Nomos Glashutte Zürich Ore nel Mondo: prova al polso

Nomos Glashutte Zürich Ore nel Mondo

Strana casa questa Nomos Glashutte. Se ne parla poco in Italia, non ha una grossa produzione ed è da ormai diventata 100% manifattura. Eppure produce orologi interessanti ad un prezzo altrettanto interessante. Oggi, pur essendo una casa piccola, usa calibri di manifattura su tutti i prodotti, il che è un’ottima cosa. In un mondo dove tutti cercano di stupire con forme strane e complicazioni poco utili Nomos si distingue per le sue linee pulite e per il design molto curato. Questo Zürich Ore nel Mondo non fa eccezione: un orologio di aspetto molto bello, con un quadrante di un blu molto particolare e con una complicazione molto utile soprattutto per chi viaggia molto. Partiamo dal cuore di questo orologio. Il calibro è il DUW 5201 ed è il primo calibro automatico con lo Swing-System NOMOS. Verrà usato all’interno di tutti gli orologi dotati del meccanismo con fusi orari ed è piuttosto semplice da usare, nonostante la complicazione. E cosa significa DUW? Glashütte Deutsche Uhrenwerke, per sottolineare che viene realizzato internamente, nel solco della tradizione dell’alta orologeria di Glashütte. Un Calibro ben rifinito e di ottima fattura. E’ un automatico con 42 ore di riserva di carica. Lo si può chiaramente guardare dal fondello zaffiro che ne svela le rifiniture. Il funzionamento della complicazione è molto semplice. Un tasto permette di cambiare la città in cui si è (o quella con lo stesso fuso). Facendo cosi le sfere indicheranno le ore di dove ci si trova in quel momento (ad ore 12 appare il nome della città) mentre l’ora di casa viene indicata da un disco ad ore 3. Il disco ha tutte le 24 ore cosi si sa sempre l’ora giusta di casa. Il quadrante del modello che ho avuto in prova è di un bellissimo blu notte che rende l’orologio molto affascinante e molto leggibile. Il vetro è a cupola in zaffiro anti riflesso. Le sfere sono rodiate e sfaccettate: molto belle e leggibili.

Ho tenuto l’orologio al polso per una decina di giorni ed è il secondo Nomos che indosso in vita mia. L’altro era un orologio più semplice mentre questo ha una bella complicazione. Eppure resta di una leggibilità e di una pulizia uniche, incredibili. La cosa che davvero apprezzo di questa casa è che produce orologi dove è facile ed immediato leggere l’ora. Al giorno d’oggi non è una cosa cosi scontata ed io l’apprezzo sempre molto. L’orologio è molto confortevole al polso grazie alla sua cassa in acciaio molto ben rifinita e sagomata. Un acciaio di ottima qualità che mi pare molto resistente a graffi e segnetti che danno cosi fastidio agli appassionati. La cassa è realizzata in tre parti. Questo Nomos non è di certo vistoso e si può quindi indossare ovunque in ogni occasione. Certamente se siete a tavola con qualcuno che ama gli orologi, noterà subito che è un orologio con qualche complicazione e resterà affascinato, credetemi. Infatti, è un ore del mondo molto ben fatto e con un quadrante pulito ed elegante.

Mi ci sono trovato davvero bene ed è stato uno di quei casi in cui l’ho rispedito alla casa con un pizzico di malinconia. Lo consiglio a chi volesse un orologio complicato, di manifattura, con un design splendido ed un prezzo interessante rispetto alle sue caratteristiche. Il prezzo suggerito al pubblico è infatti di 4.620 euro. Complimenti a Nomos Glashutte per come si sta muovendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *