Tudor Black Bay Fifty-Eight Navy Blue

Tudor Black Bay Fifty-Eight Navy Blue - Movimento

Immagine 6 di 6

 

Il nome del Tudor, che vi presento oggi, il Black Bay Fifty-Eight “Navy Blue”, deriva ovviamente dal suo colore, ma anche dal 1958, l’anno in cui la Manifattura lanciò il suo primo orologio subacqueo impermeabile fino a 200 metri; mi riferisco alla referenza 7924, nota anche come “Big Crown”. Il nuovo modello presenta una cassa di 39 mm in acciaio inossidabile 316L che gli conferisce le proporzioni caratteristiche appunto degli anni ’50. E’ un orologio che, tra gli altri pregi, è particolarmente adatto a chi ha un polso fine (il mio caso) e a chi preferisce orologi più compatti. Il Black Bay Fifty-Eight “Navy Blue” porta inoltre avanti la lunga tradizione degli orologi sportivi TUDOR declinati in blu: nel 1969, infatti, TUDOR presentò un orologio subacqueo con quadrante e lunetta blu. Ben presto anche gli altri orologi sportivi della collezione vennero vestiti di blu, un elemento distintivo che divenne immediatamente una tradizione e prese il nome di “TUDOR Blue”. Il Black Bay Fifty-Eight “Navy Blue” continua questa tradizione con il colore blu navy del quadrante e del disco della lunetta. Lo stesso punto di blu si ritrova nel cinturino denominato “soft touch” proposto con questo modello e realizzato in un materiale sintetico che al tatto ricorda la flanella. Il blu navy è anche il colore del cinturino in tessuto, alternativo al soft touch: il cinturino in tessuto è una delle caratteristiche distintive di TUDOR, che nel 2010 è stata tra i primissimi marchi orologieri a includerlo tra le opzioni disponibili per i suoi segnatempo.  Ovviamente l’orologio è disponibile anche “braccialato” in acciaio “rivettato”. Il movimento di Manifattura MT5402 che anima il Black Bay Fifty-Eight “Navy Blue” indica ore, minuti e secondi. Il suo rotore in tungsteno monoblocco è a vista e satinato con dettagli sabbiati, mentre i ponti e la platina hanno superfici sabbiate e lucide alterne e decorazioni a laser. Tanto la struttura come il bilanciere a inerzia variabile (mantenuto in posizione da un robusto ponte passante con due punti di fissaggio) sono stati progettati per garantire solidità, affidabilità, durata nel tempo e precisione. Grazie a queste caratteristiche e alla spirale del bilanciere antimagnetica in silicio, il movimento di Manifattura MT5402 è stato certificato “Cronometro” dal COSC (Controllo Ufficiale Svizzero dei Cronometri) e le sue prestazioni superano gli standard definiti da questo organismo indipendente. Laddove infatti il COSC ammette una variazione media di -4 e +6 secondi nella marcia giornaliera del movimento di un orologio rispetto all’ora assoluta, TUDOR tollera una variazione compresa tra -2 e +4 secondi nell’orologio completamente assemblato. Un’altra caratteristica di rilievo del movimento di Manifattura MT5402 è l’autonomia “a prova di weekend”: l’orologio mantiene la carica per  circa 70 ore. Come gli altri modelli della linea Black Bay, il Black Bay Fifty-Eight “Navy Blue” riprende le lancette dalla caratteristica forma spigolosa, note come “Snowflake”, apparse per la prima volta nel catalogo del Marchio del 1969. Gli orologi della famiglia Black Bay combinano sottilmente elementi estetici tradizionali con l’arte orologiera contemporanea. Pur mantenendosi assolutamente moderni, riassumono l’esperienza quasi settantennale di TUDOR nella produzione di orologi subacquei. La storia degli orologi subacquei TUDOR risale al 1954, l’anno in cui fu presentata la referenza 7922. Quel modello, impermeabile fino a 100 metri, fu il capostipite di una lunga genealogia di orologi subacquei. Conveniente, robusto, affidabile e preciso, esprimeva pienamente il concetto di “orologio-strumento” proprio della filosofia del Marchio. Sin dalla sua fondazione, ad opera di Hans Wilsdorf nel 1926, e in linea con la sua visione del prodotto ideale, TUDOR ha sempre aspirato a produrre orologi della massima robustezza, durevolezza, affidabilità e precisione. Forte di questa esperienza, e certa della qualità superiore dei suoi orologi, TUDOR offre una garanzia di cinque anni su tutti i suoi prodotti venduti dopo il 1º gennaio 2020. La garanzia non richiede che l’orologio venga registrato né che sia sottoposto a revisioni, ed è trasferibile. Il prezzo consigliato al pubblico è di 3.200 euro con cinturino o di 3.500 euro col bracciale.

Janvier68

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *