Richard Mille ancora al fianco di Rafael Nadal nel 2016

Richard Mille RM 27-02

Immagine 1 di 5

Per il campione di tennis spagnolo, il 2016 si annuncia sotto i migliori auspici. La sua vittoria il week-end scorso al torneo d’esibizione ad Abu Dhabi lo rilancia come uno dei più accreditati per vincere il primo torneo Slam che inizierà lunedì: gli Australian Open..

Leggenda vivente del Roland Garros, «Rafa» non è solo un ambasciatore, ma anche un caro amico di Richard Mille, come lo sono spesso coloro che collaborano con il Brand nello sviluppo di calibri d’eccezione. Sia nella buona che nella cattiva sorte, nelle sconfitte o nelle vittorie, il Brand sostiene immancabilmente Rafael Nadal, accompagnandolo fedelmente nella sua carriera e non solo. Così il 2015 è stato comunque un grande anno di collaborazione tra Rafael Nadal e Richard Mille che hanno sviluppato e rilasciato insieme, in occasione del Roland Garros, il modello RM 27-02, un calibro tourbillon eccezionale.

Firmato Rafael Nadal, questo esemplare ha consentito al Brand importanti progressi nella costruzione di movimenti, con la sua platina monoblocco di cui la cassa è parte integrale (architettura unica in orologeria), nell’estremo tecnicismo, con la presentazione in esclusiva mondiale del quarzo-TPT® ed in ne negli studi sulla resistenza di un movimento tourbillon in grado di sopportare urti di oltre 5000g. Quest’orologio ridefinisce l’approccio architettonico della collezione, mettendo in evidenza la profondità del movimento attraverso la tridimensionalità di ogni componente.

Rafael non può giocare senza il suo orologio al polso destro. Il suo RM “portafortuna”, infatti, è indispensabile per il tennista, noto per i suoi riti rivolti a facilitargli la concentrazione e a creare un ambiente favorevole alle sue prestazioni. Nadal ha anche un interesse speciale per questo RM 27-02 in quanto lo utilizza per calcolare la sua strategia durante le partite.

Il connubio Richard Mille / Rafael Nadal l’anno scorso è stato contraddistinto anche dalla vendita all’asta del prototipo dell’RM 27-02 per Only Watch. Rafa ha voluto metterlo a disposizione dell’Associazione Monegasca contro le Miopatie ed offrire la sua divisa all’acquirente per sostenere la fondazione di Luc Pettavino. Seconda miglior offerta della serata, ha contribuito a mettere in evidenza il successo di Only Watch. Una cosa è certa, il nuovo anno segna il ritorno al livello più alto del campione iberico. Durante l’International Premier Tennis League (IPTL) di fine anno, torneo di esibizione che coinvolge i migliori tennisti del mondo in Asia, Rafael Nadal ha ritrovato le sue eccellenti prestazioni. Lo svizzero Roger Federer, battuto, non ha avuto alcuna esitazione nell’affermare che le abilità di Rafa sono tornate ad essere quelle dei tornei del Grande Slam. Lo conferma anche l’allenatore di Nadal, lo zio Toni Nadal: «Il mese scorso, non era lontano dai tempi in cui era numero 1 del mondo».

Il ritorno alla ribalta del “maiorchino” è stato confermato, ancora una volta, lo scorso sabato 2 gennaio con la terza vittoria nel torneo di esibizione di Abu Dhabi, dove lo spagnolo ha fornito una prestazione eccezionale contro Milos Raonic (7-6, 6-3, in appena 1 ora e 30 minuti), dopo aver vinto la partita del giorno prima in tre set contro il suo connazionale David Ferrer.

La sua umiltà e la sua determinazione per raggiungere e rimanere in cima alla classifica del tennis mondiale, fanno di Rafael Nadal un giocatore particolarmente impegnato secondo Richard Mille: «Anche se sei il numero uno, è necessario continuare a migliorare se stessi, perché si sa che ci sono altri che lavorano altrettanto duro. Auguriamo dunque al grande Rafael, il meglio per il 2016; e lo stesso augurio lo facciamo a Richard Mille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *