Girard-Perregaux, Collezione Traveller

g-p-fasi-di-luna-e-gran-data-su-sfondo-bianco

Immagine 1 di 7

Girard-Perregaux fasi di luna e gran data

 

 

Sempre da Basilea, Traveller è la collezione del « globetrotter » che si destreggia tra i fusi orari o di chiunque vive il trascorrere delle ore in un viaggio come tempo da assaporare in ogni istante.Proprio come i suoi due modelli, uno cronografo con indicazione delle ore del mondo e l’altro con le fasi di luna, la grande data e la riserva di carica. L’orologio Traveller viaggia con il tempo, con il suo tempo. La collezione si arricchisce di savoir-faire per meglio scoprire le ore di oggi, parte alla conquista del mondo, qui o là seguendo il trascorrere dei minuti.

Eredi dell’iconica collezione ww.tc, gli orologi Traveller ne rivisitano l’estetica. Il concetto di movimento è al centro dello stile. Il profilo della cassa è di 44 mm. di diametro, caratteristica di questo inizio di 21° secolo. Le lunghe anse ed i bordi inclinati sottolineano le curve convesse. L’alternarsi di finiture lucide e satinate cattura e riflette la luce, migliorando così ogni dettaglio del disegno. Infine, sia la massa oscillante sia la fibbia pieghevole rendono omaggio alla freccia dei Tre Ponti d’Oro, emblema di Girard-Perregaux. Molti quindi gli elementi che conferiscono a questa collezione un carattere spiccatamente contemporaneo.

 

Traveller fasi di luna e gran data.

Metropolitano. Sobrio. Ogni dettaglio del Traveller fasi di luna e gran data afferma la sua modernità. La sua cassa in acciaio si compone di 30 elementi che alternano sottilmente le sue superfici satinate-spazzolate e lucide. Il quadrante opalino, leggermente sferico, enfatizza le indicazioni di tempo con un effetto di profondità accentuate dalla minuteria inclinata e smussata. Gli indici applicati prolungati da un punto luminescente puntano verso il centro del quadrante. Le lancette delle ore e dei minuti, rivestite di materiale luminescente, sorvolano il perfetto equilibrio presente sul quadrante: la gran data ad ore 12 si trova esattamente sotto il logo GP lucido; le fasi di luna circondate dai piccoli secondi sono poste ad ore 7.30, mentre la riserva di carica è posizionata tra le 4 e le 5. L’orologio è alimentato dal movimento a carica automatica, calibro di manifattura GP03300.

Beneficiando di un concetto innovativo, il dispositivo delle fasi di luna e della riserva di carica è direttamente connesso al bariletto. Estremamente precise, le lunazioni appaiono su una ruota in costante rotazione precisa al punto in cui è necessario l’aggiustamento di un giorno tra 122 anni. Il correttore integrato alla cassa è situato ad ore 10.00. Il design scelto per la luna è estremamente realistico. Rappresentando la faccia visibile della luna il disegno è stato realizzato su un vetro minerale, metallizzato e con una sottile gradazione dal nero al grigio, che ricorda la via lattea. Le stelle argentate appaiono nella notte …. e una di esse nasconde il logo Girard-Perregaux. Il bordo circolare satinato accoglie la minuteria dei piccoli secondi.

La gran data, a salto istantaneo, al 15/1000di secondo corona il tutto con un’apertura lucida. La data appare grazie ad un sistema brevettato da Girard-Perregaux. Due dischi, uno trasparente e l’altro opaco, rispettivamente per le unità e le decine, si sovrappongono senza lasciar intravedere alcuna linea di demarcazione. Una prodezza dovuta anche al loro ridotto spessore di soli 0,10 mm. La grafia arrotondata dei numeri della data fa eco al design generale dell’orologio.

L’orologio Traveller fasi di luna e gran data è disponibile con quadrante nero e cinturino in alligatore nero, o con quadrante grigio e lunetta in ceramica nera con cinturino marrone.

 

Traveller ww.tc

Il ww.tc Traveller è il degno successore dei suoi antenati. L’orologio da viaggio per eccellenza offre alle ore del mondo un nuovo volto, ricordando però tutto il savoir-faire di Girard-Perregaux in materia di ore universali.

L’ora universale è apparsa soltanto alla fine del 19° secolo, sotto l’impulso dell’ingegnere canadese Sandford Fleming. Sino ad allora ogni città aveva la propria ora basata sull’osservazione del sole. Negli stati Uniti si contavano non meno di 115 ore locali ufficiali. Fleming concepisce nel 1870 un sistema globalizzato che divide la terra in 24 fusi orari; sistema progressivamente  adottato in tutto il mondo a seguito di un congresso tenutosi a Philadelphia nel 1876. Bisogna poi aspettare fino al 1911 affinché l’ultimo paese, la Francia, aderisca. Nel 1935 l’orologiaio ginevrino Louis Cottier mette a punto un orologio che indica il tempo dei 24 fusi orari, che farà storia. Composta da 34 elementi, la cassa del Traveller ww.tc racchiude ricerca tecnica ed estetica. Le sue finiture, che si alternano tra lucide e satinate, sono accuratamente studiate per mettere in evidenza la sua forma.

E’ in questo scrigno in acciaio che è racchiuso il movimento a carica automatica, calibro di manifattura GP03300, costituito da 476 componenti che azionano, oltre alle ore ed ai minuti, anche i piccoli secondi, le ore del mondo con indicazione giorno/notte, il cronografo e la data.

Il quadrante opalino è estremamente strutturato e sul quale sorvolano le lancette in materiale luminescente, nonché una lancetta dei secondi piuttosto visibile.

La sfida estetica era quella di mostrare i meridiani senza influenzare la lettura del tempo. Circondato da un anello smussato che indica le città del mondo e dotato di un disco 24 ore giorno/notte, il quadrante visualizza la data in una finestrella ad ore 2. Il contatore dei 30 minuti e dei piccoli secondi si posizionano rispettivamente ad ore 9 e ad ore 3, evidenziati da una decorazione azzurro-opalino.

Quanto al contatore 12 ore, è posto in modo discreto ad ore 6, fino a fondersi nella scena. Per migliorare la lettura, gli indici sono arricchiti di materiale luminescente.

Dietro la complessità meccanica e la moltitudine d’informazioni, l’utilizzo è semplificato al massimo. La novità importante è che è presente una sola corona avvitata ad ore 3, che regola l’insieme delle funzioni dell’orologio. Di estrema praticità, è dotata di 3 posizioni per effettuare le regolazioni temporali. La prima posizione muove l’indice delle città, la seconda regola la data, la terza l’ora, i minuti ed il cerchio delle 24 ore.

Innovativo, originale e pratico, questo sistema rende l’orologio confortevole per un utilizzo quotidiano. Il suo design ergonomico si estende anche al cinturino in caucciù, estremamente flessibile con look pelle di alligatore dall’aspetto vellutato, che si integra alla cassa per una portabilità ottimale.

Il segnatempo si declina in 3 versioni di quadrante: nero opaco con cassa in acciaio, argentato opalino con cassa in titanio e argentato opalino con lunetta in ceramica nera su cassa acciaio.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 risposte a “Girard-Perregaux, Collezione Traveller

    • Ci abbiamo pensato varie volte… L’idea era di lasciare un po’ di curiosità, ma non sei il primo a chiedercelo… Lo inseriremo più spesso a condizione di saperlo di già (a volte sono anteprime). E grazie per i complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *