Laura Cremaschi: nuova intervista alla regina dei pronostici calcistici!

foto

 

Ciao Laura, intanto complimenti per avere azzeccato il pronostico di Inter-Juve settimana scorsa!

Grazie! Sono molto impegnata per il lavoro, ma la mia passione calcistica sta diventando quasi un secondo lavoro. I pronostici hanno avuto un tam-tam mediatico devo dire sorprendente e  mi hanno avvicinato ancora di più al mondo del calcio in maniera molto divertente.

 

D: Qualche aneddoto recente che ti è successo  con un orologio?

R: Ho sempre amato gli orologi automatici rispetto ai freddi e precisi quarzi e ho accettato che quelli automatici avessero una tolleranza della precisione che potesse essere di alcuni minuti in avanti o in dietro ,parlando con alcuni amici mi hanno fatto credere erroneamente che dipendesse dal battito del mio cuore fino a quando mi sono tolta la curiosità chiedendolo al mio Orologiaio di fiducia, Cesare Curnis della Gioielleria omonima di Bergamo, che con accuratezza mi ha spiegato che le variabili sono molteplici ,battiti esclusi, la temperatura la posizione e la regolazione del bilanciere in queste due grandi variabili. Poi mi ha confidato che per ritardare o anticipare un orologio si può semplicemente appoggiarlo la sera sul comodino in costa con la corona rivolta in alto o in basso raccomandandosi di non appoggiarlo piatto come spontaneamente facciamo tutti .In queste due posizioni la gravità incide sul funzionamento del bilanciere più di ogni altra  forza e contrastando le influenze della mia giornata frenetica e del mio cuore galoppante sempre  innamorato.

 

D: Parteciperai al Baselworld 2013 (la fiera dedicata al mondo dell’orologeria più importante insieme al SHH di Ginevra)?

R: No, Basilea è una fiera troppo grande e tecnica e per gli addetti ai lavori; non si trova mai posto negli alberghi e gli orologi si vedono solo nelle teche, preferisco vederli in negozio solo se mi interessano.

 

D: Dall’ultima intervista ti sei regalata o ti hanno regalato qualche nuovo orologio?

R: Purtroppo no… dovrò aspettare il mio compleanno che ancora è lontano, verso fine anno.

 

D: Sei mai stata a visitare qualche azienda produttrice?

R: Non ancora, conto di andarci quest’anno invitata e accompagnata dal mio orologiaio di fiducia  vi farò sapere!

 

D: Di preferenza dove li acquisti? Hai un negozio del “cuore”, a seconda del modello ti indirizzi in posti differenti, acquisti dove capita?

R: Gli orologi non si acquistano si conquistano e si conservano ,io amo essere accompagnata dal mio orologiaio di fiducia a Bergamo o a Roma o a NEW York. Mi affido al suo consiglio poi mi abbandono al confronto e alla scelta con lui e poi alla trattativa che in questi tempi non è un aspetto trascurabile, Cesare con pazienza riesce sempre a trovare l’equilibro. I suoi negozi sono una sicurezza da 4 generazioni specializzati in orologi di grandi Case svizzere e quando ho un desiderio non devo impazzire a cercare lo fa Lui per me .

 

D: Qual è l’orologio preferito dal tuo fidanzato?

R: Patek Philippe Nautilus Crono, di gran classe devo dire, insieme all’intramontabile Rolex Daytona modello Paul Newman.

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *