Audemars Piguet Royal Oak: splendide novità dal SIHH 2018

ROO_26237ST-OO-1000ST-01_3_closeup_Original

 

Questo weekend “vi porto” a sognare in Audemars Piguet. Al recente SIHH di Ginevra ho avuto modo di vedere autentiche meraviglie della Manifattura di Le Brassus. Inizio a presentarvene qualcuna. E non potevo non iniziare con uno dei miei orologi preferiti in assoluto: il Royal Oak RD#2 Calendario Perpetuo ultra-sottile. Ci sono voluti ben cinque anni per sviluppare il nuovo calibro 5133 ultra-sottile con calendario perpetuo di Audemars Piguet. La sfida consisteva nel riprogettare un movimento a tre livelli in un unico livello (un po’ come condensare 3 piani di un edificio su un unico piano!) e renderlo ultra-sottile combinando e ridisponendo le funzioni per migliorare ergonomia, efficienza e robustezza. Un sistema brevettato che presenta un rotore centrale di 2,89 mm, oltre ogni record. Con appena 6,30 mm di spessore, la cassa ridisegnata è di quasi 2 mm Continua a leggere

Girard-Perregaux lancia il Laureato Cronografo

Girard-Perregaux Laureato Cronografo

 

Il Laureato, orologio iconico di Girard-Perregaux nato nel 1975, al SIHH di Ginevra ha aperto un capitolo nuovo della propria storia con l’introduzione del Laureato Cronografo. Il cronografo è proposto in acciaio o oro rosa, proposto in un diametro di cassa da 42 mm o 38 mm e declinato in tre colori di quadranti. Il Laureato Cronografo si distingue per la lunetta ottagonale lucida sovrapposta a una cassa integrata, cioè priva di anse, e per il bracciale metallico, prolungamento naturale della cassa, elemento di design originale a pieno titolo. E’ caratterizzato dalle grandi maglie satinate a forma di H e dai raccordi bombati e lucidi. Al SIHH di Ginevra, quando l’ho indossato, il bracciale ha dimostrato di possedere Continua a leggere

Ressence Type 2 e-Crown® Concept. Il primo orologio meccanico che si auto-regola

Ressence Type 2 e-Crown® Concept

 

Al SIHH di Ginevra, tra i tanti capolavori visti, mi sono imbattuto anche in uno straordinario orologio, definito meccanico cognitivo. Mi rifericsco al Ressence Type 2 e-Crown® Concept, che illustra lo straordinario potenziale della tecnologia automatizzata per l’impostazione dell’ora, denominata e-Crown®, con il suo sistema di quadrante brevettato (ROCS) ridefinito e una leggera costruzione in titanio; il tutto in un design che trovo indubbiamente elegante. Basta regolare il Type 2 e-Crown® Concept una sola volta attraverso la leva situata sul dorso della cassa e non occorre più pensare di impostare o regolare l’orologio. Nel suo funzionamento la tecnologia e-Crown®, associata alla visualizzazione a dischi di Ressence, è semplicemente magica: il disco principale, come quelli ausiliari, ruotano senza sforzo e automaticamente (come lune accelerate attorno a un pianeta). Il Type 2 e-Crown® Concept è costituito da Continua a leggere

Lange & Söhne TRIPLE SPLIT: una nuova dimensione della misurazione del tempo

A. Lange & Söhne Triple Split

 

Uno dei più belli orologi che ho avuto modo di ammirare al recente SIHH 2018 a Ginevra è indubbiamente il TRIPLE SPLIT di A. Lange & Söhne, la Manifattura fondata nel 1845. Il TRIPLE SPLIT è il primo cronografo meccanico al mondo con lancetta rattrapante che permette cronometraggi comparativi su più ore. Una lancetta rattrapante per i totalizzatori dei minuti e una delle ore consente di cronometrare tempi intermedi e di riferimento per una durata di dodici ore. Un orologio che infrange il record della Manifattura detenuto dal DOUBLE SPLIT, che nel 2004 consentiva per la prima volta cronometraggi comparativi fino a 30 minuti. Con un contatore dei minuti rattrapante «saltante esattamente» e con un contatore delle ore rattrapante continuo, il TRIPLE SPLIT amplia di 24 volte il campo di misurazione della funzione rattrapante. Le possibilità di impiego risultano in tal modo più interessanti e diversificate: con il TRIPLE SPLIT si possono misurare ad esempio Continua a leggere

Ulysse Nardin e il nuovo Freak

Ulysse Nardin Freak Vision

 

Oggi vi porto a scoprire il primo orologio automatico nella collezione Freak di Ulysse Nardin, il Freak Vision: una meraviglia di Alta Orologeria che incorpora le innovazioni rivoluzionarie svelate nell’Ulysse Nardin InnoVision 2 Concept Watch al SIHH 2017. Fra i cambiamenti: una ruota del bilanciere in silicio super leggero con masse in nickel e microlame stabilizzatrici e una nuova cassa resa ancora più sottile da un vetro a cupola. Il tempo, ovviamente, è ancora indicato alla maniera del “Freak”, che distingue questa collezione: dallo stesso movimento baguette, un carrousel volante che ruota Continua a leggere

Roger Dubuis e gli Excalibur

Excalibur Aventador S Blu

 

Sono tornato ieri sera dal SIHH 2018, dove ho visto assoluti capolavori. E oggi vi presento alcuni orologi incredibili di una Manifattura che incredibilmente in questi anni ha avuto poco spazio sul blog. Roger Dubuis, fedele al suo motto “Dare to be rare”, osa ancora una volta andare oltre e, in collaborazione con i partner Perfect Fit Pirelli e Raging Mechanics Lamborghini Squadra Corse, propone i segnatempo dell’iconica linea Excalibur in simpatiche versioni colorate. Excalibur, l’emblematica ed estrosa collezione di Roger Dubuis, è sostenuto da una divisione in-house dedicata e da tutta la Manifattura. Il 2017 ha segnato l’inizio della partnership tra Roger Dubuis e Pirelli e Roger Dubuis e Lamborghini Squadra Corse. Pioniere in innovazioni tecniche e di settore, Pirelli fornisce eccezionali pneumatici da gara per le competizioni più importanti del motorsport e vanta una lunga storia di prodotti sviluppati in collaborazione con le case automobilistiche di maggiore prestigio, un partner ideale per Roger Dubuis. Nel 2017 i due rivoluzionari modelli Excalibur “Pirelli” hanno incarnato brillantemente questo concept. Per celebrare il lancio della partnership, i tecnici esperti della Manifattura Roger Dubuis si sono rifatti allo spirito Lamborghini per creare la prima espressione orologiera di questa collaborazione: l’Excalibur Aventador S, alimentato da un “motoreContinua a leggere

IWC e la Collezione per i 150 anni della Manifattura

IWC Portoghese Calendario Perpetuo Edition «150-YEARS»

 

Quest’anno IWC Schaffhausen compie 150 anni. Per celebrare l’evento, al Salon International de la Haute Horlogerie (SIHH) di Ginevra (al quale sarò presente da stasera per poi aggiornarvi suo tutte le novità),  la Manifattura presenta una speciale collezione dell’anniversario, composta da ben 27 modelli in edizione limitata delle famiglie di orologi Portoghese, Portofino, Pilot’s Watches e Da Vinci! In questo contesto, inoltre, IWC propone per la prima volta un orologio da polso con indicazione digitale delle ore e dei minuti, ispirata a quella impiegata già nel 1884 per gli orologi da tasca Pallweber. Tutti i segnatempo sono accomunati da una particolare caratteristica estetica: i quadranti stampati bianchi o blu, realizzati con un complesso procedimento di laccatura a più strati e ispirati agli storici quadranti in smalto.

Un po’ di storia della Manifattura, prima di descrivervi i nuovi orologi. Nel 1868 il pioniere americano dell’orologeria Florentine Ariosto Jones fondò a Schaffhausen la «International Watch Company», con l’obiettivo di unire la competenza artigianale svizzera e i metodi di produzione statunitensi per produrre i migliori orologi da tasca dell’epoca. «Nell’anno dell’anniversario rievochiamo alcuni modelli iconici della storia della manifattura e li rivisitiamo all’insegna di un design unitario, di ispirazione classica, dando così vita a un’eccezionale collezione commemorativa», ha dichiarato Christoph Grainger-Herr, CEO di IWC Schaffhausen. Il leit-motiv della collezione sono i quadranti di colore bianco o blu. Il loro procedimento di fabbricazione è assai complesso: prima si applicano fino a dodici strati di lacca pregiata, poi la superficie viene lucidata e spazzolata e infine stampata più volte. I modelli con quadrante bianco sono dotati di lancette azzurrate, quelli con quadrante blu di lancette rodiate. L’abbinamento di quadrante stampato e lancette blu rievoca i primi orologi prodotti da IWC nel 1939. Tutti i segnatempo della collezione vengono presentati con cinturino in pelle di alligatore nero. Ogni modello è inoltre contrassegnato dal logo dell’anniversario «150 Years», in forma di medaglione o di incisione. Vediamone alcuni più nel dettaglio.

Uno dei pezzi più significativi della collezione dell’anniversario è il primo orologio da polso con indicazione digitale «a saltarello» mai prodotto da IWC. Si tratta di un particolare tipo di segnatempo che mostra le ore e i minuti a grandi cifre su dischi rotanti; nella versione da tasca, la manifattura lo aveva proposto già nel lontano 1884, quando quel tipo di indicazione del tempo rappresentava un’autentica rivoluzione. L’IWC Tribute to Pallweber Edition «150 Years» (ref. IW505002) è dotato di cassa in oro rosso 18 carati, quadrante bianco laccato, dischi indicatori bianchi e lancetta dei secondi azzurrata. Il modello è disponibile in edizione limitata di 250 esemplari. Come tributo al design degli storici orologi Pallweber, nonché al fondatore americano di IWC, F. A. Jones, le finestrelle dell’indicazione digitale sono contrassegnate con le diciture «Hours» e «Minutes». Per il calibro di manifattura IWC 94200, che muove l’originale segnatempo, i progettisti di Schaffhausen hanno messo a punto una soluzione inedita, in corso di brevetto: mentre negli storici orologi da tasca Pallweber i dischi dell’indicazione digitale venivano mossi da ruote dentate dotate di rientranze, in questo caso il disco dei minuti singoli viene fatto avanzare da un ruotismo separato provvisto di bariletto individuale. Un meccanismo di sblocco, collegato al ruotismo dell’orologio, lo sblocca e lo blocca nuovamente ogni 60 secondi. Ogni 10 minuti il disco dei minuti singoli fa avanzare di una posizione il disco delle decine e al 60° minuto anche l’anello delle ore passa alla cifra successiva. Grazie a questo sistema, la forza motrice del normale ruotismo dell’orologio non viene influenzata; è quindi possibile garantire un’elevata precisione di marcia e ben 60 ore di autonomia a carica completa.

Una posizione particolare nella collezione dell’anniversario spetta anche al Portoghese Constant-Force Tourbillon Edition «150 Years» (ref. IW590202). Prodotto in soli 15 esemplari, l’esclusivo segnatempo è dotato di cassa in platino, quadrante bianco laccato e lancette azzurrate. Il nuovo calibro di manifattura IWC 94805, a carica manuale con autonomia di marcia di 96 ore, riunisce per la prima volta un tourbillon a forza costante e un’indicazione semplice delle fasi lunari di altissima precisione (dovrà essere corretta di un giorno solo dopo 577,5 anni). Il meccanismo a forza costante brevettato trasmette impulsi assolutamente uniformi alla ruota dell’ancora. Insieme al tourbillon, che compensa gli influssi negativi della forza di gravità sul sistema oscillante dell’orologio, questa soluzione tecnica assicura un’elevatissima precisione.

Con il Portoghese Perpetual Calendar Tourbillon Edition «150 Years» (ref. IW504501) IWC riunisce per la prima volta su uno stesso quadrante il tourbillon e il calendario perpetuo. Lo spettacolare segnatempo, realizzato in soli 50 esemplari, è dotato di cassa in oro 18 carati, quadrante bianco laccato e lancette azzurrate. Al suo interno è racchiuso il nuovo calibro di manifattura IWC 51950, basato sul calibro base 51900 ma con l’aggiunta del calendario perpetuo. Per poter inserire a «ore 12» il sofisticato tourbillon, composto da 82 singoli componenti e del peso di soli 0,635 grammi, i progettisti di IWC hanno aperto l’anello di cambio del calendario, così da poter integrare la fase lunare nell’indicazione del mese, a «ore 6». La carica automatica con rotore in oro massiccio assicura un’autonomia di marcia di sette giorni.

Con questo elegante segnatempo IWC riprende la tradizione degli orologi-gioiello riccamente decorati prodotti dalla manifattura alla fine degli anni Ottanta e durante gli anni Novanta, come il celebre Lady Da Vinci in oro giallo con diamanti (ref. IW8435). Il Da Vinci Automatic Moon Phase 36 Edition «150 Years» (ref. IW459304), limitato a soli 50 esemplari, è dotato di cassa in oro rosso 18 carati, quadrante bianco laccato e lancette azzurrate. A «ore 12» è presente l’indicazione delle fasi lunari. La cassa e le anse mobili sono arricchite da diamanti di colore bianco puro, per un totale di 206 gemme del valore di 2,26 carati complessivi.

Nel Da Vinci Automatic Edition «150 Years» (ref. IW358102) con piccoli secondi a «ore 6» fa il suo debutto il nuovo calibro di manifattura IWC 82200. L’orologio è dotato di cassa in acciaio, quadrante blu laccato e lancette rodiate ed è disponibile in un’edizione limitata di 500 esemplari. Il calibro di manifattura IWC 82200 è un movimento automatico di nuova concezione, con sistema di ricarica Pellaton e autonomia di marcia di 60 ore. I componenti del sistema di ricarica più sottoposti a sollecitazioni, come i cricchetti o l’eccentrico, sono realizzati in pratica ceramica a prova di usura. Il rotore in versione scheletrata permette di osservare il movimento, decorato a perlage e Côtes de Genève.

 

IWC TRIBUTE TO PALLWEBER EDITION «150 YEARS»

CARATTERISTICHE

Movimento meccanico – Carica manuale – Grande indicazione digitale delle ore e dei minuti –

Piccoli secondi con dispositivo di arresto – Spirale Breguet – Fondello trasparente in vetro zaffiro – Medaglione dell’anniversario in oro 18 carati sul movimento – Edizione limitata di 250 esemplari

MOVIMENTO

Calibro di manifattura IWC 94200

Frequenza 28 800 A/h | 4 Hz

Rubini 50

Autonomia di marcia 60 ore

Carica manuale

OROLOGIO

Materiali cassa in oro rosso 18 carati, quadrante bianco laccato, indici e cifre

stampati in nero, lancetta dei secondi azzurrata, cinturino in pelle di

alligatore nero di Santoni

Vetro zaffiro, con accentuata bombatura, antiriflesso su entrambi i lati

Impermeabilità 3 bar

Diametro 45 mm

Spessore 12 mm

 

PORTUGIESER CONSTANT-FORCE TOURBILLON EDITION «150 YEARS»

CARATTERISTICHE

Movimento meccanico – Carica manuale – Indicazione della riserva di carica – Tourbillon con

meccanismo a forza costante integrato – Indicazione perpetua delle fasi lunari – Fondello trasparente in vetro zaffiro – Medaglione dell’anniversario in oro 18 carati sul movimento – Edizione limitata di 15 esemplari

MOVIMENTO

Calibro di manifattura IWC 94805

Frequenza 18 000 A/h | 2,5 Hz

Rubini 41

Autonomia di marcia 4 giorni (96 ore)

Carica manuale

OROLOGIO

Materiali cassa in platino, quadrante bianco laccato, indici e cifre stampati in nero, lancette azzurrate, cinturino in pelle di alligatore nero di Santoni

Vetro zaffiro, con accentuata bombatura, antiriflesso su entrambi i lati

Impermeabilità 3 bar

Diametro 46 mm

Spessore 13,5 mm

 

PORTUGIESER PERPETUAL CALENDAR TOURBILLON EDITION «150 YEARS»

CARATTERISTICHE

Movimento meccanico – Indicazione della riserva di carica – Calendario perpetuo con indicazione di data, giorno della settimana, mese, anno a quattro cifre e indicazione perpetua delle fasi lunari – Tourbillon a minuti volante a ore 12 – Spirale Breguet – Rotore in oro 18 carati con simbolo dell’anniversario – Fondello trasparente in vetro zaffiro – Edizione limitata di 50 esemplari

MOVIMENTO

Calibro di manifattura IWC 51950

Frequenza 19 800 A/h | 2,75 Hz

Rubini 54

Autonomia di marcia 7 giorni (168 ore)

Carica automatica

OROLOGIO

Materiali cassa in oro rosso 18 carati, quadrante bianco laccato, indici e cifre stampati in nero, lancette azzurrate, cinturino in pelle di alligatore nero di Santoni

Vetro zaffiro, con accentuata bombatura, antiriflesso su entrambi i lati

Impermeabilità 3 bar

Diametro 45 mm

Spessore 15,3 mm

 

DA VINCI AUTOMATICMOON PHASE 36 EDITION «150 YEARS»

CARATTERISTICHE

Movimento meccanico – Carica automatica – Secondi centrali con dispositivo di arresto – Indicazione delle fasi lunari – Incisione sul fondello raffigurante il simbolo dell’anniversario – Edizione limitata di 50 esemplari

MOVIMENTO

Calibro 35800

Frequenza 28 800 A/h | 4 Hz

Rubini 25

Autonomia di marcia 42 ore

Carica automatica

OROLOGIO

Materiali cassa in oro rosso 18 carati, 206 diamanti su cassa e anse, quadrante bianco laccato, indici e cifre stampati in nero, lancette azzurrate, cinturino in pelle di alligatore nero di Santoni

Vetro zaffiro, bombato, antiriflesso su entrambi i lati

Impermeabilità 3 bar

Diametro 36 mm

Spessore 11,7 mm

 

DA VINCI AUTOMATIC EDITION «150 YEARS»

CARATTERISTICHE

Movimento meccanico – Sistema di ricarica automatica Pellaton – Piccoli secondi con dispositivo di arresto – Rotore con simbolo dell’anniversario – Fondello trasparente in vetro zaffiro – Edizione limitata di 500 esemplari

MOVIMENTO

Calibro di manifattura IWC 82200

Frequenza 28 800 A/h | 4 Hz

Rubini 33

Autonomia di marcia 60 ore

Carica automatica

OROLOGIO

Materiali cassa in acciaio, quadrante blu laccato, indici e cifre stampati in bianco, lancette rodiate, cinturino in pelle di alligatore nero di Santoni

Vetro zaffiro, con accentuata bombatura, antiriflesso su entrambi i lati

Impermeabilità 3 bar

Diametro 40,4 mm

Spessore 12,1 mm

Audemars Piguet celebra Il 25° Anniversario del Royal Oak Offshore

Royal Oak Offshore Cronografo

 

Nel 2018 Audemars Piguet festeggerà il 25° anniversario del Royal Oak Offshore, lanciato nel 1993. All’evento pre-SIHH, la Maison orologiera svizzera presenterà tre nuove versioni del suo iconico orologio sportivo: una riedizione dell’originale Royal Oak Offshore Cronografo a carica automatica nonché un nuovissimo e bellissimo Continua a leggere

Revolution: SIHH, Ferrari, Hublot e altro ancora!

Revolution

 

Revolution – trimestrale edito inizialmente a Singapore e negli Stati Uniti d’America – con 11 pubblicazioni in altrettanti Paesi, è uno dei magazine più importanti e autorevole di orologeria meccanica di alta gamma e lifestyle dell’intero scenario internazionale.  L’edizione italiana, curata da Maurizio Favot, esiste dal 2007 e oltre a poter contare su materiale proveniente dal network internazionale, sviluppa servizi giornalistici ad hoc, in anteprima e in esclusiva.

Il numero ora in edicola, oltre a contare su rubriche di approfondimento, nella sezione “Faccia a faccia” propone interessanti interviste al direttore del design per Ferrari (che parla delle auto di Maranello e del legame con Hublot), al Presidente di Vacheron Constantin, al grandissimo maestro orologiaio Giulio Papi (e alla sua decennale partnership con Richard Mille), al CEO di Audemars Piguet piuttosto che al grandissimo pianista Lang Lang (ambassador di Hublot). Grande spazio è poi lasciato alle novità presentate al Salone SIHH di gennaio (e qualche anticipazione del Salone di Basilea appena conclusosi, che verrà coperto col prossimo numero) oltre a un focus esaustivo su tutto ciò che è entrato nella leggenda in “Icone del Tempo”. Per quanto concerne l’extra orologeria, “Revolution” affronta tutto ciò che riguarda ogni ambito emozionale, con le pagine de “La dolce vita”, che spaziano dai viaggi indimenticabili, all’abbigliamento su misura, all’arte contemporanea e ad altre forme di collezionismo, nel tratto comune dell’eccellenza assoluta e con un occhio di riguardo per il vero “Made in Italy”. Last but not least, la cover è dedicata alla collezione Time Walker di Montblanc che vi avevo anticipato a gennaio. Ma non voglio anticiparvi altro, perciò non mi resta che augurarvi buona lettura!

Ressence TYPE 1² “Squared”: splendida novità del SIHH 2017

Ressence TYPE 12 “Squared”

 

Per questo weekend vi propongo un orologio insolito e allo stesso tempo affascinante. Come alcuni di voi sanno, il quadrante è spesso definito “il volto dell’orologio“. E RESSENCE ha reso reale questa definizione con una complicazione di alta orologeria che in ogni momento esprime visivamente lo scorrere del tempo. Nel concepire la sua prima creazione orologiera,  Benoît Mintiens pensò l’orologio come se fosse stato un’invenzione del 21° secolo basata sulle attuali tecnologie. Gli orologi da sempre sono progettati dall’esterno verso l’interno: anche se   straordinariamente   innovative,   le   tecnologie implementate sono spesso nascoste. Nel RESSENCE il quadrante mono-superficie è composto da dischi e anelli regolati al micron ed esce dalle lancette fisiche che vengono sostituite da linee per riprodurre il sistema grafico con cui siamo abituati a leggere l’ora. In tutti gli orologi RESSENCE il quadrante   principale, così   come   quelli   ausiliari,   ruota continuamente, comportandosi come una luna attorno a un pianeta. Questo significa che l’aspetto degli orologi cambia costantemente: per arrivare a ciò, ogni orologio RESSENCE  è sottoposto ad una procedura di certificazione interna (R500H) che prevede 500 ore di rigorosi esami e prove su 6 criteri cruciali. Continua a leggere