Swatch Italia: intervista al Country Manager Francesca Ginocchio

 

Francesca Ginocchio

Immagine 1 di 8

Qualche giorno fa ho avuto modo di intervistare in esclusiva per voi amici lettori del TGCOM24 Francesca Ginocchio, Amministratore Delegato di Swatch Group Italia. Swatch Group è una holding multinazionale le cui attività diversificate vanno dalla fabbricazione alla vendita di orologi e gioielli finiti, compresi i movimenti e i componenti orologieri.I marchi orologieri appartenenti al Gruppo sono ben 18.

 

Inizio chiedendoti qualcosa su di te e sul tuo background…

Ho iniziato la mia carriera nell’ambito della cosmetica nel Gruppo Oréal settore lusso  e poi in LVMH con il marchio Guerlain, in entrambe le aziende ho ricoperto ruoli di marketing, un po’ il fil rouge del mio back ground mi definisco una “Marketing passionate”. Nel 2000 sono entrata in Swatch Group Italia iniziando dal brand Tissot in qualità di Marketing Manager per il mercato italiano e di International Project Manager, in seguito sono diventata Brand Manager Hamilton e poi la collaborazione con Hq è stata talmente positiva che mi hanno assegnato in aggiunta il ruolo di International Marketing Manager di Hamilton. Nel 2014 ho ricoperto l’incarico di Brand Manager Swatch e dal 2016 sono stata nominata Country Manager del Gruppo.  Insomma un percorso a 360 gradi a livello di gruppo.

Passiamo al Gruppo Swatch: raccontaci com’è nato.

La storia è lunga pensando alle varie aziende che si sono accorpate negli anni e che ora fanno parte del più grande gruppo orologiero al mondo….Giusto un paio di date fondamentali: nel 1998la SMH (Société suisse de microélectronique et d’horlogerie), società fondata da Nicolas G. Hayeknel 1983 e nata dalla fusione delle industrie orologiere svizzere ASUAG e SSIH, è stata ribattezzata The Swatch Group. All’epoca la Continua a leggere

Tissot Chemin des Tourelles

Tissot Chemin des Tourelles

Immagine 1 di 2

Il Tissot Chemin des Tourelles  prende il nome dalla via di Le Locle, in Svizzera, dove nel 1907 fu costruita la manifattura Tissot e dove ha sede ancor oggi l’azienda. L’orologio rende omaggio al brand attraverso un design contemporaneo, che presenta una cassa elegante proposta in numerose finiture, tra cui lucida e spazzolata, perfetta dimostrazione del know-how tecnico che Tissot infonde in ogni pezzo. Il risultato è un segnatempo splendidamente lussuoso, ma che rimane accessibile, grazie al grande valore che Tissot è sempre orgogliosa di offrire.  Continua a leggere

Tissot Seastar 1000 Gent Automatic

Tissot Seastar 1000 Gent Automatic

Immagine 1 di 3

 

Per questo ponte vi lascio alla lettura di quello che, secondo me, è stato uno dei più begli orologi visti a Basilea, almeno nel rapporto qualità/prezzo. Parlo del Tissot Seastar 1000 Gent Automatic, un orologio elegante per gli appassionati di sport acquatici. Il suo look sportivo e raffinato lo rende la scelta ideale sia per il giorno sia per la sera, con una ottima precisione assicurata dal movimento Powermatic 80; movimento che offre pure una riserva di Continua a leggere

Orologi per tutte le tasche: photogallery delle migliori novità di Baselworld 2018

Rolex GMT-Master II Pepsi

Immagine 1 di 46

 

Come promesso qualche giorno fa, vi propongo una ricca photogallery con alcune delle più significative novità viste dal sottoscritto al recente Baselworld, tenutosi dal 22 al 27 marzo,  e che ha ospitato oltre 600 brand, fra i quali Rolex, Patek Philippe, TAG Heuer, Bvlgari, Hublot,, e i marchi del gruppo Swatch (Omega, Breguet, Longines, Hamilton, Tissot, Rado, ecc.). Qualche defezione illustre, come i player del lusso Hermès e Dior, che si aggiungono alle defezioni di Girard Perregaux, Ulysse Nardin e Louis Erard. Tra gli altri grandi brand che hanno detto addio a Basilea ci sono anche Eberhard & Co. e Movado. Giusto qualche riga sulle più significative novità, che via via nei prossimi giorni vi presenterò poi più dettagliatamente.

Rolex ha arricchito la sua gamma GMT-Master II con un nuovo modello in acciaio da 40 mm dotato di una lunetta girevole bidirezionale con disco Cerachrom graduato 24 ore bicolore in ceramica rossa e blu (Pepsi in gergo) e bracciale Jubilé.

Anche Tudor (Gruppo Rolex) ha presentato il suo GMT e, tra le altre novità, una splendida riedizione del Black Bay Fifty Eight.

Omega, Oltre ad uno splendido Speedmaster The Grey Side of the Moon,  ha proposto la riedizione di un modello lanciato 25 anni fa, il Seamaster Diver 300M ha cassa da 42 mm, valvola di scappamento dell’elio di forma conica, fondello dai bordi ondulati e bracciale integrato. Visibile dal fondello il movimento automatico certificato dall’Istituto Federale Svizzero di Metrologia (METAS).

TAG Heuer per festeggiare il 55mo anniversario della nascita dell’Heuer Carrera, TAG Heuer presenta il Carrera Chronographe Tourbillon Chronomètre Tête de Vipère, un’edizione limitata di 155 pezzi certificata dall’Osservatorio di Besançon. Realizzato in ceramica blu, questo cronografo automatico con tourbillon ha un diametro di 45 mm.

Bvlgari si riprende, dopo soli pochi mesi, il record di modello automatico più sottile al mondo con l’Octo Finissimo Tourbillon Automatic: 3,95 mm di spessore per questa cassa in titanio da 42 mm di diametro. Le novità ovviamente non finiscono qui, come avrete modo di scoprire guardando le foto.

Tissot Chrono XL NBA e Tissot Ballade

Tissot Chrono XL NBA

Ho il piacere di comunicarvi in anteprima alcune delle principali novità TISSOT che saranno presentate alla prossima edizione di Baselworld 2018. Inizio con i Tissot Chrono XL NBA. La collezione propone orologi dallo stile audace, grazie anche alle grandi casse di 45 mm che assicurano una leggibilità ottimale. Questa collezione, dedicata a sei squadre dell’NBA, sfoggia tocchi di design come gli indici chiari sul quadrante nero, che mettono in risalto il logo e i colori della squadra. La pratica funzione cronografo completa lo stile sportivo della collezione. Nel Tissot Chrono XL Continua a leggere

Tissot Chemin des Tourelles

Tissot Chemin des Tourelles

Immagine 1 di 4

 

Il Tissot Chemin des Tourelles fa parte di una collezione speciale che rende omaggio alla storia dI Tissot. Prende il nome dalla Via di Le Locle, in Svizzera, dove nel 1907 si spostò la Manifattura Tissot, e dove ha sede ancor oggi l’azienda. L’orologio presenta una cassa elegante proposta in numerose finiture, tra cui una lucida e una satinata. Il risultato è un segnatempo dal solito imbattibile rapporto qualità prezzo.  Continua a leggere

Tissot T-Touch Expert Solar

T-Touch Expert Solar

T-Touch Expert Solar

 

TISSOT è la prima Manifattura a realizzare un orologio dotato di tecnologia tattile a carica solare. Due tecnologie estremamente all’avanguardia per la prima volta in un unico orologio. Un segnatempo assolutamente innovativo sotto tutti gli aspetti: l’esposizione del quadrante alla luce del sole consente agli indici e alle lancette in Super-LumiNova® di caricare l’accumulatore dell’orologio che, a pieno regime, può essere utilizzato per un anno in stato di completa oscurità. L’accumulatore raggiunge la massima capacità dopo circa una settimana di esposizione, garantendo la perfetta attività di tutte le sue 20 funzioni, tra cui calendario perpetuo con indicazione del giorno e della settimana, due sveglie (una per i giorni feriali, l’altra per i week-end), due fusi orari, meteo con pressione relativa, altimetro con indicatore di dislivello, cronografo con opzioni lap e split e con funzione logbook, bussola, cronometro, azimut, funzione regata e retroilluminazione. Tissot T-Touch Expert Solar è di fatto l’orologio più completo che Tissot abbia mai realizzato ad oggi. Continua a leggere

Tissot Heritage Navigator 160th Anniversary

 

Una tradizione di viaggi

Nel 2013, Tissot celebra il suo 160° Anniversario con un modello che rispecchia il suo amore per i nuovi orizzonti, il Tissot Heritage Navigator, creato originariamente nel 1953 in occasione del centenario del marchio. Sin dall’inizio della sua storia, nel 1853 a Le Locle, in Svizzera, è apparso chiaro che Tissot era destinata a diventare ben più di una realtà locale. Continua a leggere

La storia delle case di orologeria: Tissot

UNA STORIA LUNGA 160 ANNI.

È il 1853 quando l’artigiano di casse in oro, Charles-Félicien Tissot, fonda a Le Locle, la manifattura orologiera Chs. Tissot & Fils, insieme con il figlio ventitreenne Charles-Emile, che ne è stato l’entusiasta promotore. Nel 1883, il figlio Charles assume la direzione della ditta consentendo a Charles-Emile di dedicarsi all’industria orologiera nel suo complesso ed è proprio in questi anni che gli orologi ottengono importanti riconoscimenti come la Medaglia d’oro a Ginevra nel 1896 e il Grand Prix dell’Industria Orologiera a Parigi, nel 1900. Nel 1920 viene introdotta la produzione industriale in serie che consente di non risentire della crisi economica mondiale nel corso degli anni Venti.
Nel ’25 Paul Tissot assume la direzione commerciale della rinomata ditta orologiera Omega; le 2 aziende si fondono, dando vita nel 1930 alla Holding SSIH con sede a Ginevra e con un’organizzazione di vendita a livello mondiale. Omega copre le esigenze nella fascia alta di mercato, mentre Tissot si rivolge a un vasto segmento. Il cugino di Paul Tissot assume la direzione dell’azienda negli anni Cinquanta e lancia nel 1960 una significativa innovazione: la creazione di calibri base per orologi meccanici o automatici. Nel 1973, l’azienda inizia un’altra fase del suo processo innovativo per affrontare la crisi dell’industria orologiera alla fine degli anni Settanta.

Nel 1981 avviene la fusione dei 2 gruppi SSIH e ASUAG: il nuovo gruppo assume nel 1984 la denominazione di SMH. Il marchio Tissot recupera una posizione strategica importante nel segmento medio di mercato. Nel 1997 la SMH è divenuta Swatch Group Italia e Tissot si è rinnovata e rilanciata con nuovi sviluppi nel design del prodotto e una marcata presenza attraverso tutti i canali di comunicazione (vedi le campagne televisive con Rossella Brescia, Vanessa Kelly e Elisabetta Canalis) che le hanno conferito un profilo dinamico a livello mondiale.