AUDEMARS PIGUET MILLENARY FROSTED GOLD PHILOSOPHIQUE

 

AUDEMARS PIGUET MILLENARY FROSTED GOLD PHILOSOPHIQUE

Immagine 1 di 6

Riappropriati di te e del tuo tempo. Potremmo introdurre così il nuovo Audemars Piguet Frosted Gold Millenary Philosophique che pare invitarci a prendere le distanze dalla frenesia del tempo moderno misurato in minuti ridefinendo, di conseguenza, i nostri ritmi vitali. Quest’orologio anticonformista, che riprende il design degli orologi a lancetta singola delle ore del XVII secolo, mette infatti in discussione l’implacabile trascorrere del tempo liberandolo dalla “corsa alla precisione”. Ci ricorda che l’orologio è, prima di tutto, un oggetto che deve emozionare e non solo un implacabile indicatore del tempo che scorre veloce. E’ dalla sua nascita (1875) che Audemars Piquet produce orologi meccanici da donna; il suo primo orologio Philosophique a carica manuale venne presentato nel 1982, in piena crisi causata dall’avvento del quarzo mentre il Millenary, i cui primi modelli femminili furono presentati nel 1998 (3 anni dopo il lancio sul mercato), dal 2015 è dedicato solo al gentil sesso.

La cassa ellittica del nuovo Frosted Gold Millenary Philosophique (39,5 mm x 35,4 mm), disponibile in oro rosa o bianco 18kt, sfoggia finiture satin e Frosted Gold, una tecnica che riproduce, grazie alla micro-martellatura del metallo, un effetto analogo alla polvere di diamanti. La finitura Frosted Gold si ritrova, oltre che sui lati della cassa, sulla lunetta, sulla lunetta interna e sulle anse. La corona presenta, incastonato nel centro, uno zaffiro traslucido o blu taglio cabochon. Il quadrante, protetto da vetro zaffiro antiriflesso, è color marrone o blu “effetto martellato” a conferirgli carattere e “profondità”. Su di esso spicca un’unica lancetta delle ore in oro lucidato e satinato.

L’orologio, completato da un cinturino in pelle di alligatore marrone o blu, è mosso dal calibro 3140, un movimento automatico con meccanismo brevettato che muove la lancetta attorno al quadrante seguendo una traiettoria ellittica. Nello specifico, la ruota delle ore combacia con un disco trasparente collocato sul quadrante sul quale è montata la lancetta singola. In questo modo la lancetta segue una traiettoria chiara malgrado la cassa ellittica.

Articolo di Silvia Bonfanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *