T Fondaco dei Tedeschi by DFS celebra il decimo anniversario di Masters of Time

Masters of Time - Jaquet Droz Petite Heure Minute

 

Il Gruppo DFS, leader mondiale del travel retail di lusso, celebra nella sua sede veneziana, il bellissimo palazzo T Fondaco dei Tedeschi, il decimo anniversario di Masters of Time, evento mondiale dedicato agli orologi e ai gioielli più preziosi ed esclusivi, che mi vedrà presente. L’iniziativa, che si svolge ogni anno a dicembre a Macao, approda per la prima volta in Europa nel cinquecentesco edificio sul Canal Grande ristrutturato da Rem Koolhaas e sede, dal 2016, dell’esclusivo department store. Sono ben 75 i capolavori dell’alta orologeria e gioielleria selezionati da un team di esperti e firmati da 15 diversi marchi, esposti al pubblico all’interno di T Fondaco dei Tedeschi fino all’inizio di Continua a leggere

Jaquet Droz: il Grande Seconde Deadbeat

Jaquet Droz Grande Seconde Deadbeat

Jaquet Droz Grande Seconde Deadbeat

Rarità assoluta tra le complicazioni e capolavoro dell’orologeria di precisione, il Secondo Morto (Seconde Morte) nasce a cavallo dell’Illuminismo, proprio mentre Pierre Jaquet-Droz gira per l’Europa a presentare i suoi segnatempo alle corti europee. Questa tecnica prevede che la lancetta si muova non più in modo lineare, ma compiendo un salto al secondo, consentendo quelle misurazioni particolarmente precise, che avrebbero presto dato vita al cronografo. Caduta nell’oblio, questa piccola meraviglia orologiera viene oggi riportata alla luce da Jaquet Droz che ha scelto di applicare questa tecnica leggendaria al Grande Seconde.

In questo nuovo modello, il Grande Seconde è stato reinterpretato dai designer della Manifattura. Storicamente decentrata, la lancetta dei secondi viene proposta nel cuore del quadrante, mentre il calendario retrogrado, che indica la data del giorno, occupa lo spazio tradizionalmente riservato alla prima. Continua a leggere

Jaquet Droz Grande Seconde

Estremamente riconoscibile grazie ai due quadranti decentrati che disegnano un otto dalle linee essenziali, il Grande Seconde di Jaquet Droz lo considero da sempre un orologio singolare, che la Manifattura rivisita periodicamente.
Nel 2008, Jaquet Droz lanciava il Grande Seconde SW, un’interpretazione sportiva di questo modello. Nel 2014, la linea si arricchisce di una versione inedita, forse più lussuosa grazie al cinturino in alligatore (precedentemente era in caucciù o metallo) e a un nuovo motivo Côtes de Genève.  Continua a leggere

La storia delle grandi case di orologeria: il Gruppo Swatch

 

sc01_13_swatch_est-_1983_2_press_0

Immagine 1 di 8

Swatch Est. 1983

Oggi voglio raccontarvi qualcosa di uno dei più grandi gruppi al mondo legati all’orologeria: il Gruppo Swatch; proponendovi nella galleria fotografica (senza nulla togliere agli altri marchi del Gruppo) alcuni degli orologi Swatch oramai diventati vere e proprie icone.

 

Swatch Group ieri

Verso la metà degli anni ’70, l’industria orologiera svizzera è nel mezzo della peggiore crisi mai sperimentata sino a quel momento. Da un punto di vista tecnologico, la concorrenza giapponese viene surclassata nel 1979 con il lancio di “Delirium,” l’orologio da polso più sottile al mondo, dotato di un numero ridotto di componenti. Tuttavia, a determinare la ripresa del settore è la nascita di SMH, la Sociètè suisse de Microèlectronique et d’Horlogerie o Società svizzera di microelettronica e orologeria. La sua risposta alla crisi fu Swatch, un sottile segnatempo in plastica dotato di appena 51 componenti (al posto degli abituali 91 o più) in grado di unire qualità superiore a un prezzo decisamente accessibile. Sotto la leadership di Nicolas G. Hayek (1928-2010), Swatch Group ha raggiunto la sua fama mondiale di gemma dell’industria orologiera. All’inizio degli anni 1980, N. G. Hayek ha risollevato l’azienda da una crisi profonda. La sua leadership determinante è stata essenziale per il lancio del marchio Swatch nel 1983, trascinando nella sua scia lo sviluppo costante e il perfezionamento permanente dei marchi di Swatch Group. Continua a leggere