HUBLOT & MEINDL: innovazione e tradizione

Big Bang Bavaria

 

Hublot e Meindl (marchio specializzato nella lavorazione del cuoio), nel rispetto di saperi artigianali e materiali secolari, hanno fuso le loro abilità per creare il Big Bang Bavaria. Scolpito nel bronzo, è unito a due robusti cinturini in cuoio di cervo, ricamati a mano. Quale occasione più adatta per il lancio di questo orologio, simbolo delle tradizioni bavaresi e dell’innovazione, se non la festa popolare più grande al mondo: l’Oktoberfest. Questo nuovo modello è scolpito in un metallo antico, il bronzo appunto, che Hublot ha arricchito di stagno e patinato, e presentato con un braccialetto in cuoio conciato, lavorato e ricamato. E’ la prima volta che Hublot scolpisce nel bronzo la cassa del Big Bang, un materiale creato nel terzo millennio a.C. che presenta i vantaggi dell’amagnetismo, Continua a leggere

Hublot e i Big Bang Unico Sapphire Blu e Rosso

Hublot Big Bang Unico Sapphire

 

Belli, colorati, preziosi e a tiratura molto limitata gli orologi che vi presento oggi. Partiamo col colore: sembra che il colore non conosca limiti per Hublot. Riveste i materiali, li esalta e li rende unici. Hublot fonde ora i metalli allo zaffiro per creare una cassa Big Bang di colore blu. È la prima volta che lo zaffiro si riveste di questo colore in orologeria. Il Big Bang Unico Sapphire era già stato protagonista della rivoluzione dello zaffiro nel 2016. Un anno dopo questa prima mondiale, la manifattura di Nyon ne firma un’altra, frutto del suo costante impegno di innovazione, ricerca e sviluppo. Benché gli zaffiri sintetici colorati esistano dal 1902, ovvero da quando sono stati inventati dal chimico francese Auguste Victor Louis Verneuil, la fusione dello zaffiro è complessa e imprevedibile. Il suo processo di cristallizzazione è instabile ed è difficile ottenere zaffiri di colore simile anche se vengono prodotti contemporaneamente. Continua a leggere

Hublot Big Bang Unico GMT: pronti per il prossimo viaggio?

Big Bang Unico GMT Carbon

  

Hublot semplifica in modo ingegnoso la complicazione GMT. Il movimento di manifattura Unico di Hublot, infatti, si dota di un nuovo modulo brevettato che consente l’aggiornamento istantaneo del secondo fuso orario mediante un pulsante e offre una lettura facilitata dell’ora locale, visualizzata con la classica lancetta principale dell’orologio. L’ora di casa si legge mediante una seconda lancetta delle ore a freccia, che comprende l’indicazione giorno/notte e si regola con la corona. Oggi si prende l’aereo come si prende l’auto e si viaggia spesso da un fuso orario all’altro. Il GMT è quindi diventato una delle complicazioni più utili e più utilizzate. Da qui la necessità di semplificarne il funzionamento e ottimizzarne la leggibilità. L’ingegnosità del modulo sviluppato dalla manifattura Hublot risiede nella sua semplicità. Un’invenzione brevettata che consente di realizzare in modo semplice un’indicazione utile e complessa. Il Big Bang Unico GMT, un orologio dal look originale e dalla leggibilità ottimale, che permette il rapido aggiornamento del secondo fuso orario grazie alla correzione dell’ora mediante un semplice pulsante.  Continua a leggere

Revolution: SIHH, Ferrari, Hublot e altro ancora!

Revolution

 

Revolution – trimestrale edito inizialmente a Singapore e negli Stati Uniti d’America – con 11 pubblicazioni in altrettanti Paesi, è uno dei magazine più importanti e autorevole di orologeria meccanica di alta gamma e lifestyle dell’intero scenario internazionale.  L’edizione italiana, curata da Maurizio Favot, esiste dal 2007 e oltre a poter contare su materiale proveniente dal network internazionale, sviluppa servizi giornalistici ad hoc, in anteprima e in esclusiva.

Il numero ora in edicola, oltre a contare su rubriche di approfondimento, nella sezione “Faccia a faccia” propone interessanti interviste al direttore del design per Ferrari (che parla delle auto di Maranello e del legame con Hublot), al Presidente di Vacheron Constantin, al grandissimo maestro orologiaio Giulio Papi (e alla sua decennale partnership con Richard Mille), al CEO di Audemars Piguet piuttosto che al grandissimo pianista Lang Lang (ambassador di Hublot). Grande spazio è poi lasciato alle novità presentate al Salone SIHH di gennaio (e qualche anticipazione del Salone di Basilea appena conclusosi, che verrà coperto col prossimo numero) oltre a un focus esaustivo su tutto ciò che è entrato nella leggenda in “Icone del Tempo”. Per quanto concerne l’extra orologeria, “Revolution” affronta tutto ciò che riguarda ogni ambito emozionale, con le pagine de “La dolce vita”, che spaziano dai viaggi indimenticabili, all’abbigliamento su misura, all’arte contemporanea e ad altre forme di collezionismo, nel tratto comune dell’eccellenza assoluta e con un occhio di riguardo per il vero “Made in Italy”. Last but not least, la cover è dedicata alla collezione Time Walker di Montblanc che vi avevo anticipato a gennaio. Ma non voglio anticiparvi altro, perciò non mi resta che augurarvi buona lettura!

Hublot presenta la collezione Classic Fusion Italia Independent

Hublot Classic Fusion Italia Indipendent

 

Mescolate la maestria orologiera di Hublot, la creatività senza limiti di Italia Independent e del suo fondatore Lapo Elkann e i tessuti del famoso sarto italiano Rubinacci, e si ottiene l’Hublot Classic Fusion Italia Indipendent. La partnership che dal 2014 associa Hublot a Italia Independent e Lapo Elkann ha prodotto due collezioni. Se finora ogni edizione era una declinazione del mitico orologio Big Bang Unico, oggi la magia di questa sinergia straordinariamente creativa si è riversata sul modello Classic Fusion. Ecco il commento di Ricardo Guadalupe (CEO di Hublot):   “Siamo molto orgogliosi di poter proseguire questa partnership con Italia Independent e Lapo Elkann, la cui creatività e personalità ci stupiscono ancora ogni giorno. Questo nuovo progetto è stato per noi un’esperienza straordinaria: mettere la capacità di innovazione tecnologica e la volontà di sperimentare di Hublot al servizio di quel monumento all’eleganza italiana che è Rubinacci e dell’incomparabile senso dello stile di Lapo Elkann. Il Classic Fusion Italia Independent rappresenta davvero la fusione di queste tre eccellenze.”. Continua a leggere

Hublot Classic Fusion “La Grande Odyssée 2017”

Hublot Classic Fusion "La Grande Odyssée 2017"

 

Hublot pochi giorni fa ha presentato a Megève (Savoia francese) la sua novità di inizio anno: il Classic Fusion “La Grande Odyssée 2017”. Questa edizione limitata e numerata di 100 esemplari, oltre che, mio modesto parere, essere un bellissimo orologio (amo il blu negli orologi, soprattutto questa nuance di blu), è un omaggio a La Grande Odyssée Savoie Mont Blanc, una leggendaria corsa di cani da slitta attraverso l’incantevole scenario dell’Alta Savoia, di cui Hublot è partner per il terzo anno consecutivo. La Grande Odyssée Savoie Mont Blanc è una corsa di cani da slitta fuori dal comune, sia per la difficoltà tecnica sia per il favoloso contesto naturale all’interno del quale gareggiano i partecipanti.  Continua a leggere

Hublot Big Bang Sugar Skull: 2 modelli in versione invernale

Hublot Big Bang Sugar Skull Blu Cobalto

Oggi vi presento l’Hublot Big Bang Sugar Skull: con le montagne come sfondo è nata una storia che unisce Hublot, Bischoff e AK SKI. La fusione di tre tradizioni di expertise svizzera che condividono gli stessi valori: passione, high performance, innovazione, alti standard, creatività e divertimento. Il fine pizzo di San Gallo – arte ancestrale firmata dalla maison svizzera Bischoff – e gli sci di AK SKI, svelano fieramente il teschio simbolo di Hublot inciso nel caucciù. Oggi, mentre i primi fiocchi cadono e si posano sulle cime delle montagne, nascono i Big Bang Sugar Skull limited edition (100 esemplari) e i loro alter ego, lamine nere impreziosite da arabeschi floreali, con solette colorate e racchette assortite.  Continua a leggere

Hublot: 10 anni di All Black. Ne parliamo con Augusto Capitanucci

Hublot All Black

Venerdì sera, in occasione di una piacevolissima serata organizzata da Pisa Orologeria a Milano per celebrare il 10° anniversario della collezione All Black di Hublot, ho avuto modo di intervistare Augusto Capitanucci che, oltre ad essere un amico, è il regional director di Hublot.

Iniziamo chiedendoti qualcosa su di te e sul tuo background…

Non penso mai per natura al passato ma alle sfide da affrontare quotidianamente e a quello che vorrei intraprendere. Sono da sempre un grande appassionato di auto e orologi, e la colpa (o la fortuna) è di mio nonno Augusto e di mio padre Carlo, con cui ho condiviso queste passioni e dai quali ho ereditato un’attrazione fortissima verso gli ottani e le alternanze ora. Il caso ha voluto che durante l’università, era scattata in me una gran voglia di scrivere di motori e orologi ed è così che sono entrato nel grande tourbillon del giornalismo orologiero, e non solo.

Passiamo a Hublot: raccontaci com’è nata…

Hublot è un vero e proprio caso. Nasce nel 1980 grazie all’intuizione di un imprenditore italiano, Carlo Crocco, su basi inconsuete, ovvero l’accostamento di materiali preziosi come l’oro a materiali tecnici come il caucciù. Elementi che poi resteranno i cromosomi fondamentali del DNA Hublot. Una crescita immediata e quasi incontrollabile che, come tutte le realtà di grande successo nel breve periodo, richiedono un supporto forte sia dal punto di vista del rinnovamento del prodotto e sia del marketing. Ed è qui che entra in gioco Jean-Claude Biver, nostro presidente, che nel 2005 lancia il Big Bang, orologio che decreta la svolta definitiva della storia recente di Hublot. A scrivere quella presente e futura, invece, ci sta pensando con notevole successo Ricardo Guadalupe, Ceo della manifattura, che sta sviluppando e moltiplicando i valori della marca, come la fusione dei materiali, il design unico e in continua evoluzione, partnership con cui condividere i propri valori e la comunicazione tramite serie limitate immediatamente riconoscibili e distintive.

Quali sono le cose più significative che ha fatto nel recente passato Hublot?

Ha cambiato il modo di vedere e percepire l’orologeria. Ci sono gli orologi nella più classica delle sue accezioni e poi c’è Hublot. Continua a leggere

Hublot Big Bang Ferrari

Hublot Big Bang Ferrari

Hublot ha sempre creato modelli dal design inconfondibile e questo vale anche per la sua collaborazione con Ferrari, iniziata nel 2011. Collaborazione che prosegue con Il nuovo design che coniuga le idee all’avanguardia di Hublot con il linguaggio progettuale di Ferrari. La silhouette e le proporzioni perfette esaltano l’estetica del Cronografo Big Bang Ferrari, che esibisce dettagli estremamente funzionali ed eleganti al tempo stesso. Il contatore dei minuti e il datario alle ore 3 sono disegnati come il contagiri di un’auto e lo stile della data si ispira al tachimetro di una Ferrari. Il logo del Cavallino Rampante compare con discrezione alle ore 6. Il contatore dei minuti alle ore 9 ha la forma di una ventola. Le lancette di ore e minuti, completamente ridisegnate, offrono una migliore leggibilità̀. Invece di essere posizionati orizzontalmente, i numeri sono ora in linea con gli indici che sembrano fluttuare sopra il quadrante conferendo un look tridimensionale all’orologio. Il profilo della lunetta è stato ridisegnato con tacche a filo per le 6 viti, dando vita a un perfetto e raffinato equilibrio tra volumi innovativi e forme slanciate e funzionali; una forma più ergonomica che protegge le viti e prende ispirazione dai cockpit Ferrari.  Continua a leggere

Hublot Big Bang Unico Usain Bolt: un nuovo cronografo per il re dello sprint!

Hublot Big Bang Unico Usain Bolt

Dopo la pausa estiva, riprendo a farvi sognare con i segnatempo partendo col botto: il Big Bang Unico Usain Bolt! Per segnare il 2016, un anno d’oro per l’atleta giamaicano (non si è ancora spenta l’eco dei 3 ori olimpici conquistati a Rio), Hublot firma due nuove edizioni limitate che racchiudono tutto ciò che fa la forza, la determinazione ed il successo dell’uomo più veloce del mondo, nove volte campione olimpico e undici volte campione del mondo. Perciò oro puro per il Big Bang Unico Usain Bolt per celebrare il suo terzo triplo oro olimpico a Rio; e una versione All Black arricchita dai vivaci colori del giamaicano. Dal 2010, Hublot è al fianco del più grande velocista di tutti i tempi e condivide con Bolt la stessa ricerca: la misura precisa e perfetta del tempo, la volontà di perdurare, di superarsi e raccogliere nuove sfide sempre.

“Dopo il famoso Big Bang e la nascita del nostro pianeta, nessun uomo ha mai percorso simili distanze in così poco tempo! Usain Bolt è l’uomo più veloce di tutti i tempi. Oltre alla sue qualità fisiche, questo grande atleta trasmette valori, energia ed un atteggiamento generoso e semplice. È ben più di un ambasciatore, è un esempio, un modello a cui ci ispiriamo. È un simbolo di determinazione, il coraggio, il lavoro, il talento e l’umiltà” ha dichiarato Ricardo Guadalupe, CEO di Hublot. L’atleta giamaicano ha compiuto 30 anni il giorno della cerimonia di chiusura dei Giochi.

Il Big Bang UNICO Usain Bolt è realizzato in due versioni limitate. In una cassa Big Bang 45 mm, i secondi del cronografo flyback cronometrano il tempo con l’impulso di una lancetta a forma di saetta. Continua a leggere