Grand Seiko Heritage GMT

Grand Seiko Heritage GMT

Pochi giorni fa ho avuto modo di ammirare i due nuovi GMT della collezione Heritage di Grand Seiko (le altre 2 collezioni sono l’Elegance e la Sport). Grand Seiko è il marchio di alta gamma di Seiko. Nasce nel 1960 con l’obiettivo di creare l’orologio perfetto, superando i limiti di precisione imposti dalle tecnologie dell’epoca e proponendo una produzione di manifattura ispirata alla pura essenza dell’orologeria in termini di precisione, durata, leggibilità e semplicità d’uso unite all’estetica giapponese. La collezione ospita il calibro automatico 9S86, che combina la precisione hi-beat (parliamo di orologi con uno scarto compreso tra soli -3/+5 secondi al giorno) con la funzione GMT. La purezza delle linee di questo bell’orologio è espressa dalla cassa d’acciaio di 40 Continua a leggere

Rolex GMT-Master II: prova al polso

Rolex GMT-Master II

 

In questi anni ho provato orologi di vari prezzi e di tante marche famose. Tutti mi hanno dato emozioni, alcuni positive ed altre negative. Il Rolex GMT-Master II è uno di quelli che mi ha colpito di più, ovviamente positivamente. Partiamo dal presupposto che non ho mai avuto nė indossato un Rolex con il Jubilee. Credevo che sui Rolex ci andasse un bracciale Oyster e null’altro. Sbagliavo! Appena indossato l’orologio, ho quindi avuto una sensazione di mettere qualcosa di insolito, inusuale. Eppure mi sono subito accorto che il Jubilee fascia il polso come un cinturino in pelle, anzi meglio, perché la pelle ci mette un poco a seguire perfettamente la forma del polso. E poi l’effetto lucido satinato è davvero notevole. Per non parlare della micro regolazione per allungare al volo il bracciale (oramai una costante sui nuovi Rolex). Inizio perciò ad apprezzare  immediatamente quello che ritenevo potesse essere il punto debole di questo Rolex. Un orologio davvero ben realizzato con la maniacale perfezione a cui Rolex ci ha abituato.  La cassa è stata leggermente rivista da Rolex rispetto agli altri GMT II ancora a catalogo (uno per tutti, il cosiddetto Batman, uno dei Rolex più richiesti) ed è ora davvero piacevole ed armonica (non che la vecchia non mi piacesse!). Il quadrante è il solito a cui siamo abituati su cui però, ad ore 6, spunta una corona che indica che l’orologio monta il nuovo calibro di manifattura 3285.  La ghiera in ceramica è davvero molto bella con questi due colori e ho passato davvero tanto tempo ad ammirarla. Dal vivo è molto più bella che nelle foto e rende davvero splendido questo orologio. Che ho indossato per quasi un mese senza mai levarlo: devo dire che mi ha davvero fatto innamorare. Un orologio con un rapporto prezzo/qualità/emozione davvero ottimo (8.600 euro il prezzo consigliato al pubblico) e che lo fa entrare nella classifica dei miei preferiti. Credo sia l’orologio ideale da indossare tutti i giorni: al mare, in ufficio, in viaggio, in montagna, è sempre perfetto sul polso. Merito anche del bracciale Jubilee che è davvero di una comodità imbarazzante.  Ma quali sono stati i commenti di amici e persone con le quali ho contatto professionalmente? Certo, è difficile essere imparziali perché ho ricevuto l’orologio appena è uscito sul mercato ed ha quindi suscitato l’interesse e la curiosità di tutti. Mi è capitato pure al ristorante che persone che non conoscevo chiedessero di vederlo. Mai capitato con altri in prova! Il giudizio di tutti è stato positivo e alcuni miei amici lo hanno messo in ordine (anche se sanno che l’attesa potrebbe essere davvero lunga…).  Un orologio che promuovo quindi a pieni voti: consiglio a tutti di provare il Jubilee perché per me è stata una piacevolissima sorpresa. 

 

 

 

 

Longines Conquest V.H.P. GMT Flash Setting: l’orologio dei viaggiatori

Longines Conquest V.H.P. GMT Flash Setting

 

La storia tra Longines e il quarzo inizia nel 1954, quando il marchio sviluppa un primo orologio al quarzo che stabilisce il record di precisione presso l’Osservatorio di Neuchâtel. La competenza tecnologica porta Longines a presentare, nel 1969, l’Ultra-Quartz, il primo movimento al quarzo previsto per essere montato negli orologi da polso. Il 1984 segna poi una svolta con la presentazione del calibro al quarzo ultra preciso inserito nel primo Conquest V.H.P. Oggi, la collezione Conquest V.H.P. “Very High Precision” si arricchisce di nuovi modelli GMT. Come è accaduto per le diverse declinazioni di questa gamma, il Conquest V.H.P. GMT Flash Setting racchiude un movimento esclusivo di ultima generazione che si distingue per la sua capacità di semplificare ogni aspetto della user experience: massima precisione (± 5 secondi l’anno), capacità di resettare le Continua a leggere

Tudor Black Bay GMT: bellissima novità per questa estate

Tudor Black Bay GMT

 

 

Il TUDOR della famiglia Black Bay che vi presento oggi (per inciso, secondo me, uno dei più begli orologi visti a Basilea) è il Tudor Black Bay GMT, con la funzione di fuso orario multiplo che permette di impostare l’ora locale senza perdere di vista l’ora di altri due fusi orari. L’orologio si riconosce da subito per la lunetta girevole e per il tema cromatico blu e bordeaux che richiamano altri modelli della famiglia Black Bay. I fusi orari aggiuntivi sono indicati da una lancetta rossa snowflakes, segno distintivo della Manifattura, che compie un giro del quadrante in 24 ore, e da una lunetta girevole bidirezionale anch’essa graduata per 24 ore. Le 12 ore diurne si trovano nella sezione bordeaux, mentre le ore notturne si trovano nella sezione blu. Con una cassa di 41 mm in acciaio è perfettamente indossabile da qualunque tipo di polso; l’impermeabilità è garantita fino a 200 metri. Il tubo della corona di carica è in acciaio satinato, una caratteristica nuova per la famiglia Black Bay ma che trovo si abbini perfettamente alla cassa e alla Continua a leggere

Orologi per tutte le tasche: photogallery delle migliori novità di Baselworld 2018

Rolex GMT-Master II Pepsi

 

Come promesso qualche giorno fa, vi propongo una ricca photogallery con alcune delle più significative novità viste dal sottoscritto al recente Baselworld, tenutosi dal 22 al 27 marzo,  e che ha ospitato oltre 600 brand, fra i quali Rolex, Patek Philippe, TAG Heuer, Bvlgari, Hublot,, e i marchi del gruppo Swatch (Omega, Breguet, Longines, Hamilton, Tissot, Rado, ecc.). Qualche defezione illustre, come i player del lusso Hermès e Dior, che si aggiungono alle defezioni di Girard Perregaux, Ulysse Nardin e Louis Erard. Tra gli altri grandi brand che hanno detto addio a Basilea ci sono anche Eberhard & Co. e Movado. Giusto qualche riga sulle più significative novità, che via via nei prossimi giorni vi presenterò poi più dettagliatamente.

Rolex ha arricchito la sua gamma GMT-Master II con un nuovo modello in acciaio da 40 mm dotato di una lunetta girevole bidirezionale con disco Cerachrom graduato 24 ore bicolore in ceramica rossa e blu (Pepsi in gergo) e bracciale Jubilé.

Anche Tudor (Gruppo Rolex) ha presentato il suo GMT e, tra le altre novità, una splendida riedizione del Black Bay Fifty Eight.

Omega, Oltre ad uno splendido Speedmaster The Grey Side of the Moon,  ha proposto la riedizione di un modello lanciato 25 anni fa, il Seamaster Diver 300M ha cassa da 42 mm, valvola di scappamento dell’elio di forma conica, fondello dai bordi ondulati e bracciale integrato. Visibile dal fondello il movimento automatico certificato dall’Istituto Federale Svizzero di Metrologia (METAS).

TAG Heuer per festeggiare il 55mo anniversario della nascita dell’Heuer Carrera, TAG Heuer presenta il Carrera Chronographe Tourbillon Chronomètre Tête de Vipère, un’edizione limitata di 155 pezzi certificata dall’Osservatorio di Besançon. Realizzato in ceramica blu, questo cronografo automatico con tourbillon ha un diametro di 45 mm.

Bvlgari si riprende, dopo soli pochi mesi, il record di modello automatico più sottile al mondo con l’Octo Finissimo Tourbillon Automatic: 3,95 mm di spessore per questa cassa in titanio da 42 mm di diametro. Le novità ovviamente non finiscono qui, come avrete modo di scoprire guardando le foto.

Eberhard & Co.: SCAFOGRAF 300 e la novità in anteprima SCAFOGRAF GMT!

SCAFOGRAF 300

 

Erano gli anni ’50 quando Eberhard decise di affrontare una delle sfide che da sempre ha affascinato l’uomo di ogni tempo, quella con il mare e i suoi abissi, presentando la collezione Scafograf, pensata per chi ama condurre la propria vita con spirito dinamico. La collezione, arricchita negli anni seguenti, era composta da modelli in acciaio, impermeabili a 100, 200, 300, 400, 750 e 1.000 metri, con o senza lunetta girevole ed ore luminescenti. Lo Scafograf 300 in particolare racchiudeva in sé tutte le principali caratteristiche di un orologio subacqueo: automatico con una cassa in acciaio robusta e resistente agli urti (Ø 42,5 mm), una lunetta nera graduata che permetteva di controllare con facilità il tempo di immersione trascorso, un quadrante a contrasto con lancette e indici luminescenti, un bracciale estensibile in acciaio inossidabile. Continua a leggere

Emporio Armani Swiss Made: le novità

Emporio Armani Swiss Made

Oggi vi presento la collezione di orologi Emporio Armani Swiss Made, che a Baselworld ha proposto due nuove linee per donna e uomo: fluid deco e bold motion.

Ispirati all’essenzialità dei modelli della collezione di lancio e alle forme eleganti dell’art deco, I segnatempo fluid deco sono caratterizzati da una meticolosa attenzione per i dettagli: morbide superfici sfaccettate, ghiera avvitata e corona impreziosita da un cabochon in quarzo nero fumé. il quadrante, sobrio e raffinato, è decorato da caratteristici indici sfaccettati, mentre il nuovo bracciale, dal design minimal, ha linee fluide e contemporanee. Saranno inoltre disponibili due modelli, dotati di movimento automatico, in limited edition, con elegante pavé di diamanti sulla ghiera o con un esclusivo inserto di diamanti ai lati della cassa.

Nella collezione bold motion, grande attenzione è stata riservata alla cassa, realizzata in tre differenti dimensioni. La collezione prevede anche un modello in limited edition, con nuovo movimento cronografo automatico Valjoux 7750. La cassa è in oro giallo chiaro a cui è abbinato un cinturino in tessuto blu. La collezione di lancio, infine, si amplia con l’aggiunta di nuovi colori. gli accostamenti di bordeaux e oro rosa, oliva e oro giallo chiaro, blu scuro e oro giallo chiaro danno vita a uno stile elegante che arricchisce di nuove varianti i movimenti automatici, GMT e con fasi lunari.

Per l’uomo, in particolare, Emporio Armani propone l’iconico movimento con le fasi lunari, in una serie di modelli ispirati alla tradizione. cinturini in pelle liscia, alligatore o lucertola sono abbinati a un sofisticato quadrante multifunzione che indica mese, settimana, giorno e data. precisa e tecnicamente complessa; in sintesi, un tributo all’orologio dalle linee classiche, reinterpretato però in chiave moderna.

La nuova collezione di orologi Emporio Armani Swiss Made sarà disponibile in tutto il mondo presso rivenditori selezionati a partire da Agosto 2015. A breve v’informerò sui prezzi.

JEANRICHARD Terrascope GMT

Jeanrichard Terrascope GMT.

JEANRICHARD è una casa che sta andando diritta per la sua strada con un DNA fortemente caratterizzato da una linea specifica e ben definita che caratterizza le sue casse. In un mondo come quello dell’orologieria dove in tanti osano nuove forme, loro vanno per la loro strada limitandosi a migliorare e completare la propria collezione.
Come è questa volta il caso di un nuovo modello del Terrascope, segnatempo che accompagnerà i viaggiatori. Il Terrascope GMT  indica l’ora locale ed è dotato di una complicazione GMT che permette di conoscere l’ora di due diversi fusi orari con una sola occhiata. Il Terrascope GMT sarà disponibile in tre versioni, con quadrante blu, grigio e nero classico, dotato di una cassa in acciaio lucido e con finiture satinate verticali. Le versioni con quadrante nero e blu hanno indici sospesi rodiati, mentre la versione con quadrante grigio ha indici sospesi in nichel nero. Continua a leggere

Panerai Radiomir 3 Days GMT Oro Rosso

Radiomir 3 Days GMT Oro Rosso – 47mm

 

 

Questo fine settimana vi presento la prima novità del W&Ws di Hong Kong da parte di Officine Panerai.

Si tratta del RADIOMIR 3 DAYS GMT ORO ROSSO – 47mm, una preziosa Special Edition in oro rosso del Radiomir. Un design semplice e lineare, fedele a quello del 1936, ma con un contenuto tecnico sofisticato, è una Special Edition che a parer mio offre la perfetta combinazione tra storia, design e tecnica. Dal punto di vista estetico, protagonista è l’armoniosa combinazione tra il blu intenso del quadrante e del cinturino in alligatore con la calda sfumatura dell’oro rosso 5Npt della cassa, una lega che deve la sua colorazione e la sua resistenza all’ossidazione ad un’elevata componente di rame unita ad una percentuale di platino.

Il design della cassa e del quadrante offrono l’inconfondibile semplicità e chiarezza di lettura di tutti gli orologi Panerai: la cassa ha le forme a cuscino tipiche del primo orologio creato nel 1936 da Officine Panerai per gli incursori della Regia Marina Italiana ed ha la misura storica di 47 mm di diametro; il quadrante, con struttura a sandwich e finitura satiné soleil, è animato solo da alcuni elementi di grande utilità come il classico contatore dei secondi a ore nove e il datario a ore tre. Continua a leggere

Ulysse Nardin Dual Time Manufacture: prova al polso

Ulysse Nardin Dual Time Manufacture

In tutti questi anni ho avuto modo di provare davvero tanti orologi di ogni forma, materiale, prezzo, stile… Questo Ulysse Nardin mi ha però davvero colpito per la sua elegante semplicità. Un orologio che ha davvero molta classe e che sta bene al polso in ogni occasione, sia indossando un paio di jeans sia indossando un abito. Questa cosa è fondamentale visto che parliamo di un orologio con doppio fuso orario e, quindi, da usare in special modo durante i lunghi viaggi.
Questo segnatempo è una novità appena introdotta sul mercato da Ulysse Nardin. Una novità che, a mio parere, è un bel passo in avanti in quanto è un orologio più semplice degli altri loro orologi ed ha un movimento di manifattura con doppio fuso orario ad un prezzo di 8.800 euro (che salgono però a 23.000 se si sceglie la versione in oro rosa).
A far funzionare l’orologio ci pensa il calibro UN-334. Dotato di una doppia finestra per la Gran Data, regolabile in entrambe le direzioni, dispone di uno scappamento in silicio. Offrendo ore, minuti, piccoli secondi sovradimensionati alle ore 6, una doppia finestra con gran data e secondo fuso orario, il Dual Time Manufacture è senza dubbio uno degli orologi più semplici nel mercato da leggere e da regolare. Mentre l’indicatore dell’ “home time” avanza costantemente nel corso delle 24 ore in un’apertura alle ore 9, la piccola lancetta può essere facilmente allineata con l’ora locale, sia in avanti che indietro. Questo si ottiene semplicemente premendo i pulsanti (+) o (-) posizionati alle ore 10 e alle ore 8, senza dover togliere l’orologio dal polso o senza interrompere la sua tenuta del tempo .Il massimo nella raffinatezza meccanica, la funzione del calendario si sincronizza automaticamente con le regolazioni effettuate in qualsiasi direzione.
Dietro questa semplicità di utilizzo il calibro Manufacture UN-334 impiega i risultati di molti anni di ricerca. Dispone di una riserva di carica di 48 ore, è dotato di un’ancora, ruota dello scappamento e cilindro in silicio. L’oscillatore a 4 Hz ha anche una molla del bilanciere brevettata in silicio, che garantisce una notevole precisione. Debuttato nell’orologeria più di10 anni fa, anche grazie agli sforzi di Ulysse Nardin, questo materiale altamente contemporaneo non richiede quasi più lubrificazione e resiste all’utilizzo più di qualsiasi altro materiale. Il movimento automatico è mostrato dal vetro zaffiro del fondello.
Dopo queste doverose premesse veniamo alle emozioni che da al polso. L’orologio ha una cassa di 42 mm. ma si adatta bene anche a polsi piccoli come il mio: non dà di certo la sensazione di avere una dimensione eccessiva. Il colore nero del quadrante e la cassa molto semplice aiutano a rendere l’orologio molto “leggero”. I due pulsanti che regolano la funzione GMT si notano appena e risultano piacevoli alla vista. la finestrella con il secondo fuso a ore 9 è forse un poco piccola: mi sarebbe piaciuto averla di una dimensione un poco superiore. La gran data ad ore 2 è invece assolutamente ben leggibile e ben dimensionata cosi come il quadrante dei piccoli secondi ad ore 6. Viene fornito con il cinturino in alligatore con fibbia deplorante o braccialetto in acciaio.
L’orologio è comunque ben leggibile in ogni situazione e questo è davvero fondamentale per un orologio da viaggio. Il quadrante pulito, le sfere grigie su sfondo nero e le dimensioni giuste lo rendono davvero di facile ed immediata consultazione con unico neo della casella del secondo fuso un poco sottodimensionata. Al polso fa una splendida figura ed attira la curiosità delle persone che lo hanno visto. Indossandolo mi è stato chiesto spesso di avere notizie sull’orologio ed ha destato davvero tanto interesse. Il marchio in Italia non è molto conosciuto (direi non quanto la sua qualità meriterebbe) ed ho trovato molte persone che lo hanno apprezzato.
A mio parere l’orologio è stupendo in oro rosa con quadrante nero ma il prezzo di 23.000 euro diventa molto impegnativo…
In conclusione un segnatempo che mi ha dato piacere indossare e che consiglio a chi cerca un compagno di viaggio semplice ma con un forte carattere.