Omega Speedmaster Mark II: un classico rinnovato

prebaselworld2014_speedmaster-mark-ii_minuterie-arancioni_white-background

Immagine 1 di 2

Omega Speedmaster Mark II

 

Il 1969 è stato un anno fondamentale per l’umanità che, per la prima volta, ha posato il piede sulla Luna. Gli astronauti che hanno calcato il suolo lunare, come credo in tanti sappiano, erano dotati di cronografi Speedmaster Professional OMEGA. Quello stesso anno OMEGA presentava lo Speedmaster Mark II, un orologio dal look moderno, con una cassa dalle linee essenziali e alimentato dallo stesso calibro 861 a carica manuale appunto testato nello spazio. Orologio che ha fatto la storia e del quale ne conservo religiosamente uno.

Quest’anno OMEGA ripropone un aggiornamento del classico Speedmaster Mark II, con l’introduzione di un movimento automatico e di una scala tachimetrica visibile anche in condizioni di scarsa illuminazione – una novità per la famiglia Speedmaster.

La cassa in acciaio lucido e spazzolato a forma di bariletto presenta corona e pulsanti lucidi. Alle ore 6 è posizionato l’indicatore della data: il quadrante è completato da tre contatori ben riconoscibili: contatore dei 30 minuti alle ore 3, contatore delle 12 ore alle ore 6 e contatore dei piccoli secondi alle ore 9. Continua a leggere