BVLGARI BVLGARI CITIES EDIZIONE SPECIALE 2020

BVLGARI BVLGARI CITIES EDIZIONE SPECIALE 2020

Immagine 1 di 8

 

L’Edizione Speciale Bvlgari Bvlgari Cities 2020 svela un orologio casual e sportivo, in continuità con lo spirito irriverente che ha reso famoso il modello originale Bvlgari Bvlgari da più di 40 anni. Ciascun orologio della nuova collezione è ispirato ad una tra nove città che hanno ospitato Bvlgari nel passato: Roma, Tokio, Dubai, Parigi, Londra, Ibiza, Milano, Città del Messico e New York. Per rafforzare questo legame, ciascuna Edizione City è corredata da un set unico di dodici stampe d’arte create da nove giovani artisti – uno per destinazione – chiamati ad esprimere la loro visione di queste città e il legame che le unisce a Bvlgari. Il nuovo orologio presenta una cassa di 41 mm in acciaio con trattamento DLC (Diamond Like Carbon) nero. La lunetta è incisa con il Continua a leggere

Hamilton Khaki Field Titanium: funzionalità e leggerezza al polso

Khaki-Field-Hamilton Khaki Field Titanium

Immagine 1 di 7

 

Hamilton iniziò a fornire orologi di precisione, adattati da orologi da tasca a orologi da polso, per le ferrovie ai soldati sotto il comando del generale “Black Jack” Pershing durante la Prima Guerra Mondiale. Orologi che vennero usati per cronometrare i movimenti delle truppe. Nel corso della Seconda Guerra Mondiale, poi, Hamilton proseguì la sua vocazione militare fornendo orologi, cronometri e strumenti di precisione ai soldati statunitensi; nel 1942 arrivò addirittura ad arrestare la produzione destinata al mercato civile per poter fornire l’enorme numero di orologi richiesti dalle truppe, consegnando in 3 anni oltre un milione di orologi e aggiudicandosi ben cinque prestigiosi Army-Navy “E” Awards per l’eccellenza produttiva dimostrata. Ma veniamo ai giorni nostri. Tra i materiali moderni, il titanio è perfetto per un orologio di ispirazione militare: resistente e robusto ma al contempo leggero al polso.  E in titanio (grado 5) è la bellissima novità della collezione Khaki Field che vi presento oggi; il Khaki Field Titanium ha una Continua a leggere

Il nuovo Reverso One di Jaeger-LeCoultre

Il nuovo Reverso One di Jaeger-LeCoultre

Immagine 1 di 7

 

Il Reverso, orologio iconico dalla caratteristica cassa ribaltabile, nacque circa 90 anni fa da una “sfida” che si poneva l’obiettivo di dar vita ad un segnatempo che, capovolgendone la cassa, potesse sopportare senza subire danni i duri colpi inferti durante le partite di polo degli ufficiali dell’esercito britannico in India. Questo modello intramontabile, dalle eleganti linee rettangolari tipiche dell’originale design Art Decò, mostra un volto adornato da tre emblematiche scanalature. Quest’anno, Jaeger-LeCoultre svela una nuova interpretazione estetica del Reverso One, uno tra i modelli femminili della Maison più apprezzati ed ambiti. Contraddistinto da tre Continua a leggere

Zenith Chronomaster Revival “Shadow”: l’ultima interpretazione del Chronomaster Revival

Zenith Chronomaster Revival "Shadow"

Immagine 1 di 5

 

Oggi vi racconto di un orologio “avvolto dal mistero”: si, perché per decenni la sua esistenza è sfuggita ai collezionisti come ai collaboratori di Zenith. La leggenda narra che nel 1970, non molto tempo dopo il lancio del rivoluzionario calibro El Primero, la manifattura produsse il prototipo di un cronografo a carica manuale racchiuso in una cassa in acciaio brunito (una vera rarità per i tempi!). Venne creato solo un numero ridotto di questo misterioso prototipo, ma il modello non fu mai commercializzato. Orologiai e dipendenti di lunga data di Zenith ne avevano sentito parlare e alcuni avevano persino visto uno dei rari prototipi. Ma niente di più. Fino all’anno scorso, quando Zenith per celebrare il 50° anniversario dell’iconico calibro cronografico, El Primero, ha iniziato a setacciare la soffitta segreta dove in passato Charles Vermot, storico maestro orologiaio di Zenith, aveva nascosto tutti i progetti e i componenti necessari alla produzione del movimento El Primero, trovando una scatola che racchiudeva il prototipo originale del cronografo nero che nessuno aveva più visto dai primi anni ‘70. Il tempismo era perfetto per completare il progetto del cronografo nero iniziato quasi cinquant’anni prima. Il Chronomaster Revival “Shadow”, piuttosto che riprodurre uno storico segnatempo Zenith, reinventa quello che avrebbe potuto essere. Largamente ispirato all’enigmatico prototipo del cronografo nero del 1970, lo “Shadow” è racchiuso in una cassa da Continua a leggere

OMEGA Speedmaster 38 mm: arrivano i modelli in oro

Omega Speedmaster 38mm oro Sedna™ 18K

Immagine 1 di 11

 

Tradizione, sport, stile e lusso. L’OMEGA Speedmaster, l’iconico Moonwatch è, senza dubbio, uno dei cronografi più famosi al mondo. La collezione OMEGA Speedmaster da 38 mm, pensata per le donne sportive dalla raffinata femminilità, è ora disponibile anche con cassa in oro Sedna™ 18K ed oro giallo 18K. La versione con cassa in oro Sedna™  18K, abbinata ad un cinturino in pelle color tortora, prevede un quadrante color panna con contatori tono su tono, lancette ed indici in oro Sedna™ 18K oltre al datario a finestrella ovale verticale visibile a ore 6. Il modello in oro giallo 18k, assicurato al polso con un cinturino in pelle verde, presenta invece un quadrante d’argento opalino anch’esso monocolore, sfere in un mix di oro giallo 18K e vernice verde ed indici a punta di freccia in oro giallo 18K. 

Continua a leggere

Cartier Santos-Dumont XL: le novità del 2020

Cartier Santos-Dumont XL - Oro rosa

Immagine 1 di 4

 

Nel 1904 Louis Cartier creò appositamente un orologio per consentire all’amico aviatore Alberto Santos-Dumont di leggere l’ora in volo. Il primo modello da polso maschile della storia conquistò subito gli appassionati per il design e la lunetta quadrata con viti a vista. Quest’anno Cartier celebra il Santos-Dumont XL con una serie di tre segnatempo incisi in edizione limitata e un modello esclusivo proposto in un prezioso cofanetto in edizione limitata a 30 esemplari, tutti animati dal movimento meccanico 430 MC a carica manuale. L’orologio Santos-Dumont XL si caratterizza per il Continua a leggere

Montblanc 1858 Split Second Chronograph Limited Edition

Montblanc 1858 Split Second Chronograph Limited Edition 100

Immagine 1 di 6

 

Tra passato e presente. Il nuovo Montblanc 1858 Split Second Chronograph, parte della collezione Heritage della Manifattura di Villeret e realizzato in una serie limitata di 100 pezzi, desidera omaggiare i robusti cronografi militari sviluppati tra gli Anni 20 e 30 da Minerva, marchio storico di cui Montblanc è proprietaria. In particolare, questo nuovo cronografo monopulsante, a carica manuale con funzione rattrappante, tachimetro e telemetro, reinterpreta uno storico cronografo monopulsante militare Minerva degli Anni 30 (cassa di 44 millimetri, calibro 17/29) con quadrante provvisto di scala tachimetrica a chiocciola centrale (con base 1000) e scala telemetrica sul profilo interno.
Continua a leggere

Omega Trésor: nuovi modelli per la Festa della Mamma

Omega Trésor

Immagine 1 di 9

 

Nuovi dettagli, colori e materiali. Ho pensato non poco all’orologio da proporvi in occasione della prossima Festa della Mamma. Alla fine la scelta è ricaduta sul nuovo Omega Trésor, ora disponibile con cassa da 36 e 39 millimetri di diametro in acciaio inox ed oro Moonshine™ 18k. E’ da oltre 100 anni che il marchio OMEGA si dedica ad arricchire anche il polso femminile. Il nome Trésor fu impiegato per la prima volta da OMEGA nel 1949; fu scelto in omaggio al cuore pulsante che batteva all’interno di un orologio da una fine cassa in oro, il celebre calibro 30mm, movimento concepito nella seconda metà degli Anni 30 e prodotto dalla fine del 1938 fino al 1963 per un totale di circa 3 milioni di pezzi.

Continua a leggere

Panerai Luminor Marina Carbotech™ – 44mm: novità Watches & Wonders

 

Officine Panerai Luminor Marina Carbotech™ - 44 MM PAM1118

Immagine 1 di 7

 

M’illumino d’immenso. Osservi il nuovo Officine Panerai Luminor Marina Carbotech™ – 44 mm (PAM 1118) e vien alla mente Ungaretti e la tendenza letteraria italiana dell’Ermetismo, nata negli Anni 30 a Firenze e basata sull’esprimere concetti con estrema semplicità, senza fronzoli mirando unicamente ad un ricco contenuto. Quest’anno, con il PAM 1118, Officine Panerai desidera omaggiare l’introduzione del Luminor, una rivoluzionaria sostanza a base di trizio dalla proprietà auto luminosa che venne registrata a Roma, con brevetto per marchio d’impresa, il 26 gennaio del 1950. Questo nuovo modello, garantito non a caso ben 70 anni, presenta una cassa (44 mm x 14,5 mm) realizzata in Carbotech™, un materiale composito particolarmente leggero a base di fibra di carbonio dall’aspetto opaco ed irregolare e che cambia a seconda del taglio del materiale così da far risultare ogni esemplare diverso uno dall’altro. Per rendere questo materiale particolarmente resistente a sollecitazioni e corrosione, fini fogli di fibra di carbonio con orientamento alternato (7 per millimetro) vengono compressi ad una temperatura controllata ad alta pressione con il PEEK (Polietereterchetone), un polimero di alta gamma.

Continua a leggere

Jaeger-LeCoultre presenta un nuovo design e nuovi modelli per la collezione Master Control

 

Master Control Jaeger-LeCoultre Chronograph Calendar

Immagine 1 di 7

 

Fin dal suo lancio, nel 1992, la collezione Master Control Jaeger-LeCoultre si è distinta per tecnica, stile e l’instancabile ricerca dell’innovazione. E quest’anno la Manifattura svizzera rilancia la collezione, traendo ispirazione dai classici orologi tondi degli anni ‘50, ma aggiungendo in più un tocco di stile contemporaneo. I designer di Jaeger-LeCoultre hanno modernizzato e preso spunto dai classici codici di design della Maison per creare un’estetica contemporanea, che mette in evidenza le complicazioni della collezione. Il nuovo design della cassa introduce una nuova lega di oro rosa, Le Grand Rose gold®. Quando fu lanciata, nel 1992, la linea Master Control fu una delle prime collezioni di Jaeger-LeCoultre a beneficiare della sua rivoluzionaria certificazione “1000 Hours Control”, che diede poi il nome alla collezione. Questa procedura rigorosa, che prevede test completi sull’orologio già incassato e non soltanto sul movimento, è divenuta un vero e proprio punto di riferimento dopo il suo lancio e si è evoluta continuamente per stare al passo con i progressi della tecnologia, confermandosi così uno dei protocolli di test più rigidi nell’industria orologiera. Naturalmente, considerando questi trascorsi e la lunga storia di innovazioni tecniche della Maison, il rilancio del Master Control non si propone come un Continua a leggere