TAG Heuer Connected Modular 45 Il primo connected watch di lusso Swiss Made

TAG Heuer Connected Modular 45

 

Oggi vi lascio alla lettura della recensione di un nuovo orologio di TAG Heuer veramente interessante, nato a seguito dell’incredibile successo riscosso dal suo predecessore, il TAG Heuer Connected Modular 45. E’ un nuovo concetto totalmente nuovo nel settore dei connected watch: il modulo connesso è intercambiabile con un modulo meccanico di Alta Orologeria – a 3 lancette o Cronografo Tourbillon certificato COSC – e offre un’ampia scelta di materiali, colori e abbinamenti: il concetto di modularità si applica anche ad anse, cinturino e fibbia. Un orologio di lusso completamente personalizzabile a seconda dell’umore! Si tratta di un autentico orologio di lusso svizzero progettato in collaborazione con Intel: impermeabile fino a 50 metri, dotato di GPS, sensore NFC per i pagamenti, schermo ad alta definizione AMOLED, un’ampia scelta di quadranti TAG Heuer personalizzabili all’infinito. Android Wear 2.0 di Google e la nuova app TAG Heuer Companion migliorano l’esperienza software e mantengono connessi con le persone e le informazioni che interessano di più. Nessun compromesso sul design per la realizzazione di questo orologio. Sono stati utilizzati solo materiali di alta qualità, come titanio, ceramica, oro rosa, con una minuziosa attenzione ai dettagli.

TAG Heuer ha presentato la seconda generazione del suo connected watch, insieme ai suoi partner Intel e Google, con annunci simultanei in Svizzera, a Brunnen e in California, a san Francisco. In Svizzera, la conferenza stampa, che si è svolta nei pressi del simbolico Rütli, nel cuore della Svizzera, è stata condotta da Jean-Claude Biver, CEO di TAG Heuer & Presidente della Divisione Orologi del Gruppo LVMH, affiancato da Josh Walden, Vice Presidente senior e Direttore generale del New Technology Group di Intel, e David Singleton, Vice Presidente di Android Engineering in Google. Perché scegliere Brunnen, con vista sul Rütli, nel cuore della Svizzera, come luogo simbolo in cui presentare l’orologio? Rütli in tedesco significa “Praticello“. È la culla della Svizzera ed è considerato monumento nazionale. Nel 1291, in questa radura sopra il Lago di Lucerna, i rappresentanti dei primi cantoni hanno pronunciato il giuramento di Rütli per siglare la loro alleanza. Nel tempo, Rütli è diventato un “santuario nazionale”. Ogni anno, il 1° agosto, la Svizzera celebra qui la sua festa nazionale ufficiale. Radunando qui i suoi partner della Silicon Valley e la stampa mondiale, Jean-Claude Biver ha voluto sottolineare questo profondo legame con gli autentici valori svizzeri.

Ma qual è l’essenza del TAG Heuer Connected Modular 45?  Il TAG Heuer Connected Modular 45 è stato progettato secondo la più pura tradizione orologiera svizzera. Si tratta di un orologio di lusso svizzero che si avvale di 150 anni di competenza e tradizione svizzera coltivata da TAG Heuer, un’azienda orologiera con sede a La Chaux-de-Fonds, culla dell’orologeria svizzera (e sito Patrimonio dell’Umanità UNESCO). Continua a leggere

TAG Heuer Connected: smartwatch in casa TAG Heuer!

TAG Heuer Connected

TAG Heuer, Intel Corporation e Google hanno presentato un orologio connesso progettato dalla Maison orologiera svizzera  e basato su tecnologia Intel, che usufruisce di tutti i vantaggi offerti dall’universo Android Wear. L’orologio, il TAG Heuer Connected, è stato presentato da Jean-Claude Biver, CEO di TAG Heuer e Presidente della Divisione Orologi del Gruppo LVMH, accompagnato da Brian Krzanich, CEO di Intel Corporation, e David Singleton, VP Engineering Android di Google, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la LVMH Tower.

Vediamo cos’è l’orologio TAG Heuer Connected. E’ innanzitutto un orologio di lusso che si avvale degli oltre 150 anni di competenza orologiera e tradizione di TAG Heuer, una manifattura orologiera con sede a La Chaux-de-Fonds dove, sin dal XVIII secolo, sono stati ideati orologi incredibili. Con i suoi 46 mm di diametro, il design del TAG Heuer Connected è quello di un vero e proprio Carrera, con cassa, fondello e anse in titanio di grado 2, un materiale contemporaneo che conferisce all’orologio una leggerezza e una resistenza agli urti superiore rispetto a un materiale tradizionale come l’acciaio o l’oro. Completato da un cinturino in caucciù nero strutturato (sono disponibili altri sei colori – rosso, blu, bianco, arancio, verde e giallo, venduti separatamente) con fibbia deployante anch’essa in titanio di grado 2, esibisce l’eleganza, le caratteristiche e il livello di finitura di un orologio di pregio. È proposto al prezzo di 1.350 Euro.

Per la prima volta, TAG Heuer ha sviluppato tre quadranti digitali (chiamati ‘watch face’), che presentano i codici di design immediatamente riconoscibili della collezione Carrera di TAG Heuer, compresi lancette, indici, contatori, datario e minuteria.  Continua a leggere

TAG Heuer firma con la Bundesliga in occasione della SuperCup 2015

Biver_Seifert

Centinaia di milioni di telespettatori seguono le partite della Bundesliga ogni settimana e non solo in Germania, ma anche nei 208 paesi sparsi in tutto il mondo. A Wolfsbourg, appena prima l’inizio del famoso match della SuperCup 2015 tra il VfL Wolfsbourg (vincitore della coppa) e il Bayern Monaco (vincitore del campionato), Jean-Claude Biver, CEO di TAG Heuer e Presidente della divisione Orologeria del Gruppo LVMH, e Christian Seifert, CEO della Bundesliga hanno annunciato il loro accordo con grande gioia. Jean-Claude Biver ha dichiarato: « La Bundesliga è una delle piattaforme più potenti e complete che si possano immaginare. Cambieremo la nostra visione di sponsoring, aprendo le porte a nuovi approcci, soprattutto all’interno dell’universo digitale. Ci prepariamo al domani».

Christian Seifert ha aggiunto: «Siamo molto onorati di aver trovato un partner di grande qualità e di fama internazionale come TAG Heuer. La visibilità mondiale della Bundesliga aumenta e questo accordo è compreso in tale crescita. Siamo convinti che le due parti beneficeranno di tale collaborazione nei prossimi anni”.

Al di là dei cartelloni negli stadi, al di là dei supporti tradizionali di comunicazione all’interno degli eventi, i siti web e i social tradizionali, TAG Heuer e Bundesliga creeranno un nuovo universo, una cosa mai vista prima nel mondo dello sport, una partnership creativa e fuori dagli schemi, che integrerà supporti digitali mai utilizzati prima. Continua a leggere

Zenith e i Rolling Stones: cinque stelle da seguire!

El-Primero-Chronomaster-1969---Rolling-Stones

Il 1° giugno, fra le decine di migliaia di fan radunatisi allo Letzigrund Stadium di Zurigo, in Svizzera. per ammirare i Rolling Stones, ce n’è uno che si distingue: è Jean-Claude Biver, Direttore della Divisione Orologi del Gruppo LVMH, accorso non solo per godersi lo spettacolo, ma anche in qualità di orgoglioso rappresentante Zenith, che si appresta a lanciare El Primero Chronomaster 1969 in edizione limitata, in onore dei Rolling Stones. Zenith, la maison orologiera creatrice nel 1969 del movimento El Primero, si è alleata con i Rolling Stones, mitica rock band inglese, per il lancio del nuovo El Primero Chronomaster 1969. L’annuncio è stato dato il 1° giugno da Jean-Claude Biver, Direttore della Divisione Orologi del Gruppo LVMH e da Tom Bennett, Amministratore Delegato di Bravado, Divisione di merchandising globale del Gruppo Universal Music. El Primero Chronomaster 1969 è il primo di una serie di orologi in edizione limitata firmati Zenith. Continua a leggere

King Power Usain Bolt: l’uomo più veloce al mondo ora ha il suo orologio!

hublot-usain-bolt-moscow

Immagine 1 di 2

Hublot e Usain Bolt ai Mondiali di Mosca

 

Usain Bolt, l’uomo più veloce al mondo, soprannominato “il fulmine”, ha ora un orologio svizzero che ne porta il nome e l’immagine. È stata Hublot – di cui è testimonial – a sviluppare questo speciale modello progettato in stretta collaborazione con il campione, proprio nell’anno dell’appuntamento sportivo più importante. Anche questo un simbolo. Un simpatico dettaglio si aggiunge ai molteplici riferimenti dell’orologio allo sprinter: il bracciale è realizzato esattamente nella stessa pelle delle sue scarpe, con le quali ha battuto i record del mondo a Pechino nel 2008.

Jean-Claude Biver, Chairman di Hublot, ha aggiunto: “Era normale associarsi all’uomo più veloce, non solo del mondo di oggi, ma il più veloce dai tempi del Big Bang”. Continua a leggere

Le Nostre Interviste: Jean-Claude Biver

Oggi intervistiamo Jean-Claude Biver, Presidente di Hublot.

 

D: Quali sono le cose più importanti che sente di aver fatto per la sua azienda recentemente?

R: L’ultimo passo importante e molto innovativo è certamente la partnership con Ferrari. Questa partnership non è solo una licenza per fare un orologio Hublot Ferrari, ma molto di più. Si tratta di una vera e propria partnership, una partnership a 360 gradi con il marchio Ferrari e il mondo Ferrari

 

D: Potrebbe descrivere brevemente la collezione attuale e dove l’azienda punta oggi?

R: L’attuale collezione è un consolidamento forte e importante della nostra strategia di prodotto che include orologi importanti come Antikythera e il Carbon Minute Repeater-Chrono-Tourbillon.

 

D: Quali sono le caratteristiche che vi differenziano dagli altri brand?

R: La “fusione tra la tradizione e il futuro” siamo stati i primi nel mondo dell’orologeria ad introdurre questo concetto. E ‘anche unico e diverso da tutti i concetti che si possono trovare nel mondo dell’orologeria svizzera

Continua a leggere