Hamilton e Interstellar: la nascita del “MURPH”

Hamilton Khaki Field Murph

Immagine 1 di 8

Lettura del weekend di assoluto spessore per quanto concerne il mio blog. Si, perché vi presento un orologio oramai iconico nonostante abbia solo un lustro. Nel 2014, infatti, il film di Christopher Nolan, Interstellar, esce al cinema, catturando da subito il pubblico con i suoi effetti speciali e l’intricata trama che lo rendono non solo un blockbuster, ma anche uno dei film di fantascienza più apprezzati degli ultimi anni. E l’Hamilton Khaki Field Murph è protagonista nella pellicola e uno dei simboli del legame affettivo tra i due protagonisti.  “Murph” è il soprannome assegnato dai suoi fan all’orologio Hamilton che appare nel film e che diventa parte integrante della sceneggiatura. Credo che nessun’altra apparizione in una pellicola rappresenti meglio l’importanza della collaborazione tra Hamilton e Hollywood come il “Murph”.

Nel film, l’esistenza dell’umanità è in pericolo e un team della NASA si avventura in un viaggio interstellare alla ricerca di un nuovo pianeta. Cooper, ex pilota della NASA, si unisce alla missione, ed è quindi obbligato a lasciare la figlia, Murph. Cooper dona a Murph il suo orologio. Dall’interno del “tesseratto” della quinta dimensione, Cooper invia un messaggio usando il codice Morse grazie alla lancetta dei secondi dell’orologio di Murph. La trasmissione di dati quantici permetterà all’umanità di sfuggire all’estinzione a cui era destinata sulla Terra. Murph si scervella sulla formula fino a quando trova la soluzione e grida: “Eureka!”. Si capisce quindi perché i fan del film (io uno dei primi) volessero avere l’opportunità di portare al polso un pezzo di storia del cinema che avesse per loro un significato. Ora che Hamilton festeggia il suo anno del cinema, eccoci accontentati con lo splendido Khaki Field Murph.

Con la sua cassa in acciaio da 42 mm, il quadrante nero, le lancette con intarsio in Super-LumiNova® beige, il movimento automatico H-10 con 80 ore di riserva di carica e il cinturino in pelle nera, il Khaki Field Murph è una replica esatta dell’orologio del film. C’è una sola differenza, che sicuramente farà piacere a noi cultori di Interstellar. La parola “Eureka” in codice Morse appare laccata sulla lancetta dei secondi. Solo chi lo sa può scorgerla, poiché è appena visibile a occhio nudo. Ma i richiami al colossal non finiscono qui. In stretta collaborazione con lo scenografo pluripremiato del film, Nathan Crowley, è stata sviluppata una confezione speciale che si ispira al tesseratto di Interstellar. Il Khaki Field Murph non è in edizione limitata, ma, attenzione, lo è invece la confezione speciale: ne sono state prodotte soltanto 2.555. Le strisce colorate ricordano l’interno dell’ipercubo in cui Cooper si trova quando scopre di poter comunicare con Murph attraverso il tempo e lo spazio.

Ho scritto poco sopra che Hamilton festeggia il suo anno del cinema. Nel 2019, infatti, Hamilton festeggia il suo legame duraturo con Hollywood. Forse non tutti sanno che gli orologi Hamilton hanno debuttato nel 1932 con il film Shanghai Express con Marlene Dietrich, dando vita da allora ad autentiche collaborazioni cinematografiche. Dal 1932, gli orologi sono apparsi in oltre 500 film! Hamilton ha sempre lavorato con i più grandi del cinema, compreso il leggendario regista Stanley Kubrick, per il quale sono stati creati un orologio da polso e da parete personalizzati per il suo mitico 2001: Odissea nello spazio.

Il leggendario Ventura poi fu portato all’attenzione del pubblico per la prima volta quando apparve al polso di Elvis Presley nel film del 1961 Blue Hawaii. Un’intera generazione lo conosceva come “l’orologio di Elvis” fino al 1997, quando la sua cassa asimmetrica e la sua silhouette futuristica furono scelte per J, l’agente di Men in Black. Il Ventura divenne immediatamente parte dell’uniforme dei protagonisti di Men in Black così come i completi neri, gli occhiali da sole e i neuralizzatori.

Nel 2001 fu la volta del film Pearl Harbor. Nel 1941, ai militari statunitensi venne dato in dotazione un orologio Hamilton Khaki Field con movimento meccanico. Con la sua cassa da 38 mm era solido, robusto e immediatamente riconoscibile. Gli orologi indossati dai personaggi del film, i capitani Rafe McCawley (Ben Affleck) e Danny Walker (Josh Hartnett), hanno conferito credibilità, nonché precisione storica, a un film emozionante.Buona Festa delle Donne alle lettrici femminili e buon weekend a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *