La Storia delle Case di Orologeria: Zenith.

La manifattura Zenith

Storia della Manifattura

Un orologiaio visionario crea la prima manifattura di orologi.

A Le Locle, nel Giura svizzero, un orologiaio visionario ha una sola idea in testa: creare i segnatempo più precisi ed affidabili della sua epoca. Georges Favre- Jacot capisce che per riuscire in questa impresa dovrà rivoluzionare la maniera con cui gli orologi sono prodotti. A quel tempo, disseminati negli vari atelier del circondario, i vari artigiani non hanno alcuna relazione tra di loro; difficile quindi far progredire questi meccanismi complessi nei quali ogni componente interagisce con l’altro. Nel 1865, da vero pioniere, Favre-Jacot fa costruire edifici spaziosi e luminosi e riunisce sotto lo stesso tetto tutti gli artigiani, rendendo così possibile il controllo di ogni singolo pezzo e del meccanismo completo. I risultati non tardano ad arrivare. La concentrazione in un unico luogo fa avanzare notevolmente la tecnica di produzione. Da Le Locle partono, diretti in tutto il mondo, gli orologi più precisi e più affidabili mai costruiti. Il destino di ZENITH è ormai segnato per sempre: sarà quello della prestazione cronometrica. Evento raro, la Manifattura si trova ancora oggi nel luogo preciso in cui il suo fondatore costruì il primo atelier.

Cronografi
Gli strumenti di precisione ZENITH

NEL 1899, ZENITH presenta il suo primo movimento cronografico. Il nuovo secolo alle porte, il XX, incarna l’età d’oro della misurazione precisa del tempo richiesta dalla diffusione di nuove tecniche: l’industria controlla i propri tempi di fabbricazione, l’automobile è in pieno sviluppo… Sin dagli inizi del ventesimo secolo, i vari eserciti saranno avidi di cronografi tecnici: sistemi antimagnetici ed antipolvere, scala telemetrica per stabilire la distanza del nemico e funzione flyback per i piloti. Più tardi, negli anni sessanta, mentre l’economia mondiale è in pieno boom (nel ’69 prende il volo il Concorde e un uomo calpesta per la prima volta il suolo lunare), ZENITH sarà la prima Maison orologiera a

produrre un cronografo automatico integrato con ruota a colonna, il mitico calibro El Primero.

El Primero
Il primo calibro meccanico di serie ad alta frequenza in grado di misurare il decimo di secondo

El Primero è il movimento più famoso nella storia dell’orologeria, quello che qualsiasi appassionato, ovunque si trovi nel mondo, sarà in grado di citare. È il calibro meccanico di serie più preciso al mondo! Il suo segreto? La frequenza del suo bilanciere. Mentre tutti gli altri bilancieri oscillano generalmente, nel migliore dei casi, ad un ritmo di 8 alternanze al secondo, il calibro El Primero ne effettua 10, sempre in un secondo.

Un orologiaio eroico salva l’apparato produttivo dalla demolizione

La storia dell’El Primero avrebbe potuto interrompersi bruscamente nel 1975. In quest’anno, la Zenith Radio Corporation, azienda americana proprietaria del marchio, decide di limitare la propria produzione ai soli orologi al quarzo. La decisione è irrevocabile, il metallo (e con lui un secolo di tradizione) sarà venduto alla tonnellata, al miglior offerente. Charles Vermot non può rassegnarsi a veder distrutto il suo apparato produttivo. A rischio di perdere il proprio posto di lavoro, Vermot decide di nasconderne le componenti essenziali. Se un bel giorno il pubblico dovesse interessarsi nuovamente al calibro meccanico, l’El Primero potrebbe miracolosamente rinascere.

E il miracolo avviene, soltanto nove anni dopo. Per rifornirsi di movimenti, famose Maison orologiere si rivolgono quindi a ZENITH e tutta l’attrezzatura segretamente nascosta ritrova il suo posto. L’afflusso di ordini ridà vita alla Manifattura. Nel 2000, il marchio viene acquisito dal gruppo LVMH che decide di riservare l’El Primero esclusivamente ai segnatempo ZENITH.

Tutti gli orologi ZENITH possiedono un movimento di manifattura ZENITH

Poche marche al mondo possono fregiarsi di un tale rigore. Scegliendo di acquistare un segnatempo ZENITH, si ha la certezza assoluta di possedere un orologio sviluppato e prodotto passo dopo passo dalla Manifattura di Le Locle.

Premio di precisione cronometrica: record assoluto

La Manifattura ZENITH si è vista attribuire 2333 premi di precisione cronometrica in un secolo e mezzo d’esistenza; un record assoluto per orologi da tasca, bordo e polso. Alla luce di questo risultato si può davvero parlare di exploit tecnici e cronometrici.

ZENITH – spirito pionieristico

Sin dagli inizi, la Maison ha aperto la strada verso territori inesplorati. Ciò che affascina di ZENITH è proprio questa sua capacità di generare idee innovative e di lanciarsi, prima di tutti gli altri, verso nuove soluzioni tecniche.

Gli orologi ZENITH hanno partecipato ad alcune delle più grandi avventure umane: la scoperta dei poli Nord e Sud da parte dell’esploratore Roald Amundsen, la lotta non violenta per l’indipendenza dell’India del Mahatma Gandhi, gli inizi dell’ecologia grazie al Principe Sapiente, Alberto I di Monaco, la traversata della Manica da parte di Louis Blériot, l’azione politica di John F. Kennedy e il sorvolo del polo Nord in mongolfiera e in solitaria da parte del medico francese Jean-Louis Étienne. Presto, molto presto, un orologio tenterà per primo di infrangere il muro del suono in contatto diretto con la stratosfera dimostrando così la sua eccezionale affidabilità.

Date importanti

• 1865: creazione della Manifattura da parte di Georges Favre-Jacot

• 1899: primo cronografo da tasca
• 1900: gran premio all’Esposizione universale di Parigi • 1911: la Manifattura prende il nome di ZENITH in

riferimento al punto più alto che un astro

raggiunge nella sfera celeste
• 1925: duemila mani lavorano per la Maison
• 1910 – 1960: progettazione di contatori di bordo per

equipaggiare mezzi di trasporto: aerei,

automobili, camion, locomotive, ecc.
• 1948: lancio del leggendario calibro 135
• 1960: creazione del calibro 5011 K
• 1969: nascita dell’El Primero, il calibro di serie più

preciso al mondo, l’unico funzionante a 10

alternanze al secondo.
• 1994: lancio del movimento automatico ultrapiatto

Elite
• 2000: ZENITH entra a far parte del gruppo LVMH
• 2003: creazione del concetto Open
• 2009: 40° anniversario dell’El Primero
• 2010: lancio dell’El Primero Striking 10th che indica il

decimo di secondo
• 2011: il Grand Prix de l’Horlogerie de Genève

conferisce il Premio della Grande Complicazione all’Academy Christophe Colomb Equation du Temps

• 2012: Zenith rinnova il suo legame con l’aviazione ed arricchisce la collezione Pilot con tre nuovi modelli (Pilot Montre d’Aéronef Type 20, Pilot Big Date Special e Pilot Doublematic)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

13 risposte a “La Storia delle Case di Orologeria: Zenith.

  1. Ho acquistato nel 2002 un cronometro Zenit con movimento “El Primero” da un orologiaio a Bologna e debbo proprio dire che è praticamente perfetto e nel contempo bellissimo nella sua cassa d’oro. Tutti gli amici me lo invidiano.

  2. A detta di alcuni Utenti di un prestigioso forum questo signore era un pazzo perchè l’orologio non deve essere per forze preciso e poi non serve per vedere l’ora.

  3. come tutti gli automatici meccanici non sono ne precisi ne affidabili, el primero flyback comperato nel 2002 ne conferma la regola, quindi prima di dire cavolate o elogiare marche o icone controllare quanti secondi sgarrano al giorno, el primero circa una devina di secondi al giorno come minimo.

    • Buongiorno. Innanzi tutto un orologio del 2002 dovrebbe aver fatto due revisioni in questi anni per poter ancora essere preciso.
      Detto questo uno scarto di 10 secondi al giorno non è una follia per un orologio meccanico. Uno dei certificati di precisioni più severi, il COSC, richiede una tolleranza da -4 a +6 secondi al giorno per i cronometri.
      Basilare però è che, in questi 10 anni, l’orologio sia stato revisionato.

  4. Buongiorno,stò restaurando un vecchio autobus urbano dei primi anni 60 appartenuto all’ATAC di Roma;a quell’epoca l’azienda montava sia sugli autobus che sui tram orologi ZENITH per poter mostrare l’ora ai passeggeri ….vorrei trovarne uno ma non so come fare;qualcuno mi può aiutare?
    Grazie

  5. Salve, gentilissimi più che un commento vi invio un quesito.
    Sono in possesso di uno Zenith stellina in oro bianco uomo mm. 33 senza corona.
    Modello essenziale anni 60 anze rette solo ore e min. molto piatto fondello mm. 24.
    Sotto il bilancere leggo 2011 , non ho trovato nulla di simile in rete, nessuna notizia neanche sul calibro. Forse ho un pezzou unico? Grazie per l’attenzione e cordiali saluti. mario spoto.

    • Buongiorno,

      per capire di cosa parliamo abdrebbero viste delle foto.

      Le consigliamo di postarle sul forum Orologi & Passioni nella sezione vintage e vedrà che le diranno tutto.

      Saluti

  6. Salve,posseggo uno zenith prime cronografo oro 18 k meccanico carica manuale del 1996,
    cinturino in coccodrillo indossato pochissime volte completo di scatole garanzia e revisione 2014.
    siccome l’ho ereditato
    potrei sapere il suo valore?grazie.
    N.b. L’orologio è perfettamente funzionante e sembra appena acquistato.

  7. Buona sera non riesco a trovare nessuna informazione di questo orologio vi allego una foto se per cortesia mi potete dare qualche informazione sul fondello ho l’unico riferimento con questi numeri
    18kt.30.0150.130
    E automatico in oro 18 carati di forma ovale per i supplì Bill mente 1970 1980
    Ringrazio anticipatamente e mi faresti una grossa cortesia a darmi qualche informazione che non riesco a trovare nessuna parte
    Se riusciste a darmi una valutazione in linea di massima sarebbe ancora più gradita provo ad allegarvi una foto grazie
    Distinti saluti
    Andrea
    http://www.google.it/imgres?imgurl=http://thumbs.ebaystatic.com/d/l225/m/mzlim9Y8zUla7mqTkfdvGYQ.jpg&imgrefurl=http://www.ebay.it/itm/ZENITH-EXTRAPIATTO-UOMO-ANNI-80-90-FUNZIONANTE-NUMERATO-E-PUNZONATO-/331034923243&h=169&w=225&tbnid=dV4_li6MrETJAM:&docid=R0rj7Y1XDO8kHM&itg=1&hl=it&ei=QGipVY6KB4nIsQGOvoRQ&tbm=isch&client=safari&ved=0CB0QMygaMBo4ZGoVChMIjqrxl4PjxgIVCWQsCh0OHwEK

  8. salve
    volevo chiedervi se l’acquisto appena fatto di un bellissimo zenith chronomaster el primero ref. 200 0240 410 in oro 18 kt del 1998 pagato 6950 euro e’stato un buon affare.grazie per la vs eventuale risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *