Grand Seiko celebra il 25° anniversario del Calibro 9S con 2 speciali edizioni limitate

SBGR325-(9)

Immagine 6 di 6

   

Il primo calibro 9S del marchio giapponese Grand Seiko quest’anno compie 25 anni; e la Manifattura ha deciso di celebrare l’anniversario con due creazioni molto speciali, ciascuna con lo stesso design e diametro della cassa del primo segnatempo del 1998 (una portabilissima cassa di 37 mm). Il calibro 9S debuttò per la prima volta nel 1998 per rispondere all’incessante ricerca di precisione della manifattura. Nel corso degli ultimi 25 anni, il Calibro 9S originale è stato poi sviluppato in una serie completa di movimenti con diverse funzioni, arricchita da nuove leghe per le molle principali e per il bilanciere, e dalla tecnologia MEMS che consente di fabbricare i componenti essenziali con una tolleranza di un millesimo di millimetro. Il calibro 9S è diventato così la base su cui vengono costruiti i movimenti meccanici Grand Seiko, e ciò ha portato alla creazione nel 2020 del rivoluzionario calibro 9SA5. Creato dal designer di Grand Seiko Nobuhiro Kosugi e dal suo team, il modello del 1998 era pensato per essere indossato il miglior orologio da indossare tutti i giorni.

Il primo dei due orologi commemorativi è impreziosito da un quadrante argentato la cui trama e colore evocano il manto di nuvole che circonda il monte Iwate, nella prefettura omonima giapponese, sede di produzione di tutti gli orologi meccanici Grand Seiko. Attraverso il fondello trasparente in vetro zaffiro, è visibile l’emblema Grand Seiko, incastonato nella massa oscillante in titanio, il cui colore è stato creato appositamente per questo orologio, per richiamare il cielo azzurro intenso sopra il manto di nuvole che spesso circonda la vetta del monte Iwate. Questo colore è reso possibile da un processo di ossidazione anodica: un trattamento della superficie in cui i metalli vengono sottoposti a elettrolisi in modo da generare artificialmente un film di ossido in titanio, che produce colore in base all’indice di rifrazione della luce. Variando lo spessore del film si ottengono colori diversi. Questa nuova creazione è dotata del calibro meccanico automatico 9S85 Hi-Beat 36000, assemblato a mano. Ha un margine di precisione da +5 a -3 secondi circa al giorno e offre una riserva di carica di 55 ore. Questo segnatempo, in edizione limitata di 1.200 esemplari, viene lanciato in esclusiva a gennaio per la Boutique Online Grand Seiko. Da febbraio 2023, invece, sarà disponibile anche presso le Boutique Grand Seiko e i rivenditori selezionati in tutto il mondo.

Il secondo segnatempo mostra un quadrante azzurro, che rappresenta il cielo visibile dalla cima del monte Iwate. La finitura soleil riflette la luce da ogni angolazione, creando uno splendido sfondo azzurro sui cui si stagliano le lancette e gli indici delle ore e dei minuti con taglio diamante. Come nell’orologio con il quadrante argentato, la lancetta dei secondi è in blu temperato e il logo Grand Seiko è di colore oro per commemorare il movimento 9S. Il colore blu tipico di Grand Seiko decora la massa oscillante sempre grazie al processo di ossidazione anodica e può essere ammirato attraverso il fondello in vetro zaffiro. L’orologio è animato dal Calibro 9S65, che vanta un margine di precisione da +5 a -3 secondi circa al giorno e una riserva di carica di 3 giorni. Sarà disponibile in edizione limitata di 1.200 esemplari presso le Boutique Grand Seiko e rivenditori selezionati in tutto il mondo da aprile 2023.

Trovo veramente difficile dire quale dei 2 sia più bello. Tanto più che entrambi hanno un diametro di soli 37mm! E molti di voi oramai sanno che sono un fautore del ritorno a misure più “contenute”. Entrambi gli orologi poi hanno cassa e bracciale in acciaio inossidabile e un’impermeabilità di circa 100 metri. Complimenti Grand Seiko!

Janvier68

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *