Girard-Perregaux Tourbillon Tri-Assiale: un “Complicato Capolavoro”

Girard-Perregaux Tourbillon Tri-Assiale

Immagine 1 di 7

 

Mi trovo in imbarazzo quando devo scrivere di orologi che costano quasi come un appartamento. Forse sbaglio. Anche perché i nostri lettori hanno da sempre apprezzato i Girad-Perregaux. L’orologeria infatti deve essere considerata, per lo meno dagli appassionati, un’arte. Quindi, alla stregua della pittura e della scultura, ci sono dei pezzi che hanno dei costi inavvicinabili per le persone normali. Però è in questi pezzi che si trovano soluzioni tecniche affascinanti e complicatissimi e, quindi, sono questi, come le opere d’arte, che ci fanno ancora sognare.

Il Girard-Perregaux Tourbillon Tri-Assiale è realizzato in una tiratura di 10 pezzi ed ha un prezzo di 448.000 euro. Vediamo di capire perché. Innanzi tutto spieghiamo il nome. Come per altro si può capire stiamo parlando di un turbillon che ruota su tre assi indipendenti. L’intero scappamento è quindi sospeso in una bolla anch’essa di zaffiro a ore 10. Il toubillon è ingabbiato su tre strati ognuno dei quali aggiunge un asse di rotazione. Al centro troviamo il classico tourbillon che effettua una rotazione in un minuto. Accanto troviamo una gabbia che effettua la rotazione in 30 secondi. Infine la gabbia più esterna che ruota in 2 minuti.
Ora, perché un meccanismo del generi funzioni bisogna avere mille accortezze. Ad esempio, per far si che tutto sia bilanciato, per la sua realizzazione vengono utilizzati ferro, titanio e oro rosa. Impressionante se si pensa che il tourbillon pesa solo 1.24 grammi. Semplice vero? No, non lo è. Tanto che realizzazioni di tourbillon cosi complicati si contano sulle dita di una mano (ed alcune dita restano a riposo).
Ho spiegato in poche parole un meccanismo molto complicato (sotto poi ci saranno più dettagli) per cercare di far capire ai meno appassionati cosa possa portare un orologio a costare come una casa. Ci sono riuscito? Immagino di no. Non è facile infatti spiegare certi valori a chi non segue con passione questo mondo. Preferisco quindi dare altre informazioni sull’orologio e complimentarmi per l’incredibile capolavoro che Girard-Perregaux è riuscita a realizzare.

Il Tourbillon Tri-Assiale rappresenta un importante successo di Girard-Perregaux, specialista storico dei meccanismi orologieri di precisione. Si tratta di un tourbillion ad alta velocità su tre assi separati, che costituisce un ulteriore traguardo raggiunto dalla Manifattura nella sua ricerca di perfezione cronometrica. Meccanismo complesso che mira ad ottimizzare la precisione cronometrica, il tourbillon è una peculiarità di Girard-Perregaux da oltre un secolo. Ancora una volta, la Manifattura di La Chaux-de-Fonds sottolinea la sua maestria in questo campo: il Tourbillon Tri-Assiale costituisce un passo avanti nella sua ricerca di precisione. Questo nuovo risultato incarna la quintessenza della misurazione temporale, basata sul principio fisico dell’eliminazione degli elementi di disturbo, primo fra tutti la forza gravitazionale. Essendo concepito su tre piani e non su uno solo, come vuole la tradizione, il Tourbillon Tri-Assiale ottimizza la performance e rivela un meccanismo affascinante. Le parti esterne sono adattate per fare spazio a questo calibro straordinario. La gabbia tripla del tourbillon richiede una lente bombata, posata sul vetro zaffiro, per fornire il necessario volume interno. Con il Tourbillon Tri-Assiale, Girard-Perregaux fornisce un’ennesima prova del suo talento e della sua eccellenza nel campo dell’orologeria.

Tre assi
Il Tourbillon Tri-Assiale di Girard-Perregaux presenta un regolatore su tre assi separati. Nel suo cuore batte un tourbillon tradizionale. La sua gabbia effettua una rotazione al minuto ed è inserita all’interno di una struttura posizionata su un secondo asse e che esegue una rotazione completa in 30 secondi. Infine, entrambe sono inserite in un terzo sistema. L’insieme è collocato su un terzo asse ed esegue una rotazione in due minuti. Il diametro dell’insieme misura 13,78 mm. La gabbia ed i sistemi di trasmissione sono in acciaio e pesano complessivamente 1,24 grammi. I pilastri di sostegno sono in titanio o in oro rosa e fanno da contrappeso laddove l’equilibrio cinetico lo richiede. Il bilanciere integra 16 microviti di regolazione in oro rosa. La sua frequenza si eleva a 3 Hz, ossia 21,600 vibrazioni all’ora.

Capolavoro d’ingegneria moderna, il calibro del Tourbillon Tri-Assiale resta assolutamente fedele alla più pura delle tradizioni: la gabbia ad esempio riprende la forma di lira, caratteristica dei Turbillon Girard-Perregaux del 19° secolo. Come richiesto da tutti i segnatempo di alta orologeria, i componenti sono decorati e finiti a mano con grande cura; presentano superfici lucidate a specchio, degli anglage perfetti (i cui angoli rientranti sono particolarmente difficili da rifinire). I ruotismi sono dotati di un cerclage ed i fianchi sono satinati. Sul fondello è incisa un’aquila, simbolo della Manifattura dal 1897, ed è presente una placchetta, che riprende la forma di freccia dei ponti iconici dei Tourbillon con Tre Ponti, con inciso il numero individuale di ogni pezzo. Questa forma emblematica è presente anche sui ponti, visibili sul retro del movimento.

ll nuovo calibro meccanico a carica manuale GP09300, che mostra le ore, i minuti e l’indicatore della riserva di carica, misura 36,10 mm di diametro ed ha un’altezza di 16,83 mm. E’ costituito da 317 componenti ed ha una riserva di carica minima di 52 ore.

Costruito su più livelli, il quadrante del Tourbillon Tri-Assiale presenta un’ampia apertura ad ore 9, che rivela l’ipnotica danza del sistema di regolazione. Ad ore 1.30, un quadrante argentato in stile Clous de Paris, presenta delle cifre e degli indici in oro rosa. È contornato da un’applique in oro rosa e da un rehaut nero, che mostra i numeri in bianco. Le lancette in oro rosa squelette sono in stile dauphine.
Partendo dal centro dell’orologio, l’indicatore di riserva di carica segue una curva che termina ad ore 6. Ideato graficamente per formare una serie di cerchi e curve, il quadrante presenta strisce regolari e concentriche nelle zone libere. Come i giardini zen giapponesi, queste aree grigie compensano la chiara tecnicità dell’orologio, con il loro stile semplice e minimalista. Le iniziali di Girard-Perregaux in oro rosa brillano ad ore 11.

La cassa in oro rosa rispetta lo stile della collezione di Alta Orologeria di Girard-Perregaux, con una lunetta smussata, una carrure arrotondata e delle anse che si restringono elegantemente verso l’esterno. Il vetro zaffiro superiore è costruito in modo spettacolare. Ad ore 9, il vetro zaffiro bombato, concepito per valorizzare l’evoluzione del tourbillon sui tre assi, viene applicato al vetro principale, ed adattato al diametro. Il lato della cassa in corrispondenza delle 9 mostra, attraverso un altro vetro, questo spettacolo affascinante da un’ulteriore angolazione. Infine, il fondello trasparente rivela l’intero movimento ed in particolare il ponte satinato, su cui è incisa la parola “Tri-Axial”, sostenendo il differenziale del sistema del tourbillon. Dimenticavo… Il cinturino è in coccodrillo nero con impunture realizzate a mano e la fibbia pieghevole è in oro rosa.

 

 

Una risposta a “Girard-Perregaux Tourbillon Tri-Assiale: un “Complicato Capolavoro”

  1. Il prezzo è giustificato dalla rarità ma sopratutto dall’eccezionale arte per creare queso capolavoro. Se vado in un museo e contemplo un Giotto o un Caravaggio ecc. non penso a quanto potrebbe valere ma ammiro la perfezione dell’opera. Voglio ringraziare questo blog che almeno mi rende partecipe a tanta bellezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *