Seiko presenta due nuovi subacquei dela collezione Prospex

Seiko Prospex SLA021J1

Immagine 1 di 4

In attesa di raccontarvi le numerose novità che vedrò settima prossima al SIHH di Ginevra (alcune, ve l’anticipo, veramente ghiotte), questo weekend vi lascio alla lettura della recensione dei 2 nuovi subacquei della collezione Prospex di Seiko,   da decenni dedicata agli appassionati delle immersioni, al punto da essere una delle Collezioni più vendute in assoluto tra i sub (e non solo).

Il primo è l’orologio SLA021J1, una riedizione dell’iconico orologio subacqueo del 1968. Impermeabile fino a 300 metri, presenta una cassa d’acciaio di 44,3 millimetri di diametro; al suo interno ospita il calibro di alta qualità 8L35, tre sfere e data, un movimento automatico con l’opzione di carica manuale, le cui 192 componenti sono assemblate e regolate dai mastri orologiai di Seiko. Ha una frequenza di 28.000 alternanze all’ora e una riserva di carica di 50 ore. I tratti distintivi di questo orologio sono indubbiamente la durata, la resistenza e l’affidabilità; infatti la cassa in acciaio inossidabile ha un rivestimento antigraffio, mentre il vetro zaffiro ha un trattamento antiriflesso su entrambi i lati. La lunetta in ceramica all’ossido di zirconio, poi, è particolarmente resistente agli urti e ai graffi e offre maggiore precisione e sicurezza grazie ai suoi 120 scatti e alle scanalature più profonde, che permettono una manipolazione semplice e sicura, anche negli abissi marini. La leggibilità è ovviamente al primo posto pensando alle scarse condizioni di luminosità delle profondità marine. Sul quadrante nero ci sono indici e lancette con rivestimento di Lumibrite, la vernice luminescente sviluppata da Seiko, del tutto ecologica e nota per le sue straordinarie caratteristiche di lunga durata e brillantezza. Per garantire all’orologio una lettura ancora più agile, questa vernice di nuova concezione è utilizzata anche per rendere luminescenti gli indici sui minuti 10, 20, 30, 40 e 50 della lunetta girevole unidirezionale. La data compare ad ore 3, la corona a vite è posizionata a ore 4. Il segnatempo è dotato di un bracciale d’acciaio e di un secondo cinturino di silicone nero ultraresistente. Prezzo consigliato al pubblico? 3.200 euro.

Scende “solo” fino a 200 metri di profondità il modello SPB083J1, orologio subacqueo con cassa d’acciaio di 44 millimetri di diametro. Il calibro 6R15 è l’anima di questo orologio, che sceglie il tono del blu per il quadrante finemente decorato con effetto sunray. Ore e minuti sono scandite da lancette sovradimensionate per garantire il massimo della visibilità in immersione. Sfere e indici sono luminescenti grazie al rivestimento di Lumibrite. La data a finestrella è collocata a ore 3. Il movimento automatico offre l’opzione di carica manuale e garantisce una riserva di carica di oltre 50 ore (come l’altro orologio). Anche in questo caso, il bracciale d’acciaio è abbinato ad un secondo cinturino intercambiabile di silicone blu.In questo caso, il prezzo consigliato al pubblico è di 1.200 euro.

Nel 1965 Seiko ha prodotto il primo orologio subacqueo giapponese e solo 3 anni più tardi, nel 1968, ha lanciato il primo diver 300m caratterizzato da un movimento automatico Hi-Beat ad alta precisione con 10 alternanze al secondo. Nel 1978 è stata invece la volta del primo orologio subacqueo professionale (600m) al mondo certificato per le immersioni in saturazione.

 

5 risposte a “Seiko presenta due nuovi subacquei dela collezione Prospex

Rispondi a Loris Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *