HAMILTON CHRONO-MATIC 50: prova al polso

HAMILTON CHRONO-MATIC 50

Immagine 1 di 8

 

Questo mese ho avuto modo di provare lo splendido e nuovissimo Chrono-Matic 50 di Hamilton; inizio col dirvi che questo è un orologio che non passa certamente inosservato! Merito delle sue dimensioni “importanti” da 48 mm, con la cassa in acciaio in autentico stile anni ’70 decisamente imponente. Orologio perciò difficile da tenere al polso per un giorno intero? Assolutamente no!  Anzi, è uno degli orologi over-size che ho più volentieri indossato negli ultimi anni. E considerate che il mio polso è decisamente sottile! Ma analizziamolo più nel dettaglio. Innanzitutto, questo orologio si basa sul Chrono-Matic degli inizi degli anni ’70 (ed in particolare al Countdown ChronoMatic GMT 1410013).  Differisce però da quei modelli in primis per l’adozione del Caliber 11. Il 1969 fu stato l’anno del primo movimento cronografo automatico ed Hamilton vi giocò un ruolo da protagonista grazie al Caliber 11.

L’Hamilton Chrono-Matic 50 ha la visualizzazione della data a ore 6 e i contatori del cronografo a ore 3 e ore 9. I due pulsanti rossi del cronografo (colore che contraddistingue tutti i dettagli relativi al cronografo, come i contatori, la lancetta cronografica e l’anello interno del quadrante) si trovano sul lato destro della cassa. Le lancette delle ore e dei minuti sono in nichel con Super-LumiNova® bianco. Il movimento cronografo automatico H-31 offre una riserva di carica di circa 60 ore, caratteristica che ho apprezzato parecchio: trovo molto utile, se non indispensabile, soprattutto oggigiorno e particolarmente per chi ama gli orologi e ne ha più di uno, poter cambiare gli orologi senza preoccuparsi che si fermino dopo un giorno o due. Da segnalare che il vetro zaffiro curvato ha sostituito il vetro in acrilico del primo modello.

Altra “chicca” non comune su questa fascia di orologi, la funzione rapida per il cambio della data con il pulsante posto a ore 10. Fantastico poi il cinturino in pelle nera con fori e bordi rossi: comodo, morbido e bello! Orologio insomma che ho promosso a pieni voti. E che sono sicuro riscuoterà un grande successo di pubblico anche in Italia, nazione da sempre molto cara al Marchio fondato negli Stati Uniti nel 1892. Ah! Quasi dimenticavo: è un’edizione limitata a 1972 pezzi, perciò affrettatevi. E Buon Natale a tutti voi lettori del TGCOM24!

Janvier

 

2 risposte a “HAMILTON CHRONO-MATIC 50: prova al polso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *