Richard Mille RM 50-03 McLaren F1: il cronografo sdoppiante tourbillon più leggero al mondo!

RM 50-03 McLaren F1

 

Sviluppato in collaborazione con il celebre costruttore di Formula 1, il nuovo modello Richard Mille, con un peso di soli 40 grammi compreso il nuovo cinturino, l’RM 50-03 McLaren F1 è il cronografo meccanico più leggero mai realizzato. Il progetto include infatti non solo il titanio e il Carbonio TPT™, ma anche un nuovo materiale, mai usato nell’industria orologiera, il graphene, integrato per questo uso nella cassa del Graph TPT™. Il materiale è stato isolato per la prima volta, nel 2004, dal professor Andre Geim della Scuola di Fisica e Astronomia dell’Università di Manchester. Sei anni più tardi, nel 2010, questa scoperta gli è valsa il Premio Nobel per la Fisica, insieme al suo collega, il professor Konstantin Novoselov. Grazie alla collaborazione fra l’Università di Manchester, la McLaren Applied Technologies e la North Thin Ply Technology (NTPT®), Richard Mille ha potuto realizzare una cassa di un orologio lavorata a partire dalla versione più evoluta di Carbonio TPT™. Il graphene è sei volte più leggero dell’acciaio e duecento volte più resistente. Il McLaren Technology Group e la McLaren-Honda, che stanno attualmente lavorando all’integrazione del graphene nella costruzione delle loro monoposto di F1, hanno permesso a Richard Mille di prendere in considerazione questo materiale per diminuire significativamente la densità dell’attuale Carbonio TPT™, incrementandone allo stesso tempo la sua robustezza. Conosciuto per le particolari striature ondulate risultanti dalla sua lavorazione, il Carbonio TPT™ è costituito da 600 strati di filamenti paralleli. Gli strati, dello spessore massimo di 30 micron ognuno, vengono impregnati da una resina “caricata” di graphene e poi sovrapposti da una macchina automatica che sfalsa l’orientamento di 45° fra ogni strato.

Il movimento di soli 7 grammi merita ampiamente l’appellativo di “ultraleggero”. Il segreto di questo peso piuma risiede nell’associazione di titanio grado 5 e Carbonio TPT™ per la platina e i ponti, unito alla profonda scheletratura delle componenti. La densità, la rigidità e la bassa conducibilità termica del titanio ne fanno una scelta obbligata per la McLaren F1. Permette infatti non solo di alleggerire o rinforzare secondo necessità la struttura del telaio e delle appendici aerodinamiche, ma anche di essere usato nella costruzione della scatola del cambio delle bielle e delle valvole delle testate. Grande perizia e maestria orologiere si ritrovano in tutto il movimento, con le elaborate lavorazioni di tutte le superfici, eseguite rigorosamente a mano, che vengono lucidate, satinate e elegantemente rifinite. Ad esempio, ogni quadrante in titanio grado 5 richiede tre ore di lavorazione manuale per la smussatura degli angoli. Una gabbia intermedia in Carbonio TPT™, fissata alla parte centrale della cassa, supporta il movimento dell’RM 50-03 McLaren F1. E’ disegnata ispirandosi ai bracci disposti a triangolo delle sospensioni della McLaren-Honda. Questo orologio abbina lo scappamento con tourbillon alla funzione sdoppiante. La necessità di controllare e diminuire gli attriti ha orientato la ricerca verso il miglioramento del profilo dei denti del bariletto e di tutto il treno degli ingranaggi. Ciò ha portato a un’eccellente erogazione di coppia e ottimizzazione del rendimento. Le prestazioni cronometriche e la qualità dell’energia trasmessa sono facilmente controllabili su due indicatori colorati che riportano l’autonomia di marcia (fino a 70 ore) e la coppia rilasciata. I pulsanti cavi del cronografo ricordano le prese d’aria della Formula 1 McLaren, mentre il disegno della corona riprende quello dei cerchioni della vettura progettata dal costruttore britannico. L’ideazione di un nuovo sistema per la funzione sdoppiante e lo studio approfondito sul lavoro della sua pinza, hanno permesso di ridurre del 50% il consumo di energia, diminuendo gli attriti sugli assi. La ruota a 6 colonne che comanda le differenti bascule della funzione sdoppiante è stata progettata per garantirne un sincronismo perfetto, un bloccaggio accurato e una elevata stabilità delle regolazioni. Le straordinarie proprietà del graphene hanno permesso di introdurre questo nanomateriale nel cinturino in caucciù dell’RM 50-03 McLaren F1 per aumentarne l’elasticità e la resistenza all’usura. L’RM 50-03 McLaren F1 sarà prodotto in una serie limitata e numerata di 75 esemplari, disponibili unicamente nelle boutique Richard Mille. Ogni orologio sarà accompagnato da un modello in scala 1:5 della McLaren-Honda 2017.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *