MB&F x BULGARI Legacy Machine FlyingT Allegra

MB&F x BULGARI Legacy Machine FlyingT Allegra

Immagine 3 di 3

 

Durante la Dubai Watch Week, Bulgari e MB&F hanno svelato la loro collaborazione, presentando lo straordinario MB&F × Bulgari Legacy Machine FlyingT Allegra. La storia della collaborazione tra Bulgari e MB&F è in primo luogo quella di un incontro trasformatosi poi in una forte amicizia, tra il Direttore esecutivo della creazione prodotto di Bulgari, Fabrizio Buonamassa Stigliani, e il fondatore e Direttore creativo di MB&F, Maximilian Büsser. Il risultato è appunto il FlyingT Allegra, una creazione femminile che fonde non solo competenze differenti ma soprattutto due mentalità. Bulgari e MB&F sono molto diversi: la Maison romana è nota per la sua predilezione per le gemme colorate tagliate a cabochon usate nelle creazioni di orologi gioiello. Nato nel 2005, MB&F ha deciso di progettare segnatempo radicali che indagano un territorio concettuale inesplorato nel settore orologiero (tradizionalmente rigido). La scelta di rivisitare la Legacy Machine FlyingT di MB&F si è quindi rivelata naturale e logica, poiché FlyingT Allegra racchiude entrambe le sensibilità. Questa creazione vuole essere un omaggio alla femminilità: nel nome FlyingT, la T si riferisce sia all’iniziale della moglie di Max Büsser, Tiffany, sia al tourbillon volante. Il tutto è completato da un tocco di grande raffinatezza che incarna questo approccio ricercato: il movimento è progettato in modo tale che solo il suo proprietario possa leggere l’ora. Il movimento (formato da 280 componenti) è costruito verticalmente lungo un asse centrale. L’estremità superiore dell’asse ospita il tourbillon volante incastonato di diamanti e il bilanciere, un organo tecnico vibrante lungo il quale si trova il quadrante delle ore e dei minuti; quest’ultimo ha un’angolazione di 50 gradi, definita con precisione affinché il proprietario del FlyingT Allegra sia l’unico a poter leggere l’ora. Il fondello lascia intravedere la massa oscillante a forma di sole: i suoi raggi in oro sabbiati ruotano sul disco di rutenio posizionato su un contrappeso di platino. Tra l’organo regolatore e il rotore, il bariletto garantisce una riserva di carica di ben 100 ore, resa possibile dalla riduzione del numero di ingranaggi. Questo assemblaggio tridimensionale è sormontato da un vetro zaffiro bombato, sotto il quale si può ammirare il movimento. I volumi dell’orologio, caratterizzato da una cassa interamente ridisegnata da Bulgari per conferire un profilo futuristico e opulento, sono abbinati a quelli delle pietre colorate. Per ognuno dei 20 segnatempo che compongono le due edizioni limitate rosa o bianca, i gioiellieri hanno selezionato con cura tormalina, tsavorite, diamanti, rubellite, ametista, tanzanite e topazio, con una composizione straordinaria che forma un cerchio completo intorno al movimento. Il quadrante interamente pavé con diamanti incastonati a neve crea uno sfondo splendente. I tourbillon volanti, come il loro nome suggerisce, sono ancorati solo alla loro base, senza nessun ponte stabilizzatore per ridurre il movimento laterale sulla parte superiore. Questa crescente esigenza di rigidità globale alimenta una tendenza conservatrice che, nella maggior parte dei casi, colloca il tourbillon volante all’interno del suo movimento. La Legacy Machine Flying T si libera da questa limitante necessità di sicurezza del movimento. Per visualizzare l’ora con la massima precisione sul quadrante inclinato di 50 gradi, sono stati impiegati ingranaggi conici che trasmettono in modo ottimale la coppia da un piano all’altro.  Come anticipa prima, sono stati realizzati 20 esemplari in oro bianco 18K e 20 pezzi in oro rosso 18K.

Janvier68

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *