibilità di trasformare l’orologio da polso in un orologio da tasca o da cruscotto. L’orologio da polso con l’elegante cinturino in vitello nero, può essere facilmente convertito in un orologio da tasca ripiegando gli attacchi del cinturino sotto la cassa e ruotandola da 0 a 180 gradi (o da ore 3 a ore 9). L’orologio da tasca può quindi essere collocato su una scrivania grazie a due supporti sotto la cassa, utilizzato come cronometro con il cinturino che funge da impugnatura per la massima sicurezza o agganciato a una piastra metallica rivestita in pelle da applicare al cruscotto dell’auto per disporre di un orologio altamente funzionale ed estremamente leggibile durante i viaggi. Il design contemporaneo si fonde con il look sportivo vintage e con tutti i codici di design della collezione TimeWalker di Montblanc. La cassa da 50 mm è realizzata artigianalmente in titanio di grado 2 ed è stata satinata per accentuare la struttura del metallo. La sezione centrale della cassa è stata inoltre zigrinata a diamante e rivestita con DLC nero per evidenziare lo spirito competitivo delle gare automobilistiche. Il titanio satinato è anche il materiale scelto per il monopulsante zigrinato vintage, la corona e i versatili attacchi per il cinturino. I dettagli continuano sul retro dell’orologio, con un fondello aperto sotto forma di maschera anteriore di automobile che rivela la bellezza del cronografo monopulsante a carica manuale calibro MB M16.29 di Manifattura. I codici sono visibili anche sul quadrante nero con lancette, indici e funzioni cronografiche altamente leggibili. Il contatore dei 30 minuti a ore 12 è allineato verticalmente al subquadrante dei piccoli secondi a ore 6, che ricorda l’originale Rally Timer di Minerva. Al centro, la lancetta rossa del cronometro percorre una scala tachimetrica che può essere usata per calcolare le velocità su distanze fisse. Nel cuore dell’orologio pulsa il calibro cronografico monopulsante a carica manuale MB M16.29 prodotto dalla Manifattura, con ruota a colonne, innesto orizzontale e riserva di carica di 50 ore. Il movimento si ispira all’originale calibro Minerva 17.29 sviluppato negli anni ’30 e utilizzato per orologi da tasca e da polso. La versione moderna è riconoscibile grazie alle splendide finiture realizzate a mano – striature Côtes de Genève, angoli interni, motivo grainé circolare e bisellatura – e a raffinati dettagli quali l’emblematica freccia Minerva, un ponte del cronografo a forma di “V” (forma brevettata nel 1912) e un grande bilanciere avvitato con la tradizionale frequenza di 18.000 semioscillazioni all’ora. Per garantire il massimo grado di affidabilità e prestazioni, il segnatempo è stato reso impermeabile fino a 30 metri di profondità.

 

Montblanc TimeWalker Chronograph UTC

Il TimeWalker Chronograph UTC abbina design deciso e maschile alla funzionalità pratica grazie alla complicazione cronografica e dual time che lo rendono il perfetto compagno di viaggio per i moderni globetrotter. Il look forte e contemporaneo è merito della possente cassa nera con anse semischeletrate e di un mix di materiali tecnologici come DLC nero, ceramica nera high-tech e caucciù nero. La cassa in DLC nero ha un diametro di 43 mm con l’aggiunta dell’emblematica lunetta nera ruotante unidirezionale, realizzata in ceramica lucida per la massima robustezza e durata, zigrinata a diamante sul fianco per migliorare la presa e incisa con una scala delle 24 ore in color bianco-argenté per migliorare la leggibilità e la funzionalità. Anche la corona e i pulsanti in DLC nero sono rifiniti con una zigrinatura a diamante ispirata al design dei tappi del serbatoio tipici delle classiche automobili da corsa. Nel quadrante nero spiccano i forti contrasti cromatici con elementi color argento e rosso e contatori tridimensionali che ricordano i cruscotti delle automobili d’epoca. I secondi del cronografo sono indicati dall’emblematica lancetta rossa centrale a forma di freccia Minerva, mentre le ore del cronografo sono visualizzate in un subquadrante a ore 6. Il contatore dei 30 minuti è posizionato a ore 12. All’interno del Montblanc TimeWalker Chronograph UTC pulsa il calibro MB.25.03, che indica l’ora di tre fusi orari diversi. L’ora locale è segnalata dalle lancette nere rodiate, mentre l’ora di casa è leggibile grazie a una lancetta scura centrale messa in risalto da una freccia rossa in punta, con finitura in SuperLuminova. Le letture sono accompagnate da una scala delle 24 ore sulla lunetta. Il secondo fuso orario si imposta per mezzo della corona, che consente una regolazione semplice e rapida in incrementi di un’ora senza influire sul funzionamento dei minuti. La data è sincronizzata con l’ora locale. Il terzo fuso orario è facilmente leggibile in qualsiasi momento ruotando la lunetta unidirezionale sul nuovo fuso orario, mentre la lancetta delle 24 ore funge da riferimento. Il Montblanc TimeWalker Chronograph UTC è disponibile con cinturino in pelle traforata o cinturino in caucciù traforato con fodera nera visibile attraverso i fori. Per il massimo comfort, il cinturino in caucciù è stato progettato con una rifinitura antiscivolo in rilievo sulla fodera interna, che migliora l’aerazione della pelle e l’aderenza al polso. Tutti i cinturini sono dotati di fibbia déployante tripla, appositamente sviluppata per la Collezione TimeWalker per offrire flessibilità e massimo comfort sul polso. Tutti i Montblanc TimeWalker Chronograph UTC sono impermeabili fino a 100 metri di profondità.

 

Montblanc TimeWalker Chronograph Automatic

Restando nel tema delle gare automobilistiche, il Montblanc TimeWalker Chronograph Automatic sfoggia dettagli che evocano gli anni d’oro del motorsport con una funzione cronografica leggibile e raffinata per moderni gentlemen al volante. I codici automobilistici vintage sono visibili in tutto l’orologio, a partire dalla cassa in acciaio pregiato da 43 mm satinata che aggiunge un look sportivo e una migliore resistenza antigraffio. Il Montblanc TimeWalker Chronograph Automatic è dotato dell’emblematica lunetta girevole unidirezionale con fianco zigrinato a diamante, realizzata in ceramica nera high-tech lucida per la massima robustezza e durata grazie al trattamento antigraffio, antiossidazione e refrattarietà a tutti i comuni agenti chimici. La lunetta può essere utilizzata come indicatore del secondo fuso orario. Le anse sono semischeletrate come le prese d’aria della scocca di un’auto, mentre la corona e i pulsanti del cronografo in DLC sono zigrinati a diamante come i tappi dei serbatoi vintage, per migliorare la presa. A completamento del design ispirato all’automobilismo, il fondello è stato dotato di un’apertura in vetro fumé che ricorda le finestre in vetro sui potenti motori V12, mentre i cinturini traforati ricordano i guanti in pelle indossati per migliorare la presa sui volanti in legno delle auto d’epoca. Nel quadrante nero spiccano i forti contrasti cromatici con elementi color bianco-argenté e rosso e contatori tridimensionali che riportano alla memoria i cruscotti vintage. Tra i codici di design distintivi figurano la lancetta rossa dei secondi del cronografo al centro, con la punta scolpita a forma di freccia Minerva; le ore del cronografo visualizzate in un subquadrante a ore 6 e il contatore dei 30 minuti del cronografo posizionato a ore 12. Tutti gli indicatori sono perfettamente leggibili grazie alle lancette dauphine nere rodiate rifinite con SuperLuminova e ad una precisa minuteria color bianco-argenté anch’essa rifinita con SuperLuminova e con marcature rosse dei 15 minuti, per garantire una visibilità eccellente di giorno e di notte.

Il Montblanc TimeWalker Chronograph Automatic racchiude al suo interno il calibro MB 25.07 ed è disponibile con tre diverse opzioni di cinturino: pelle traforata, caucciù traforato e un nuovo, moderno bracciale metallico a tre giunzioni. Per il massimo comfort e una qualità impeccabile, il cinturino in caucciù è stato progettato con una rifinitura antiscivolo in rilievo sulla fodera interna, che migliora l’aerazione della pelle e l’aderenza al polso. I cinturini e il bracciale sono dotati di fibbia déployante tripla, appositamente sviluppata per la Collezione Montblanc TimeWalker per offrire una presa sicura, flessibilità e massimo comfort. Per ottenere affidabilità e prestazioni elevate, tutti i Montblanc TimeWalker Chronograph Automatic sono stati resi impermeabili fino a 100 metri di profondità.

 

Montblanc TimeWalker Automatic Date

Per gli amanti degli orologi che apprezzano il design sportivo e lo spirito dell’automobilismo competitivo, il Montblanc TimeWalker Automatic Date rappresenta un esemplare ardito ed essenziale con cassa in acciaio pregiato da 41 mm unita all’emblematica lunetta nera girevole unidirezionale, realizzata in ceramica nera high-tech lucida per la massima robustezza e durata che consente di leggere un secondo fuso orario. Il movimento è dato dal calibro automatico MB 24.17. Le indicazioni comprendono ore, minuti e secondi al centro e la data in una finestra a ore 3. La perfetta leggibilità è assicurata dai grandi numeri arabi, da una precisa minuteria color bianco-argenté e da marcature rosse; il tutto crea uno splendido contrasto con il quadrante nero. Elemento di spicco della lancetta dei secondi è la punta della freccia Minerva, un omaggio alla ricca tradizione orologiera della collezione TimeWalker. Con la scala da 5 a 60 il quadrante è un evidente richiamo ai cronometri Minerva dell’inizio degli anni ’20, che imprime il perfetto “pedigree automobilistico” anche ad un modello semplice come questo.

I codici di design dell’automobilismo sportivo si ritrovano nelle anse semischeletrate che ricordano le prese d’aria sul cofano, nella zigrinatura a diamante sulla corona in DLC nero ispirata ai tappi dei serbatoi delle auto da corsa vintage e nei cinturini neri traforati (in pelle o in caucciù) che si rifanno ai guanti da guida indossati un tempo dai piloti. È inoltre disponibile l’opzione di un nuovo, elegante bracciale sportivo in metallo a tre giunzioni. Per il massimo comfort e un’estrema praticità, il cinturino in caucciù è stato progettato con una rifinitura antiscivolo in rilievo sulla fodera interna, che migliora l’aerazione della pelle e l’aderenza al polso. Tutti i cinturini sono dotati di fibbie ad ardiglione in acciaio pregiato satinato. Per ottenere il massimo grado di affidabilità e prestazioni, ciascun Montblanc TimeWalker Automatic Date è stato reso impermeabile fino a 100 metri di profondità.

 

Montblanc TimeWalker Chronograph 1000 Limited Edition 18

Nel 1916 la Manifattura Minerva ha sviluppato il famoso cronometro in grado di misurare i centesimi di secondo, migliorandolo ulteriormente nel 1936 e diventando così specialista negli orologi e nei cronometri professionali. Montblanc continua a innovare con questo Montblanc TimeWalker Chronograph 1000 Limited Edition 18; un cronografo meccanico in grado di misurare addirittura i millesimi di secondo. Nello spirito dell’automobilismo competitivo, quest’edizione limitata abbraccia in tutto e per tutto il mondo del motorsport. Dal possente design al mix di alta tecnologia e materiali performanti, il Montblanc TimeWalker Chronograph 1000 Limited Edition 18 rappresenta l’apice della tecnologia orologiera. Il suo movimento ad alta frequenza vanta due brevetti, 22 brevetti ausiliari e unisce prestazioni e innovazione in modo del tutto ineguagliabile. Lo spirito Racing è presente sia all’interno che all’esterno del segnatempo, con elementi di design che evocano gli anni gloriosi delle gare automobilistiche. L’indicatore della riserva di carica del cronografo si ispira agli indicatori del carburante sulle auto d’epoca, mentre i dettagli neri e rossi e l’indicazione dei millesimi di secondo ricordano i cruscotti d’antan. Le corone e le lunette con zigrinatura a diamante sono un richiamo ai tappi dei serbatoi vintage, mentre i fori rossi nel cinturino in alligatore nero sono simili ai motivi traforati dei guanti da guida un tempo tanto diffusi tra i “gentlemen delle corse automobilistiche”. I segnatempo sono dotati di un bilanciere ad alta frequenza, anch’esso ispirato alle prestazioni delle auto da corsa, e di un monopulsante del cronografo a ore 12 che ricorda i cronometri Minerva utilizzati in passato durante le gare.

Per il Montblanc TimeWalker Chronograph 1000 Limited Edition 18 è stata scelta una sofisticata combinazione di materiali high-tech. A partire dalla cassa in titanio da 46,4 mm con anse scheletrate, il tutto satinato e trattato con un rivestimento in DLC nero per la massima robustezza, leggerezza e resistenza antigraffio. A complemento della cassa, un monopulsante in titanio a ore 12 e una lunetta fissa in ceramica nera incisa con numeri arabi bianchi che caratterizzano il design generale della linea e ne accentuano la leggibilità e le performance. Il quadrante è una costruzione a più strati con strisce orizzontali nere, indicazioni rosse e una guarnizione rossa incorniciata da un vetro zaffiro fumé, che esalta la sportività e l’estetica competitiva.

Cronometrare il tempo al millesimo di secondo è un’impresa di alta ingegneria orologiera. Il Montblanc TimeWalker Chronograph 1000 Limited Edition 18 funziona grazie a un movimento con due cuori: il primo cuore controlla le funzioni del tempo, il secondo le indicazioni cronografiche. Le ore e i minuti sono al centro del quadrante, con l’aggiunta di un contatore dei piccoli secondi con lancetta rodiata a ore 9. Gli indicatori delle ore, dei minuti e dei secondi misurano accuratamente il tempo grazie a un grande bilanciere a 18 viti che pulsa al tradizionale ritmo di 18.000 semioscillazioni all’ora. Il bilanciere è parzialmente visibile attraverso il quadrante scheletrato a ore 7. Tutti gli altri indicatori sono al servizio della funzione cronografica, cui questo esclusivo segnatempo dedica la massima priorità. Il piccolo bilanciere del cronografo è visibile a ore 10 e pulsa a un ritmo di 360.000 semioscillazioni all’ora (50 Hz). Per consentire una regolazione più accurata e migliorare ulteriormente la precisione, il piccolo bilanciere del cronografo è stato dotato di due spirali, fissate una in cima all’altra.

Quando viene misurato un intervallo di tempo, la lancetta dei centesimi di secondo del cronografo compie un giro completo intorno al quadrante ogni secondo. Questo moto circolare, tuttavia, non avviene come progressione continua, ma è suddiviso in 100 singoli incrementi che l’occhio nudo non è in grado di distinguere. Analogamente, la ruota centrale del cronografo, su cui è fissata la lancetta centrale, passa da un minuscolo incremento al successivo, ogni centesimo di secondo. I millesimi di secondo sono invece misurati in modo completamente diverso. Per superare se stessi e misurare i secondi al millesimo, gli ingegneri di Montblanc dovevano innovare. Hanno così sviluppato un movimento dotato di un bilanciere che oscilla con una frequenza di 360.000 semioscillazioni all’ora. Ogni secondo questo rapido oscillatore completa 100 movimenti di andata e ritorno, ossia 50 volte in un senso e 50 nell’altro. Tale ritmo non solo guida il moto del meccanismo dedicato dei centesimi di secondo, ma detta anche il tempo per l’emissione di un impulso di energia che mette in rotazione una ruota innovativa del meccanismo, la cosiddetta “ruota dei millesimi”. Sfruttando questo moto, compie in modo uniforme dieci rotazioni al secondo intorno al proprio asse, fornendo così la risoluzione con cui i centesimi di secondo possono essere ulteriormente suddivisi in incrementi di dieci ciascuno. Il cronografo è controllato da una ruota a colonne a due livelli: un livello controlla la frusta per l’avvio, l’arresto e l’azzeramento dei secondi, dei minuti e dei millesimi di secondo, mentre l’altro livello guida i martelli che azzerano i secondi e i minuti. L’azzeramento della lancetta dei centesimi di secondo avviene in un modo particolare grazie a un disco con una spina al centro del movimento. La spina, realizzata in lega di rame, migliora l’affidabilità del meccanismo.

Anziché restare continuamente in moto, il bilanciere separato del cronografo inizia a vibrare solo quando la funzione di avvio è attivata da una lamella in acciaio flessibile, o frusta, montata dietro la punta a freccia della bascula del cronografo. Quando viene innescata la funzione di stop, questa sottile piastra in acciaio arresta il bilanciere da 50 Hertz e lo lascia fermo fino a quando non occorre nuovamente azionarlo. La funzione cronografica è attivata dal relativo bariletto, che accumula energia sufficiente a misurare intervalli di durata fino a 45 minuti. È possibile prolungare all’infinito la misurazione del tempo trascorso ruotando la corona in senso antiorario mentre il cronografo è in funzione, conferendo così nuova energia al bariletto del cronografo. Il ruotismo della normale indicazione dell’ora è alimentato da un secondo bariletto che garantisce una riserva di carica di 100 ore. Questa lunga riserva di carica contribuisce altresì alla regolarità dell’ampiezza del bilanciere che pulsa a 360.000 oscillazioni all’ora; ciò a sua volta rende più precisa la misurazione del tempo, vantaggio decisivo per misurare accuratamente intervalli prossimi al millesimo di secondo.

Il Montblanc TimeWalker Chronograph 1000 Limited Edition 18 è sorprendentemente facile da leggere, poiché segue uno schema familiare presente nella grande maggioranza dei cronografi. Un doppio contatore a ore 6 è provvisto di una lancetta più lunga con punta rossa per segnare i secondi da 1 a 60 nonché di una lancetta più corta tutta rossa per contare un massimo di 15 minuti. Gli indicatori del cronografo iniziano con una lancetta dei centesimi di secondo che esegue un’intera rotazione di 360 gradi ogni secondo, in modo da far ruotare velocemente la punta intorno alla scala dei centesimi alla periferia del quadrante. I millesimi di secondo sono visualizzati a ore 12 su un cartouche ispirato ai tachimetri dei cruscotti vintage, dove un puntatore triangolare rosso avanza lungo una scala calibrata da 0 a 9. La posizione di arresto è indicata dalla lettera “N” (neutro), mentre lo 0 indica chiaramente i millesimi, ossia un intero centesimo di secondo.

Un indicatore leggermente rientrante a ore 3 segnala la riserva di carica residua per il movimento del cronografo che, quando è completamente carico, funziona per oltre 45 minuti. La visualizzazione della riserva di carica è anche un utile indicatore per il cronografo, poiché mostra per quanto tempo ancora continuerà a funzionare oltre i 15 minuti registrati.

La molla principale del normale movimento che indica l’ora viene caricata ruotando la corona in senso orario (la riserva di carica è di circa 100 ore). Ruotando la corona in senso antiorario viene caricata la molla principale del movimento del cronografo, che fornisce risultati di misurazione ottimali per oltre quarantacinque minuti consecutivi. Per registrare intervalli più lunghi è possibile trasferire ulteriore carica al bariletto del cronografo ruotando la corona mentre il cronografo è in funzione. Premendo il pulsante tra le anse a ore 12 si avvia il cronografo e si mette in moto la lunga lancetta rossa dei secondi che ruota intorno al quadrante principale una volta al secondo. I doppi contatori a ore 6 registrano le rotazioni della lancetta. La piccola lancetta rossa sull’indicatore della riserva di carica del cronografo avanza gradualmente verso l’alto, mentre la punta a freccia dei millesimi di secondo a ore 12 rimane immobile indicando la “N”. Se si preme nuovamente il pulsante del cronografo, l’intero sistema si arresta immediatamente ed è possibile leggere l’intervallo di tempo trascorso, iniziando dai minuti sulla scala interna del doppio contatore a ore 6, seguiti dai secondi sulla scala esterna dello stesso subquadrante, proseguendo con i centesimi di secondo sulla scala periferica intorno al quadrante principale per culminare con i millesimi di secondo sull’indicatore a ore 12. L’intero processo è semplice, chiaro, rapido e non richiede ulteriori calcoli. Provvisto del calibro di Manifattura Montblanc MB M66.26, questo cronografo monopulsante a carica manuale è decorato con motivi e finiture che comprendono la finitura Côtes de Genève, il motivo grainé circolare, la levigatura e la brunitura manuali.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *