Hublot e 3 suoi orologi incredibili

 

Hublot Spirit of Big Bang Yellow Sapphire

Immagine 16 di 16

Da qualche anno Hublot ha intrapreso con successo la lavorazione e la colorazione dello zaffiro. La nuova prima mondiale che ho potuto ammirare qualche settimana fa è lo Spirit of Big Bang Yellow Sapphire. Lo zaffiro è un materiale estremamente resistente, molto complesso da lavorare e totalmente trasparente. Hublot ha sviluppato un processo che pareva impossibile a molti, riuscendo a creare zaffiri di grandi dimensioni, trasparenti e colorati, perfettamente uniformi, per orologi il cui involucro è diventato invisibile mostrando così il loro movimento. Dopo il trasparente, il nero fumé, il rosso e il blu, è appunto il momento del giallo. Per conferire allo zaffiro una tinta solare, Hublot ha fuso il rame (Cu) con l’allumina (Al2O3). Ci vogliono 4 blocchi di zaffiro giallo scolpito nella massa, 100 ore di lavoro e una lavorazione 3D per creare l’architettura a botte dello Spirit of Big Bang Sapphire. Un orologio duro e resistente ai graffi come il diamante (livello 9 sulla scala di Mohs rispetto a 10 del diamante) e leggero come il titanio solo 107 grammi al polso). Una trasparenza assoluta vestita dello splendore di un giallo solare che si estende fino al cinturino in caucciù naturale rigato giallo. Unico materiale di contrasto, il titanio in cui sono realizzati i componenti del movimento HUB4700, le viti della cassa, le 6 viti a forma di H della lunetta e la fibbia déployante, la corona ed i pulsanti. Realizzato in soli in 100 esemplari, lo Spirit of Big Bang Yellow Sapphire ospita il cronografo più preciso al mondo: il movimento cronografico scheletrato automatico, infatti, seppur interamente “hublotizzato” nell’architettura e nelle finiture, deriva dal mitico calibro Zenith El Primero. Cosa aggiungere… che ha una riserva di carica di circa 50 ore, è impermeabile fino a 50 metri e la finetsra del datario è a ore 4:30.

Ma non finiscono qui le novità. Hublot infatti, per la prima volta in un orologio, ha incastonato la pietra più esclusiva della gioielleria, con taglio baguette: mi riferisco alla Tormalina Paraíba, una pietra estremamente rara ed esclusiva (in media si estrae una Tormalina Paraíba ogni 10.000 diamanti!), che affascina i gioiellieri sin dalla sua scoperta, avvenuta vent’anni fa nello stato brasiliano di Paraíba. La sua rarità giustifica anche il suo prezzo, che supera quello delle pietre preziose tradizionali come diamante, smeraldo o rubino. Una pietra magnetica, il cui colore nasce dalla fusione di oro, manganese e rame e la cui brillantezza proviene dalla luminosità incandescente che sembra illuminare la pietra dall’interno. La Tormalina Paraíba è una pietra estremamente rara, ma alcuni tagli sono ancora più esclusivi di altri. E il caso del taglio baguette, che richiede pietre colorate perfettamente omogeneo. Per questo motivo c’è voluto un numero 5 volte superiore di pietre grezze per eseguire la prima selezione e poi, dopo il taglio, solo il 70% delle baguette vengono utilizzate (il 30% è scartato per rottura o non omogeneità di colore o qualità). Una gemma ancora più fragile dello smeraldo, che per essere incastonata richiede un tempo tre volte superiore rispetto al diamante. Il Big Bang Paraíba di Hublot si declina nel Big Bang Unico Paraíba da 45mm, in oro bianco o in King Gold (lega Hublot di oro 18 carati con rame e platino), con 48 pietre taglio baguette, ben 388 taglio brillante e movimento di manifattura UNICO HUB1242 scheletrato, con riserva di carica di 72 ore. E si declina anche nel Big Bang One Click Paraíba con cassa da 39 mm ornata da 129 Tormaline Paraíba taglio brillante, 48 Tormaline Paraíba taglio baguette incastonate nella lunetta, quadrante soleil illuminato da 11 Tormaline Paraíba taglio brillante. Anche questo è disponibile in oro bianco o King Gold ed è alimentato da un movimento meccanico a carica automatica HUB1710 con datario a ore 3 e una riserva di carica di 50 ore. Tutti i modelli sono impermeabili fino a 100 metri (10 ATM).

Last but not least, il nuovo Classic Fusion Tourbillon 5-Day Power Reserve Orlinski. Partner creativo di Hublot da 2 anni, lo scultore contemporaneo Richard Orlinski associa il suo stile sfaccettato e tecnologico alla maestria della Manifattura. Da questa fusione tecnico-artistica sono nati diversi orologi dal design straordinario. Con il movimento tourbillon Hublot completamente ridisegnato e le sue linee smussate è stato realizzato il nuovo Classic Fusion Tourbillon 5-Day Power Reserve Orlinski, in tre serie limitate di 30 pezzi ciascuna. Un’opera d’arte al polso ispirata al bestiario in resina sfaccettata o in metallo scavato dell’artista francese. Questa collaborazione rinnovata dà luogo alla fusione di due arti, l’orologeria e la scultura, attraverso due tecniche care a Orlinski: i suoi emblematici animali sfaccettati (T-Rex, Wild Kong o Panther) o traforati (Kong, tigre o orso “di pizzo”), frutto del concetto “Born Wild©”, ovvero come trasformare la violenza della natura in un’emozione positiva dalla bellezza ipnotica. È così che la cassa di 45 mm di diametro presenta sfaccettature scolpite nello zaffiro, nel King Gold o nella ceramica nera e svela un’architettura traforata ultramoderna. Ponti slanciati con angoli rientranti opacizzati, ampie aperture del meccanismo che lasciano intravedere gli ingranaggi e la gabbia del tourbillon, la riserva di carica indicata da un anello sormontato da un ago. Oltre alla scheletratura stilizzata, il movimento di manifattura a carica manuale si distingue per la sua lunga riserva di carica di cinque giorni, indicata sul quadrante, e per il suo tourbillon scultoreo che compie una rivoluzione al minuto. Il cinturino è in caucciù trasparente o nero ed è dotato di una fibbia déployante abbinata alla cassa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *