Breitling Chronoliner B04: lusso e comfort

Breitling Chronoliner B04 Boutique Edition

 

Il Chronoliner di Breitling ospita un Calibro manifattura B04, dotato di un praticissimo sistema di secondo fuso orario e proposto in una serie limitata, impreziosita da una livrea completamente blu. Con il suo cronografo automatico, il secondo fuso orario su 24 ore e la lunetta girevole in ceramica high-tech che permette di leggere un terzo fuso orario sempre su 24 ore – l’ideale per misurare i tempi di volo quando si parte per destinazioni lontane intorno al mondo – il Chronoliner si è imposto come il perfetto orologio dell’aviazione. Oggi Breitling propone questo cronografo in una versione speciale blu per le boutiques, dotata del Calibro manifattura B04 che offre una comodità estrema. Interamente progettato e fabbricato nei laboratori della marca, questo motore, certificato ufficialmente come cronometro dal COSC, si distingue per il suo sistema con doppio fuso orario di grande funzionalità. Continua a leggere

Breitling Avenger Hurricane Military: la nuova forza d’urto

Breitling Avenger Hurricane Military

 

Questo week-end vi presento la serie limitata Breitling Avenger Hurricane Military, con la sua avveniristica cassa nera in Breitlight®, il quadrante con cifre di tipo aeronautico e il calibro manifattura automatico con indicazione esclusiva su 24 ore. Breitling ha voluto per questa nuova versione del cronografo– prodotta in soli 1000 esemplari – un quadrante nero, con cifre e lancette luminescenti di colore giallo-beige leggermente patinato, che ricorda gli strumenti prodotti dalla marca negli anni 1940-60. L’Avenger Hurricane Military si impone anzitutto come un orologio tagliato su misura per affrontare le sfide del presente e del futuro. Breitling gli ha dato infatti un’imponente cassa di 50 mm di diametro in Breitlight®, un materiale high-tech esclusivo 3,3 volte più leggero del titanio e 5,8 volte più leggero dell’acciaio, ma nettamente più duro e provvisto di molte qualità: eccezionale resistenza ai graffi, alla trazione e alla corrosione, amagnetico e anallergico e dotato di elevata stabilità termica. Continua a leggere

Breitling Superocean Héritage II

Breitling Superocean Héritage II

 

Breitling ha ridisegnato la sua linea Superocean Héritage, che rivela un volto nuovo ma sempre originale, per questa collezione che quest’anno celebra 60 anni di storia. L’orologio subacqueo professionale Superocean venne lanciato appunto nel 1957. Breitling ha conservato sempre tutto lo spirito del modello originale attraverso una linea chiamata Superocean Héritage dal design unico e senza tempo, associato a una tecnologia avanzata.

Per sottolineare il 60° anniversario di questo pioniere dei grandi spazi, Breitling ne ha rivitalizzato l’emblematico design senza rinunciare al suo carattere specifico. Novità principale: una nuova lunetta d’acciaio con anello in ceramica high-tech ultradura, inscalfibile e molto resistente agli urti. Con l’eliminazione dell’anello metallico che circondava la minuteria, la nuova lunetta sembra fare tutt’uno con il quadrante dal colore assortito, ornato dal logo Superocean originale. Continua a leggere

Breitling Chronospace Evo Night Mission

Breitling Chronospace Evo Night Mission

Adottando una cassa robusta e leggera in titanio nero, associata a un quadrante blu dai contatori ton-sur-ton, il cronografo elettronico Chronospace di Breitling assume un volto nuovo col modello appena uscito: il Chronospace Evo Night Mission.

La vocazione a scandire le grandi imprese salta all’occhio con la forza espressa dalla cassa in titanio satinato nero, ottenuto con un rivestimento ad alta resistenza a base di carbonio, e dalla nota inedita di un quadrante blu intenso. Come in tutti i «cruscotti» di Breitling, le indicazioni spiccano per la loro leggibilità ottimale, grazie anche alle grandi cifre quadrate e alle lancette luminescenti. Continua a leggere

Breitling Navitimer GMT Aurora Blue

Navitimer GMT Aurora Blue

Asso dei cieli grazie al suo famoso regolo calcolatore d’aviazione, campione dei fusi orari con il suo movimento manifattura, comodo da usare. Sto parlando del bellissimo cronografo Navitimer GMT, che esce in una serie limitata dall’esclusivo quadrante blu. Il blu sta sempre più (e giustamente secondo me) prendendo piede tra gli orologi di manifattura. Un colore che, soprattutto per gli orologi sportivi, trovo li caratterizzi non poco. Breitling lo propone in  una serie limitata a 1000 esemplari; il quadrante blu è evidenziato da una delicata decorazione «a raggiera» e da contatori ton-sur-ton. Uno stile che è insieme tecnico, elegante e intramontabile. Il Calibro manifattura B04 che ritma il tempo nella grande cassa d’acciaio possiede un cronografo automatico dalle prestazioni elevate, abbinato a un sistema di doppio fuso orario estremamente funzionale. Per portare la lancetta principale delle ore sull’ora locale basta estrarre la corona e ruotarla in un senso o nell’altro con scatti di un’ora – senza che vada persa la precisione del minuto, e regolando automaticamente la data in avanti o all’indietro. Nel frattempo la lancetta dalla punta rossa conserva l’ora di casa su 24 ore, il che permette di distinguere il giorno dalla notte. Continua a leggere

Breitling serie limitata Chronoliner

Breitling Chronoliner Limited Edition

Grazie al suo cronografo con triplo fuso orario, il Breitling Chronoliner si è imposto come il vero orologio del comandante. Lusso e prestazioni oggi strettamente legati in una serie limitata d’oro rosso. Cassa d’oro rosso 18 carati, lunetta di ceramica nera high-tech, durissima e inscalfibile. Questo modello speciale Chronoliner associa materiali e colori in maniera inedita. Il tocco di originalità è rafforzato dal cinturino esclusivo di caucciù che riprende il motivo del bracciale Breitling Aero Classic d’acciaio intrecciato. Il contrasto fra l’oro e il colore nero è ottenibile anche, a scelta, con un cinturino in pelle di vitello o di coccodrillo.

Il Chronoliner possiede le due funzioni più utili ai professionisti dell’aviazione e ai viaggiatori (per turismo o affari): un cronografo per misurare i tempi di volo e un triplo fuso orario per spaziare fra le ore del pianeta. Il secondo fuso su 24 ore (utile per distinguere il giorno dalla notte) è indicato da una lancetta centrale dalla punta rossa, mentre la lunetta girevole permette di leggere un terzo fuso, sempre su 24 ore. Il movimento cronografico automatico, certificato come cronometro dal COSC (Controllo Ufficiale Svizzero dei Cronometri), garantisce un’estrema precisione e affidabilità. Continua a leggere

Breitling Avenger Bandit

Breitling Avenger Bandit

Questo fine settimana vi presento un gran bell’orologio decisamente maschile. Con la sua cassa in titanio di 45 mm, il cinturino «caucciù Military» e il movimento meccanico dalle prestazioni elevate, il nuovo Breitling Avenger Bandit incarna più che mai il mondo delle grandi imprese e delle missioni estreme. Il nuovo Avenger Bandit conferma la vocazione della marca per l’eccezionalità. La cassa robustissima e leggera di titanio, il metallo preferito dall’aeronautica, ha un diametro di 45 mm, esaltato dai rinforzi laterali di protezione. Le sue finiture satinate eliminano tutti i riflessi indesiderati. Sul quadrante grigio, con i contatori ton-sur-ton evidenziati da un sottile rilievo azzurro, spiccano le cifre «chablon» tipiche dell’aeronautica. Il loro rivestimento luminescente garantisce un’eccellente visibilità, come lo spesso vetro zaffiro, antiriflessi su entrambi i lati. Continua a leggere

Breitling EXOSPACE B55: reinventato l’orologio connesso

Breitling Exospace B55

Gran bella novità tecnologica oggi. Con l’Exospace B55 (il suo primo cronografo connesso), infatti,  Breitling, non volendo fare di un orologio una «estensione» dipendente da uno smartphone, ha messo lo smartphone al servizio dell’orologio e non viceversa. Il protagonista assoluto resta il cronografo, e la connessione ha come primo obiettivo il miglioramento della sua funzionalità. I due strumenti formano una coppia perfettamente complementare, in cui ciascuno è chiamato a fare ciò che sa fare meglio. Il principale vantaggio dello smartphone è la dimensione del suo schermo e l’ergonomia della sua interfaccia. Di conseguenza il proprietario dell’Exospace B55 può ricorrere al suo telefono per effettuare determinate regolazioni (messa a punto dell’ora, fusi orari, allarmi, parametri di indicazione e di funzionamento, modalità notte). E inversamente l’utente può scaricare dal cronografo allo smartphone i risultati di varie misure (tempi di volo, tempi cronometrati con tempi intermedi, tempi per giro ecc.) per leggerli più agevolmente, oppure per immagazzinarli o trasmetterli. L’ Exospace B55 riceve ovviamente anche notifiche in caso di ricezione sullo smartphone di e-mail, di messaggi (SMS, WhatsApp), di chiamate telefoniche (con nome o numero di chi chiama) o per segnalare il prossimo appuntamento.  Continua a leggere

Breitling Transocean Chronograph 1915

Transocean Chronograph 1915

Transocean Chronograph 1915

 

Un secolo fa Breitling creava il primo pulsante cronografico indipendente all’altezza delle 2. Per festeggiare questa innovazione destinata a cambiare il volto del cronografo, la Casa ha presentato una serie limitata del suo modello Transocean, dotato di un nuovo calibro di manifattura esclusivo e di un design inedito che reinterpreta il famoso pulsante del 1915.

I cronografi tascabili possedevano un solo pulsante, inserito nella corona, che assicurava in successione le funzioni di avvio, arresto e azzeramento. Nel 1915 Breitling divenne una delle prime marche a proporre un cronografo da polso. Ma nel passare dal taschino al polso Breitling introdusse un’innovazione che non passò certo inosservata. Gaston Breitling, figlio del fondatore dell’azienda, ebbe infatti un’idea geniale: separare più nettamente le funzioni creando per i tre comandi cronografici un pulsante indipendente dalla corona. Attento all’ergonomia, decise di posizionare tale pulsante all’altezza delle 2, dove il pollice o l’indice si appoggiano con più naturalezza sia quando l’orologio è allacciato al polso, sia quando è tenuto nel palmo della mano. Nel 1923 Breitling perfezionò questo sistema separando le funzioni di avvio/arresto, comandate dal pulsante all’altezza delle 2h, dalla funzione di azzeramento, attivata mediante la corona. Questa innovazione brevettata consente di sommare più tempi successivi senza dover riportare le lancette a zero quando si tratta di cronometrare una gara sportiva, un evento scientifico o un tempo di volo. Nel 1934 Breitling diede al cronografo il suo volto attuale introducendo il secondo pulsante indipendente, destinato esclusivamente all’azzeramento. Questa invenzione brevettata venne adottata rapidamente da tutti i concorrenti.

Per festeggiare questa grande data della sua storia, e della storia dell’orologeria, Breitling ha creato il modello che ha chiamato Transocean Chronograph 1915. Anziché accontentarsi di una semplice riedizione del modello originale, la marca ha deciso di reinterpretarlo sotto l’aspetto tecnico ed estetico. Sulla cassa d’acciaio, concepita secondo lo stile sobrio ed essenziale della collezione Transocean, spicca il famoso pulsante all’altezza delle 2h ma in una forma ridisegnata, allungata e incorporata, in modo da renderlo ancora più funzionale. Per far sì che l’unico pulsante possa assicurare successivamente l’avvio, l’arresto e l’azzeramento del cronografo, gli orologiai e gli ingegneri di Breitling hanno messo a punto il nuovo Calibro manifattura B14 a carica manuale, provvisto del certificato ufficiale di cronometro e dotato di un sistema ingegnoso di doppia ruota a colonne su due piani, azionata da comandi cronografici collocati anch’essi su due livelli. Si tratta di un’architettura inedita che è oggetto di un deposito di brevetto.

Il quadrante argentato suddiviso in due zone, con la lancetta piccola dei secondi e il contatore di 30 minuti, è ornato da grandi cifre arabe e da lancette a bastoncino messe in risalto da un rivestimento luminescente dalla tinta patinata: un tocco vintage rafforzato dall’antica firma Breitling e dal bracciale d’acciaio intrecciato. Il fondocassa di zaffiro permette di ammirare la struttura inedita del movimento cronografico monopulsante, con l’incisione «100e anniversaire 1915-2015» (100e anniversario 1915- 2015). Il modello, prodotto in una serie limitata a 1915 esemplari, è un oggetto da collezione destinato ad affascinare tutti gli innamorati del cronografo.

Movimento: Calibro manifattura Breitling B14, con certificato ufficiale di cronometro rilasciato dal COSC. Movimento meccanico a carica manuale ad alta frequenza (28 800 alternanze), 33 rubini. Riserva di carica superiore a 70 ore. Cronografo a 1/4 di secondo e totalizzatore di 30 minuti. Datario. Cassa: acciaio, serie limitata a 1915 esemplari. Impermeabile fino a 100 m. Vetro zaffiro convesso, antiriflessi su entrambi i lati. Fondocassa di zaffiro trasparente. Diametro: 43 mm. Quadrante: argento Mercury. Cinturini o Bracciale in pelle di Barenia, pelle di coccodrillo o bracciale metallico Ocean Classic (acciaio intrecciato).

Tony Cairoli: intervista al campione del mondo di motocross

Tony Cairoli

Oggi vi propongo in esclusiva un’intervista appena fatta al fresco vincitore del Campionato del Mondo di Motocross, Antonio Cairoli. Cairoli (Tony per gli amici e i numerosissimi fans in tutto il mondo), ha scritto in Brasile un’altra pagina della sua leggenda. Con il 5° posto nella prima manche del GP di Goias,  il messinese della Ktm si è laureato campione del mondo per l’ottava volta in carriera. A quasi 29 anni (è nato il 23 settembre 1985) Tony si è riconfermato padrone della MXGP con una tappa d’anticipo. Per capire quanto sia grande l’impresa di Cairoli basta dire che ha collezionato da solo tanti titoli quanti quelli messi assieme da tutti gli altri italiani campioni del mondo dal 1949, anno di istituzione della serie iridata, a oggi. E poi qualche numero: 8 allori in 11 stagioni complete di Mondiale, 6 consecutivi nella classe regina e 2 in MX2, sempre con la stessa squadra, il team del romano Claudio De Carli. Il tutto per un totale di 72 GP vinti sui 170 disputati, con 118 podi complessivi!

D. Ciao Tony! Intanto congratulazioni per l’ennesimo titolo! Ma oggi vogliamo parlare dei tuoi hobbies. Hai la passione per gli orologi?

C. Si, mi piacciono parecchio e mi piace collezionarli. Continua a leggere