Breitling Premier Heritage

Breitling Premier Heritage Datora

Immagine 1 di 8

 

La collezione Premier Heritage di Breitling che vi presento oggi, oltre a comprendere alcuni degli orologi che giudico più belli tra quelli visti nel 2021 fino a questo momento, rende omaggio ai pionieri del brand: tre generazioni di uomini che hanno cambiato la storia del cronometraggio e di Breitling stessa. Il primo, Léon Breitling, fondò l’azienda nel 1884. In seguito brevettò un semplice timer/tachimetro in grado di misurare qualsiasi velocità compresa tra 15 e 150 km/h. Nel 1915, poi, suo figlio Gaston creò uno dei primi cronografi da polso con un pulsante indipendente a ore 2. Questa innovazione consentiva di separare dalla corona le funzioni di avvio, arresto e azzeramento, rendendo infinitamente più pratico il cronometraggio sportivo. Nel 1934, infine, Willy, nipote di Léon, brevettò il secondo pulsante indipendente del cronografo a ore 4. Willy Breitling si rese conto, inoltre, che le persone desideravano sfoggiare un tocco di fascino ed eleganza e contribuì alla nascita, negli anni ’40, degli orologi da polso Premier. L’ultima generazione di Premier, la collezione Premier Heritage di Breitling, è appunto quella che vi presento oggi; sono sei orologi suddivisi in tre categorie: ChronographDuographDatora. Tutti con numeri arabi, lancette di ispirazione vintage e cinturini in pelle di coccodrillo semi lucidi con cuciture tono su tono. Ogni orologio è un cronometro certificato COSC e impermeabile fino a 100 metri. Vediamoli più nel dettaglio.

Il Premier Heritage Chronograph è dotato di carica manuale, proprio come i suoi predecessori degli anni ’40. È alimentato dal Calibro di manifattura Breitling B09, ispirato al Calibro di manifattura Breitling 01, con circa 70 ore di riserva di carica ed è disponibile in due versioni: con un accattivante quadrante verde pistacchio racchiuso in una cassa in acciaio inossidabile, oppure con un sofisticato quadrante argento racchiuso in una cassa in oro rosso 18 carati. La cassa è di 40 mm (ottima misura anche per chi ha polsi sottili).

Il Premier Heritage Duograph si presenta in versione con quadrante blu e cassa in acciaio inossidabile oppure con quadrante nero e cassa in oro rosso 18 carati, entrambi di diametro 42 mm. La sua funzione rattrapante consente a chi indossa l’orologio di misurare simultaneamente due intervalli di tempo, grazie alle due lancette del cronografo sovrapposte. Al suo interno, il Calibro di manifattura Breitling B15 a carica manuale, ispirato al Calibro di manifattura Breitling B03, con circa 70 ore di riserva di carica.

Infine, come il suo predecessore degli anni ’40, anche il Premier Heritage Datora da 42 mm si distingue per le sue funzioni visibili e complesse, in particolare i display di giorno, data e fase lunare. È alimentato dal Calibro di manifattura Breitling B25, dottao di circa 48 ore di riserva di carica. Il quadrante color rame del Datora è incorniciato da una cassa in acciaio inossidabile, mentre quello in argento è realizzato in oro rosso 18 carati. Insomma, un orologio più bello dell’altro, che non vedo l’ora di vedere dal vivo e provarli per constatarne proporzioni e portabilità!

Janvier68

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *