W.O.I. – Watches Of Italy presenta la prima mostra nazionale dedicata alla Produzione Orologiera Italiana

W.O.I. - Watches Of Italy

Immagine 1 di 2

 

W.O.I. – Watches Of Italy sta organizzando, con il patrocinio del Comune di Tortona (AL), la prima mostra nazionale dedicata esclusivamente alla Produzione Orologiaia Italiana. Si terrà nei giorni di sabato 25 Aprile e domenica 26 Aprile 2020 presso il Museo delle Macchine Agricole “Orsi” a Tortona (ingresso gratuito, dalle h.10:00 alle h.19:00). Ne parliamo con l’ing. Fabrizio Dellachà, coordinatore del collettivo W.O.I. – Watches Of Italy.

W.O.I. – Watches Of Italy. Un nome inglese per un gruppo tutto italiano. Da dove nasce l’idea?
“O.d.I. – Orologi d’Italia” suonava meno musicale e d’impatto. Inoltre non nascondo che la vocazione del collettivo “W.O.I. – Watches Of Italy” sia quella di essere presto presenti – e protagonisti – agli eventi internazionali di settore. L’idea nasce dal desiderio di voler mettere in contatto tutti i piccoli produttori italiani e gli artigiani del settore per fare rete.

Quale è il vostro obiettivo?
In prima istanza, condividere idee, contatti e creare una squadra sinergica e coesa per lavorare coordinati su eventi di grande respiro che promuovano e facciano conoscere realtà produttive ed artigianali italiane di grande qualità ma a volte molto piccole in termini di dimensioni e produzione. Ci piacerebbe essere in grado di presentare il Made in Italy e l’imprenditoria italiana del settore orologiaio come un fronte unico, senza timori reverenziali nei confronti dei colossi industriali elvetici, asiatici e teutonici, che sono, ad oggi, tra i principali players del mercato.

Come mai la scelta della location è ricaduta sulla città di Tortona?
Il Sindaco di Tortona, Federico Chiodi, ha fin da subito creduto nell’evento. Quando gli parlai dell’iniziativa mi propose di farla al Museo Orsi offrendo la location a titolo gratuito con il Patrocinio della Città di Tortona. Il sindaco Chiodi ha sempre avuto a cuore sia il Made in Italy sia la promozione della (sua e mia) Città di Tortona come fulcro interregionale a metà tra Milano-Genova e Torino-Piacenza. Essendo di comodo accesso dal Piemonte, dalla Lombardia, dalla Liguria e dall’Emilia, si presta come location ideale per il nostro esordio ufficiale come network di produttori ed imprenditori italiani.

Chi partecipa all’evento? Ad oggi quante le adesioni?
Al momento le adesioni sono ancora aperte e lo rimarranno fino a fine Febbraio. L’iniziativa sta avendo un notevole riscontro soprattutto perché chi possiede realtà medio-piccole ha poche risorse da investire nel marketing, nella pubblicità, nella promozione e di conseguenza difficilmente affronta spese importanti per essere presente ai grandi eventi che sono, normalmente, abbastanza onerosi. Ad oggi hanno già aderito 28 brand, 5 produttori di accessori, 3 designers ed una decina circa tra giornalisti, bloggers, youtubers e consulenti di settore. I nomi definitivi saranno svelati sul nostro sito www.watchesofitaly.com da inizio Marzo. Vi anticipiamo che non ci saranno soltanto microbrands ed artigiani ma anche qualche “pezzo grosso” che ha creduto nell’iniziativa.

Fino a quando per gli espositori sarà possibile aderire a questa iniziativa? E in che modo?
Scrivendo a watchesofitaly@gmail.com o contattandoci direttamente al 347 4309475, entro e non oltre il 29 Febbraio 2020.

Sappiamo che avete previsto anche anche una “watch blogger arena”…
Il mondo degli orologi, della moda e del lusso, condividono tutti una forte connotazione e propensione alla multimedialità ed all’uso del web come strumento di promozione, recensione ed influencing. Abbiamo quindi pensato di riservare la Hall del Museo “Orsi” a tutti gli YouTubers, Instagrammers ed ai recensori di segnatempo presenti sul web e sui social media. E’ così nata la “Watch Bloggers Arena” dove, chi ne farà richiesta, potrà usare l’ampio salone di ingresso alla mostra come luogo di confronto ed aggregazione con i propri fans e followers. Sarà oltremodo interessante vedere come questi esperti comunicatori interagiranno con gli espositori: ne vedremo delle belle!

Avete già in mente un secondo appuntamento?
Sì, vorremmo letteralmente “traslare” il primo appuntamento di Tortona a Roma o zone limitrofe. Entro fine anno, ossia a fine Ottobre o, al più, in Novembre 2020.
Se qualche Comune volesse ospitarci, offrendoci spazi espositivi come ha fatto Tortona, non esiti a contattarci. Nel 2021 conteremmo di fare anche tappa in Costa Smeralda e di riuscire ad essere presenti in qualche grande salone di settore…ma è ancora tutto un “work in progress”.

L’ingresso alla mostra sarà gratuito per i visitatori. Come mai questa scelta?
Gli orologi sono cultura a 360°: un piacere per chi ama il design e ne ammira le forme e le soluzioni ergonomiche, un interesse scientifico per chi predilige l’aspetto meccanico e ne studia le complicazioni, ricerca e tecnica per chi approfondisce i brevetti e le architetture dei calibri, storia e costume per chi ama studiare l’evoluzione del gusto estetico delle varie epoche e le grandi trasformazioni del mercato e della società, filosofia per chi vede la misurazione del tempo come una sfida nella perenne rincorsa della perfezione e arte per chi ammira il manierismo dei grandi maestri che decorano, incidono, smaltano e rendono preziosi i nostri amati segnatempo. Non poteva quindi che essere un evento inclusivo, aperto alla comunità ed alla cittadinanza.

Silvia Bonfanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *