Orologi da uomo per Natale: alcune idee regalo

Patek Philippe Nautilus 5711

Immagine 1 di 16

 

Questo fine settimana vi suggerisco qualche idea regalo per farvi (o farvi fare) felici a Natale. Nella photo gallery, infatti, vi propongo modelli diversi per dimensioni, materiali utilizzati, movimento e prezzo.Vi invito comunque ad andare o sui siti della varie Manifatture, o nelle concessionarie delle vostre città per vedere dal vivo questi pezzi e altri che, magari, soddisfano di più le vostre esigenze.  

Greubel Forsey GMT Sport

Greubel Forsey GMT Sport

Immagine 1 di 6

 

Oggi vi presento un capolavoro assoluto di orologeria che, complici gli amici Piero e Stefano Superchi di Tempo Prezioso, ho pure potuto provare. Mi riferisco ad una delle ultime meraviglie realizzate da Greubel Forsey: il nuovo GMT Sport che, grazie alla nuova e originalissima cassa in titanio, si colloca in una classe sportiva totalmente a sé. Nella creazione di questo segnatempo, Robert Greubel e Stephen Forsey (che appunto insieme ai Superchi ho avuto il privilegio di conoscere oggi) hanno sfidato i limiti dell’ergonomia e del comfort al polso, inventando una cassa dalla forma totalmente innovativa, perfettamente rotonda vista dall’alto ma con un’accentuata forma ad arco e ovoidale da altre angolazioni. L’aerodinamica di questo modello è ulteriormente rafforzata dall’integrazione di anse e cinturino, che gli conferiscono una forma decisamente ideale per ogni polso: ho potuto infatti verificare di persona che questo magnifico segnatempo calza a pennello anche su un polso sottile quale è il mio, nonostante i 45 mm di diametro della cassa. Già nel 2015, il GMT Black aprì la strada al GMT Sport. Sviluppando questo concetto, Robert Greubel e Stephen Forsey hanno immaginato un progetto inedito: un segnatempo con cassa modellata in titanio, leggera e ultra-resistente, con lunetta ovoidale e anse integrate che esaltano il nuovo movimento. Impermeabile fino a 100 metri, il nuovo GMT Sport è oggi il Continua a leggere

 Hublot Classic Fusion e Classic Fusion Aerofusion Chronograph Special Edition Eden Rock St. Barths

 Hublot Classic Fusion e Classic Fusion Aerofusion Chronograph Special Edition Eden Rock St. Barths

Immagine 1 di 10

 

Il leggendario Eden Rock di Saint Barthélémy, hotel ora interamente ristrutturato, riapre le porte nell’autunno 2019. E Hublot e Oetker Collection proseguono la loro collaborazione con due nuovi modelli Classic Fusion che vanno ad aggiungersi alla collezione Eden Being con i suoi esclusivi orologi realizzati su misura. Sono il Classic Fusion e il Classic Fusion Aerofusion Chronograph Special Edition Eden Rock St. Barths. Il cronografo da 45 mm lascia intravedere il movimento a carica automatica, mentre la seconda proposta, da 38 mm, si presenta con 36 diamanti taglio brillante. I due modelli sono disponibili in edizione ultra-limitata di soli 25 esemplari ciascuno, che possono essere incisi con le iniziali dei futuri proprietari. L’Eden Rock – St Barths sarà, ovviamente, la prima location ad ospitarli, insieme alla rete di Oetker Collection e alle boutique Hublot.

Ispirandosi all’Eden Rock Saint Barths, i due orologi sono contraddistinti da dettagli che lasciano impresso nella memoria questo luogo leggendario. Un hotel eccezionale la cui storia affonda le radici negli anni Cinquanta e che ha ospitato regolarmente personalità illustri, dalla musica al cinema fino alla letteratura, come anche molti artisti in cerca di ispirazione. Il movimento cronografico scheletrato a Continua a leggere

Patek Philippe: il suo Grandmaster Chime per ONLY WATCH diventa l’orologio più caro al mondo!

Patek Philippe Grandmaster Chime per Only Watch 2019

Immagine 1 di 7

 

L’ottava edizione dell’asta benefica Only Watch si è tenuta a Ginevra sabato 9 novembre 2019. E il primo e unico esemplare in acciaio del Patek Philippe Grandmaster Chime è stato venduto per 31 milioni di franchi svizzeri, la quotazione più alta dell’edizione 2019 di Only Watch, diventando il segnatempo più caro del mondo. Only Watch è un’asta benefica che si tiene con cadenza biennale dal 2005. I ricavi delle vendite sono destinati all’AMM – Association Monégasque contre les Myopathies (Associazione Monegasca contro le Miopatie ). I fondi contribuiscono a finanziare la ricerca sulla Diostrofia Muscolare di Duchenne, una malattia neuromuscolare degenerativa che colpisce una persona su 3.500 nel mondo.

Si tratta del primo e unico  Grandmaster Chime in acciaio, un metallo che la manifattura ginevrina utilizza raramente nelle sue collezioni e ancor meno quando sono presenti grandi complicazioni. Il Grandmaster Chime, presentato nel 2014 per commemorare il 175° anniversario della maison, ha fatto il suo ingresso nella collezione corrente della manifattura nel 2016, in Continua a leggere