Girard-Perregaux e il Laureato Squelette

Girard-Perregaux Laureato Squelette

 

Disegnato negli Anni 70 da un architetto milanese, il Laureato di Girard-Perregaux si è immediatamente affermato come icona dell’orologeria. L’ultima generazione del Laureato, lanciata nel 2016, si è arricchita quest’anno dello Squelette. Il bracciale metallico con l’alternanza delle superfici lucide e satinate, la cassa con le anse che sono parte integrante delle linee, la lunetta ottagonale lucida, inserita in un cerchio. Tutto suggerisce la ricerca delle proporzioni e dell’armonia. Il Laureato Squelette possiede un esterno e un interno in dialogo permanente. Il guscio è una cassa rigorosa con diametro di 42 mm e spessore di 10,88 mm, disponibile in acciaio o oro rosa 18ct con bracciale coordinato.  Continua a leggere

Girard-Perregaux Traveller Grande Data, Fasi di Luna e GMT

Girard-Perregaux Traveller Grande Data, Fasi di Luna e GMT

Dopo le versioni in acciaio e in oro rosa, questa nuova versione del Traveller Grande Data, Fasi di Luna e GMT sfoggia per la prima volta un quadrante trasparente. La cassa tecnica ospita un movimento meccanico di Manifattura Girard-Perregaux, che offre appunto le funzioni di grande data, secondo fuso orario, fasi lunari e piccoli secondi.

L’ultima creazione della Manifattura Girard-Perregaux racchiude queste tre complicazioni orologiere in una cassa dalle dimensioni di 44 mm, anch’essa disponibile in acciaio o in oro rosa. Per la prima volta nella collezione Traveller, un quadrante in zaffiro grigio metallizzato rivela delicatamente lo spettacolo più affascinante a ore 12: il meccanismo della grande data, brevetto esclusivo di Girard-Perregaux. Un dispositivo sofisticato, composto da due dischi sovrapposti e integrato al calibro automatico GP03300. La sovrapposizione dei due dischi, fra cui quello delle unità in Folanorm trasparente dallo spessore di soli 0,10 mm, garantisce una visualizzazione estetica perfetta, celando ogni confine visibile fra i due dischi. La complicazione più importante sono le fasi lunari, realistica ma allo stesso tempo estremamente poetica e perfettamente indicata mediante un processo di metallizzazione. Continua a leggere

Girard-Perregaux Néo-Tourbillon con tre ponti, cassa in titanio a Baselworld 2015

Girard-Perregaux Neo Tourbillon DLC

A volte alle fiere si gira per ore senza vedere grandi novità, nulla che entusiasmi. Poi ci si scontra con orologi come questo Girard-Perregaux Minute Repeater Tourbillon Gold Bridges e tutto cambia! Un pezzo del genere non può lasciare indifferenti: ci si trova di fronte ad un capolavoro che lascia davvero senza fiato e ti fa amare l’arte dell’orologeria. Girard-Perregaux non è nuova a capolavori del genere ma, ogni volta, l’emozione è diversa e non ci si riesce mai ad abituare.

Reinterpretazione di un movimento ideato da Girard-Perregaux nel XIX secolo, il Néo-Tourbillon con tre ponti, cassa in titanio DLC, evolve nella forma per soddisfare i gusti attuali. La nuova estetica sfrutta al meglio le tecnologie e i materiali d’avanguardia di cui dispone. Il nuovo disegno dei ponti sottolinea con le sue curve l’onnipotenza della dinamica che, nel modello presentato nel 1889 da Constant Girard-Perregaux in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi, si manifestava attraverso il disegno geometrico del ponti e che sarebbe valsa all’orologiaio la medaglia d’oro. La struttura dei ponti, traforata per permettere di ammirare ogni dettaglio, celebra la meccanica con uno stile leggero. Ognuno dei ponti in titanio – metallo nobile dal peso corrispondente a circa la metà di quello dell’acciaio – con finitura microbillé e rivestimento PVD che dona corpo a questa sottile costruzione, è un omaggio all’architettura contemporanea. Il tourbillon effettua una rivoluzione al minuto che possiede la proprietà di liberare dagli effetti della gravità il bilanciere racchiuso al suo interno. Continua a leggere

Girard-Perregaux Cat’s Eye “Day & Night”: novità femminile

Girard-Perregaux Cat’s Eye “Day & Night”

Oggi vi presento una nuova versione della collezione femminile Cat’s Eye, il Day & Night di Girard-Perregaux. L’orologio si presenta con un quadrante in madreperla decorato con un delicato guilloché ed è “mosso” dal movimento meccanico a carica automatica GP03300-0090 costituito di 218 componenti, utilizzato dalla Manifattura esclusivamente per questa collezione. Le rifiniture e la massa oscillante in oro con logo GP ripetutamente inciso sulla superficie sono visibili attraverso il fondello trasparente in vetro zaffiro. La cassa ovale (la firma di questa collezione) è plasmata in oro rosa, mentre la ghiera ha incastonati 62 diamanti. Continua a leggere

Girard-Perregaux Traveller WW.TC. Titanio DLC: bella novità!

Girard-Perregaux Traveller WW.TC Titanium DLC

 

L’orologio Traveller WW.TC presenta una nuova versione caratterizzata da un colore nero intenso. Il modello Traveller WW.TC Titanio DLC, con il suo colore nero profondo, offre la massima prestazione e, grazie alla sua funzione ore del mondo, consente a chi lo indossa di sapere sempre che ora è in qualsiasi parte del mondo. Il suo carattere sportivo e tecnico è esaltato dalla funzione cronografica, dalla sua tonalità nero carbone e dal cinturino in pelle di alligatore trattato in caucciù.

Al centro del quadrante del Traveller WW.TC Titanio DLC troviamo la raffigurazione tridimensionale delle latitudini e longitudini terrestri. L’uniforme tonalità cromatica funge da sfondo per il display delle ore e dei minuti. Sia le lancette sia gli indici hanno rivestimenti luminosi che li rendono ben visibili anche di notte. Il cronografo è dotato di una lancetta centrale color rosso brillante, con i minuti e le ore evidenziati da due contatori ad ore 9 e ad ore 6. Continua a leggere

Girard Perregaux Sea Hawk

GP Sea Hawk

Ci sono degli orologi che entrano nella storia dell’orologeria con il passare degli anni. Il Sea Hawk trovo sia uno di questi. Un orologio robusto e di grande carattere. Il modello venne introdotto negli anni 40 ed era molto diverso da quello odierno. Nasce negli anni della guerra e quindi per essere un orologio adatto a sopportare condizioni estreme. Il Sea Hawk rimane un orologio di stile classico fino al 1989, anno in cui viene completamente rivisto il design. La cassa diventa più grande, più robusta e spunta la ghiera girevole. Il design odierno deriva però dal modello che venne messo in produzione nel 2002. Il nuovo Sea Hawk si caratterizza per le tonalità vivaci: il blu cobalto e l’arancione corallo colorano il quadrante, mentre le lancette e la lunetta unidirezionale di questo orologio subacqueo gli conferiscono uno stile informale. Il Sea Hawk riprende le caratteristiche tecniche e visive che hanno decretato il successo di questa linea, oggetto di un restyling nel 2012. Continua a leggere

Girard-Perregaux e JEANRICHARD: Intervista al CEO Michele Sofisti

Michele Sofisti

 

Iniziamo chiedendole qualcosa su di lei e sul suo background…

Il mio percorso di studi e poi professionale è abbastanza inusuale e forse possibile negli anni in cui l’ho fatto e più difficile oggi. Dopo studi classici mi sono laureato in Geologia ed ho iniziato a lavorare soprattutto nella costruzione di gallerie. Mentre lavoravo in Germania come geologo ho ricevuto la proposta di andare a lavorare per la Ferrari a Maranello. Per quanto amassi la geologia e non fossi particolarmente appassionato di auto, la Ferrari è stato un richiamo forte. Ho passato li otto anni in particolare come AD della filiale tedesca. Durante gli anni in Germania sono entrato in contatto con l’orologeria visitando con collezionisti d’auto alcune Manifatture. Tra queste Blancpain dove ho conosciuto JC Biver. Un paio d’anni dopo Jean-Claude mi ha offerto la possibilità di lavorare con lui in Omega. Nuovo cambio di rotta e nel 1995 arrivo in Svizzera in Omega. Ne divento Presidente e membro del Board allargato dello Swatch Group. Lascio Omega per un brevissimo passaggio in LVMH dove mi occupo di Omas ,Orologi Dior e gioielli Fred. Ritorno però dopo meno di un anno dal Signor Hayek che mi nomina Presidente di Swatch e responsabile per tutti i Marchi del Gruppo in Cina. Resto per cinque anni e finalmente nel 2005 creo la mia piccola attività di consulenza, Sofos Management.

Dopo vari progetti in settori diversi, nel 2009 vengo chiamato come CEO di Gucci watches e Jewellery e, nel 2011 divento anche CEO di Sowind Group cioè dei marchi Girard Perregaux e JEANRICHARD. Entrambe le Società appartengono al Gruppo Kering. Continua a leggere

Orologi al Mare

Rolex Submariner

Ritengo sia opportuno, in questo periodo, darvi dei consigli per far passare delle buone vacanze anche ai nostri adorati orologi.

Innanzi tutto mi raccomando di non fare bagni e tanto meno tuffi con orologi che non abbiano almeno 100 metri di tenuta: in un tuffo infatti la pressione dell’acqua è molto alta e potrebbe filtrare. Continua a leggere

Girard-Perregaux Neo-Tourbillon con Tre Ponti

GP Neo Tourbillon

 

In tutte le case di alta orologeria ci sono dei pezzi che, con i loro materiali ed il loro design, introducono un nuovo corso. A mio parere il Neo-Tourbillon è uno di questi. Questo orologio porta a nuova vita una complicazione orologiera che ha già 150 anni. Il disegno minimalista, l’uso del titanio con finitura in nero opaco e la cassa in oro rosa satinato sono davvero qualcosa che dona forti emozioni. Questo orologio gioca molto con la profondità e la tridimensionalità del meccanismo e del quadrante creando un capolavoro dell’orologeria moderna. Gli elementi vengono poi messi in risalto da una dimensione maggiorata creando un effetto unico. Sono certo che questo orologio introdurrà nuovi canoni di design non solo in Girard Perregaux ma anche in altre case. Quando l’ho visto dal vivo ho avuto proprio l’impressione di una nuova dimensione dell’orologeria, una “terza dimensione” che irrompe prepotente in un quadrante di grandi dimensioni e di estrema semplicità. Questi tre ponti neri opachi, scheletrati, alti, grandi, leggeri e affascinanti sapranno di sicuro portare nuove tendenze nel moderno mondo dell’orologeria.
Ma veniamo ad una parte più descrittiva dell’orologio. Continua a leggere

Girard-Perregaux Tourbillon Tri-Assiale: un “Complicato Capolavoro”

Girard-Perregaux Tourbillon Tri-Assiale

 

Mi trovo in imbarazzo quando devo scrivere di orologi che costano quasi come un appartamento. Forse sbaglio. Anche perché i nostri lettori hanno da sempre apprezzato i Girad-Perregaux. L’orologeria infatti deve essere considerata, per lo meno dagli appassionati, un’arte. Quindi, alla stregua della pittura e della scultura, ci sono dei pezzi che hanno dei costi inavvicinabili per le persone normali. Però è in questi pezzi che si trovano soluzioni tecniche affascinanti e complicatissimi e, quindi, sono questi, come le opere d’arte, che ci fanno ancora sognare.

Il Girard-Perregaux Tourbillon Tri-Assiale è realizzato in una tiratura di 10 pezzi ed ha un prezzo di 448.000 euro. Vediamo di capire perché. Innanzi tutto spieghiamo il nome. Come per altro si può capire stiamo parlando di un turbillon che ruota su tre assi indipendenti. L’intero scappamento è quindi sospeso in una bolla anch’essa di zaffiro a ore 10. Il toubillon è ingabbiato su tre strati ognuno dei quali aggiunge un asse di rotazione. Al centro troviamo il classico tourbillon che effettua una rotazione in un minuto. Accanto troviamo una gabbia che effettua la rotazione in 30 secondi. Infine la gabbia più esterna che ruota in 2 minuti.
Ora, perché un meccanismo del generi funzioni bisogna avere mille accortezze. Ad esempio, per far si che tutto sia bilanciato, per la sua realizzazione vengono utilizzati ferro, titanio e oro rosa. Impressionante se si pensa che il tourbillon pesa solo 1.24 grammi. Semplice vero? No, non lo è. Tanto che realizzazioni di tourbillon cosi complicati si contano sulle dita di una mano (ed alcune dita restano a riposo). Continua a leggere