Wyler Vetta presenta le novità al VO’Clock Privé di Vicenza

WYLER VETTA Jumbostar 40mm

Immagine 1 di 3

 

L’appuntamento con VO’Clock Privé, il salotto dedicato all’orologeria che si svolgerà in contemporanea con Vicenza Oro da oggi al 20 marzo 2022, annovera tra i suoi protagonisti di spicco lo storico marchio di orologeria Wyler Vetta, che presenterà le novità della collezione a partire dalle differenti evoluzioni della linea Jumbostar, con la creazione in edizione limitata, con cassa da 43 mm, sviluppata per la celebrazione del 125° anniversario della nascita del fondatore del brand, Paul Wyler. Il modello Jumbostar sarà presentato a marzo nella versione con cassa d’acciaio di 40 mm e alcune implementazioni tecniche e stilistiche. Il segnatempo sarà dotato di un vetro zaffiro antiriflesso bombato ed equipaggiato con un calibro Landeron 72. Come nella versione precedente, l’orologio viene proposto con un bracciale d’acciaio a grana di riso e due cinturini aggiuntivi di pelle nera e color crema. In esposizione a VO’Clock Priv anche la collezione Dynawind che propone novità in termini di design, di materiali e di funzioni dei segnatempo. Il 2021 è l’anno in cui ricorrono i 125 anni dalla nascita del fondatore Paul Wyler e 90 anni dal celebre evento del 1931 durante il quale un segnatempo Wyler Vetta venne gettato dalla Tour Eiffel per dimostrarne la robustezza. Sono firmate Wyler Vetta alcune delle innovazioni più importanti come l’invenzione del bilanciere Incaflex che rivoluzionò il mondo dell’orologeria del 1927, oppure la cassa monoblocco col fondello del 1932 che equipaggiò il modello Acquarama, nome in seguito utilizzato dai cantieri Riva per i loro più celebri motoscafi.

Numerose sono le creazioni iconiche che ne hanno punteggiato la storia, il cronografo Tricompax del 1959 definito Panda dagli appassionati, la collezione Dynawind del 1961 implementata poi nel 1963, la collezione Trisport del 1967 e il mitico Jumbostar del ’68. Nel 1985 il primo orologio di titanio di Wyler Vetta che sorprende per la sua leggerezza.   del 1993 il Cronografo Trafalgar con ghiera subacquea fermata da una corona a ore 10. Nel 2001 prende vita la collezione Beaux Arts con fasi lunari in omaggio alla sede di Neuchatel della Maison. Nel 2016, la collezione Heritage riprende lo stile e le caratteristiche di una emblematica collezione con quadrante guillochè.

Janvier68

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *