Audemars Piguet Royal Oak Perpetual Calendar China Limited Edition 41 mm

Audemars Piguet Royal Oak Perpetual Calendar China Limited Edition 41 mm

Immagine 1 di 7

 

Audemars Piguet presenta per la prima volta un’edizione limitata del Royal Oak Calendario Perpetuo completamente in titanio, realizzata esclusivamente per il mercato cinese. L’edizione, limitata a 88 pezzi (l’8 è tradizionalmente il numero fortunato in Cina) nasce per celebrare il forte legame che unisce la Manifattura di Le Brassus con la Terra di Mezzo. L’orologio è inserito in una cassa in titanio da 41 mm: è la prima volta che la manifattura propone il suo calendario perpetuo in questa configurazione.

Il Royal Oak Perpetual Calendar China Limited Edition 41 mm presenta una cassa e un bracciale in leggerissimo titanio rifiniti a mano con un’alternanza di superfici satinate e spazzolate. Seguendo la tradizione di questo modello il quadrante è decorato a Grande Tapisserie e color grigio ardesia; i settori che indicano il calendario sono neri con indici, scritte e numeri bianchi per offrire un maggior contrasto. Dello stesso colore è anche lo sfondo del rehaut adibito a segnare la settimana corrente con una lancetta rossa, colore che per i cinesi è da sempre simbolo di felicità e passione.

Questo Royal Oak in edizione limitata, creato in collaborazione con Austen Chu grande collezionista e presente su instagram con il profilo @horoloupe, è animato dal calibro di manifattura AP 5134 a carica automatica. L’orologio è dotato di due cinturini aggiuntivi: un cinturino in caucciù rosso che riprende la sfera rossa e un cinturino in alligatore cucito a mano grigio abbinato alla cassa e all’estetica del quadrante.

Una risposta a “Audemars Piguet Royal Oak Perpetual Calendar China Limited Edition 41 mm

  1. 88 pezzi per 2miliardi di cinesi ? Come soffro chela mia marca preferita si rivolga a un mercato simile , ove chi si può permettere un orologio simile ,non credo che possa stare tranquillo con la sua coscienza . Se potevo li compravo tutti io per non farli arrivare in Cina . Ho Audenars Piaget nel cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *