Vacheron Constantin Les Cabinotiers Grand Complication Phoenix

Vacheron Constantin Les Cabinotiers Grand Complication Phoenix

Buon Anno a tutti voi lettori di TGCOM24! E per festeggiare, partiamo subito col “botto”!  Si, oggi vi presento un orologio veramente unico e splendido. Prima un po’ di storia. Sin dal XVIII secolo, Vacheron Constantin ha perpetuato la tradizione dei “Cabinotiers“, il nome dato ai maestri artigiani esperti di orologeria che lavoravano nei laboratori posti ai piani più alti dei palazzi di Ginevra. La bravura di questi abili artigiani era indiscussa: plasmavano segnatempo eccezionali, di rara complessità tecnica ed estetica. Vacheron Constantin continua quest’arte orologiera estremamente raffinata, come dimostra il nuovo e unico Les Cabinotiers Grand Complication Phoenix. La leggenda della Fenice racconta di come questo uccello riuscì a sconfiggere la morte incendiandosi e rinascendo dalle proprie ceneri ogni 500 anni. Questo simbolo di immortalità ha ispirato i creatori del segnatempo Les Cabinotiers Grand Complication Phoenix, con ben 15 complicazioni. Sono visibili su ambo i lati dell’orologio una serie di indicazioni: calendario perpetuo, un’equazione del tempo, alba e tramonto, carta celeste, stagioni, segni zodiacali, età e fasi della luna, solstizi, ore e minuti siderali, riserva di carica. La ripetizione minuti e un tourbillon completano questo eccezionale orologio. Gli orologiai del dipartimento Les Cabinotiers sono riusciti a integrare tutte queste funzioni nello spazio limitato della cassa, miniaturizzando al massimo tutti i componenti, senza interferire con la loro affidabilità. Cifre e lancette sono chiaramente visibili sul fondo grigio ardesia dei due quadranti su ambo i lati dell’orologio, mettendo in risalto l’oro rosa della cassa. L’eccellente leggibilità di questo modello complesso è ancor più accentuata dalla disposizione degli altri contatori e dalle varie indicazioni orarie. Per animare le molte funzioni di questo orologio estremamente complicato, i Maestri orologiai di Vacheron Constantin hanno scelto il collaudatissimo Calibro 2755. Questo movimento a carica manuale, con una riserva di carica di 58 ore, è dedicato ai modelli particolarmente sofisticati della Manifattura e, in particolare, a quelli dell’eccezionale categoria Grand Complication di cui fa parte questo modello unico.

Questo modello eccezionale è anche un tributo a due tecniche di incisione che solo pochi artigiani sono ancora in grado di padroneggiare: il bassorilievo, utilizzato per la carrure, e l’incisione a bulino per la lunetta e il fondello. Per perfezionare l’arte della scultura dell’oro fino a ottenere un effetto tridimensionale di questo tipo, che richiede ben 300 ore di attenta e paziente lavorazione, è necessaria un’esperienza almeno decennale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *