Patek Philippe Aquanaut: vent’anni di orologi sportivi

Patek Philippe Aquanaut Ref. 5168G

 

Dopo il 40° anniversario dell’iconico Nautilus nel 2016, Patek Philippe celebra quest’anno un’altra importante ricorrenza: i 20 anni della collezione Aquanaut, presentata al Salone dell’orologeria di Basilea nel 1997. Con il nuovo Aquanaut Ref. 5168G, un orologio da polso da uomo in oro bianco 18 carati, Patek dimostra quanto il prezioso metallo si accordi perfettamente allo spirito sportivo e all’impermeabilità fino a 120 metri. La nuova Ref. 5168G è il primo Aquanaut da uomo in oro bianco 18 carati. L’orologio mantiene lo stesso design degli altri Aquanaut (e dei Nautilus), con la lunetta ottagonale dagli angoli smussati, impreziosita dalle finiture satinate verticali sulla parte superiore e lucide sui fianchi bisellati. Questo modello, però, con i suoi 42 millimetri di diametro, è il più grande fra gli Aquanaut. La misura è un omaggio al primo Nautilus (1976), soprannominato Jumbo, che esibiva le stesse dimensioni e che ancor oggi è noto tra i collezionisti con questo nome. L’altra novità è il colore blu notte del quadrante e del cinturino. Il quadrante riprende l’effetto dégradé, più chiaro al centro e più scuro in periferia, introdotto nel 2016 sull’Aquanaut Travel Time Ref. 5164 in oro rosa per rendere omaggio alla sfumatura caratteristica del Nautilus. Sul delicato rilievo damier si stagliano le cifre arabe in oro bianco applicate a mano e sottolineate dal rivestimento luminescente Superluminova®, per garantire una leggibilità ottimale anche al buio. Tra la altre innovazioni che caratterizzano la Ref. 5168G, figurano anche gli indici in oro bianco 18 carati applicati e luminescenti, a indicare i cinque minuti, su cui ruotano con perfetta regolarità le lancette luminescenti delle ore e dei minuti a bastone con finale a punta, e la sottile lancetta dei secondi tipo “parfil” con contrappeso, in bronzo laccato bianco. La scansione del tempo è orchestrata con precisione ed eleganza dal movimento automatico visibile attraverso il fondo cassa in cristallo di zaffiro.

All’interno della cassa in oro bianco 18 carati è alloggiato il calibro 324 S C a carica automatica, un movimento che racchiude tutto ciò che gli uomini ricercano in un meccanismo classico: alta orologeria tradizionale, alta tecnologia e innovazione. Con i suoi 3,3 mm di spessore, il calibro è tanto sottile da permettere all’orologio finito di non superare il ragionevolissimo spessore di 8,25 mm, nonostante la presenza delle guarnizioni d’impermeabilità. Sul piano delle prestazioni, il rotore centrale in oro 21 carati accumula efficacemente l’energia a ogni gesto del polso e vanta uno scarto di marcia massimo che va da -3 a +2 secondi al giorno, come sancito dal Sigillo Patek Philippe, garanzia di estrema precisione. Se ciò non bastasse, ogni occhiata attraverso il fondo cassa in cristallo di zaffiro che rende visibili le raffinate finiture è una gioia per gli occhi; è la stessa sensazione che ogni uomo prova gettando lo sguardo sotto il cofano di un auto sportiva purosangue. I ponti esibiscono decorazioni a Côte de Genève parallele, fori concavi (moulure) lucidi per i rubini e le viti (queste ultime con bordi e intagli smussati), incisioni dorate e spigoli smussati in tondo a delineare la forma di ogni pezzo. Il rotore in oro presenta al centro, attorno al cuscinetto a sfere, una delicata decorazione perlata, mentre la sua forma e la sua funzione sono sottolineate dalle Côte de Genève circolari, senza dimenticare la croce di Calatrava incisa, marchio depositato di Patek Philippe. La stessa croce di Calatrava incisa impreziosisce anche il fermaglio déployante a pulsanti con doppio sistema di sicurezza in oro bianco 18 carati che chiude il cinturino in materiale composito. Quest’ultimo, di colore blu notte abbinato al quadrante e con il tipico rilievo damier dell’Aquanaut, si distingue per la comodità al polso e l’elevata resistenza alla trazione, all’usura, all’acqua salata e ai raggi ultravioletti. L’ideale per un orologio di carattere come il nuovo Aquanaut Ref. 5168G. Le novità che riguardano l’Aquanaut, però, non si limitano a questo modello anniversario. A breve vi presenterò gli altri modelli celebrativi. 

Seguite tutte lue novità su Facebook, Twitter e Instagram

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *