GaGà Milano e Halloween Dark Selection: intervista a Ruben Tomella

GaGà Milano BIONIC SKULL AUTOMATIC 4MM

 

Nei giorni scorsi ho intervistato Ruben Tomella, che oltre ad essere ideatore e proprietario di GaGà Milano, è una delle persone più simpatiche ed innovative nel panorama orologiero. Il marchio deve il suo nome ad un’espressione desueta, “gagà”, molto in voga negli anni ’50, che definisce una tipologia di uomo più che mai attuale: raffinato ma stravagante, attento ai dettami della moda, che rielabora con ironia ed eleganza, senza mai tralasciare i dettagli. Nella photogallery ho proposto pure i 4 orologi rappresentativi della Halloween Dark Selection, giusto per restare in tema!

 

Ruben Tomella e GaGà Milano… Raccontaci com’è nata questa avventura.

Sono cresciuto in mezzo ai cinturini, mio padre ha iniziato nel ‘64 questo lavoro, per poi aprire un azienda famigliare più tardi, quindi già a 5 anni quando tornavo dall’asilo e in seguito dalla scuola, passavo del tempo con lui; diciamo che ho iniziato a respirare colla e odore di pellami dall’infanzia…..Chissà i miei polmoni dirai! Probabilmente il tutto è entrato nella mia testa portandomi ad entrare in azienda subito dopo gli studi.  Lavorando per molti brand di orologi, la passione per essi ci ha messo poco ad arrivare e dopo 10 anni di soli cinturini, ho deciso di aprire una bottega di orologi (una tra le prime che trattava orologi di secondo polso di alto livello), dove trattavo anche orologi da taschino, che mi appassionavano particolarmente per le loro dimensioni, le particolarità legate agli smalti colorati sul quadrante, le incisioni, le varie tipologie di carica e, cosa ancora più affascinante, di vedere, curiosare , spiare e toccare i loro meccanismi meccanici, perché la maggior parte di loro aveva la possibilità di aprire il fondello. Da qui, come ormai molti sanno, è nato GaGà, cioè l’idea di mettere 4 anse ad un orologio da tasca e poterlo indossare al polso.

 

Ci siamo visti qualche mese fa a Basilea in occasione del Baselworld 2017. Puoi dirci come è andata? Soddisfatto?

Tra non molto potremo festeggiare  10 anni di presenza a Basilea, Per noi si è trasformato in un evento legato all’immagine, alla presentazione di nuovi modelli e un  punto di incontro con tutti i clienti e amici mondiali. La situazione rispetto ai primi anni è cambiata, è difficile ora tornare da Basel con ordini e clienti nuovi, Continua a leggere

GaGà Milano Quirky Tourbillon

GaGà Quirky Tourbillon Rosso

 

Oggi vi presento il progetto più ambizioso di GaGà Milano, marchio italiano fondato nel 2004 e del quale vi ho già descritto qualche modello e intervistato un mesetto fa il suo deus ex machina, Ruben Tomella. In occasione dei suoi primi 10 anni, GaGà milano ha sfidato il concetto di complicazione orologiera presentando a Basilea il Quirky Tourbillon. Nato dalla collaborazione con una tra i più importanti nomi dell’orologeria – “Hysek” – con sede in Svizzera, Quirky Tourbillon monta un movimento tourbillon scheletrato a carica manuale, prodotto in serie limitata a 20 esemplari.Il tourbillon, pur rappresentando una tra le complicazione orologiere più prestigiose, non ha fatto perdere a GaGà Milano la sua identità: colori e trasparenze giocano sui quadranti scheletrati, proposti in 4 versioni, che conferiscono all’orologio un aspetto al contempo ironico ed… eccentrico. Continua a leggere

Gagà: intervista a Ruben Tomella

Orologio Gagà 46mm Oro Rosa

 

Un antico orologio da tasca al quale viene applicato un cinturino per indossarlo al polso: questa la semplice ma geniale ricetta che da origine al marchio GaGà Milano. E’ infatti il 2004 quando nasce quello che diverrà il fenomeno degli ultimi 10 anni. A partire già dal nome, “gagà” nota espressione milanese, più che mai attuale, che definisce un uomo raffinato ma stravagante e attento ai dettami della moda. Da quest’idea nasce la prima collezione Manuale 48, alla quale seguiranno Manuale 40, Slim 46, Chrono 48, Diving 48, Thin 46, Tourbillon, Napoleone e Napoleone Lady tutte fortemente caratterizzate da una identità precisa come la corona di carica posizionata alle ore 12, marchio di fabbrica per eccellenza.

Abbiamo intervistato l’a.d. Ruben Tomella, vero deus ex machina di questa recente ma già incredibile azienda orologiera.

 

Iniziamo chiedendole qualcosa su di lei e sul suo background…

Cerco di sintetizzare il più possibile….. Credo di impersonare al meglio il significato di GaGà…. Gentile, disponibile, amante delle cose belle attento ai dettagli e sempre alla ricerca del particolare che fa la differenza. Dedito al lavoro come la mia famiglia mi ha insegnato. Dopo un periodo di disegnatore tecnico mio padre apre un azienda familiare di produzione cinturini in pelle per orologi; entro in questo mondo da giovane, appassionandomi da subito agli orologi…dopo 15 anni come artigiano di cinturini apro una piccola bottega nel 2000 di orologi e mi appassiono sempre più al collezionismo degli orologi da tasca per il loro fascino, interesse iniziato 20 anni prima da mio padre. Nel 2004 fondo GaGà Milano e dopo 2 anni di ricerca decido di trasformare un orologio da tasca aggiungendo 4 anse e costruendo un cinturino su misura, da qui parte quello che oggi è il DNA di GaGà…. Il resto degli anni è dedicato all’azienda GaGà ponendomi come obiettivi le risposte che trovate sotto. Continua a leggere